BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ RNK Spalato-Torino (0-0): i voti della partita (andata spareggio Europa League)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Se il Torino non ha dilagato il merito è solo ed esclusivamente suo. Ha parato di tutto, da tiri ravvicinati a bolidi dalla distanza. Commette un paio errori in uscita ma sono peccati veniali in una serata perfetta. 

Nel primo tempo soffre le iniziative di Molinaro e si fa vedere pochissimo in avanti. Nella ripresa scompare dalla circolazione. Resta in difesa e aiuta i suoi nel respingere gli assedi granata. 

Un centrale possente ma lento. Va in difficoltà sui tagli di Barreto ma alla fine non si fa mai sorprendere.

Complementare di Galovic. Per lui una serata nella norma. Attento sui palloni alti. 

Vale più o meno quanto detto per il suo collega di fascia opposta. Lui è però uno dei più nervosi dei suoi, finisce sul taccuino dell'arbitro e rischia di condere il rigore al Torino commettendo un fallo di mano non sanzionato dall'arbitro. 

Luci e ombre per questo giocatore posizionato sulla corsia destra nel 4-4-2. Ordinato ma timido nel primo tempo, fantasma o quasi nella ripresa.

Uno dei due mastini di centrocampo. Corre e lotta su ogni pallone: il suo compito è interrompere la trama degli avversari e riesce nell'intento (dall'86' KVESIC SV)

A differenza del compagno di reparto risulta troppo falloso. Ammonito nel finale: il giallo poteva risparmiarselo.

Nei primi 45' sfiora il gol con un tiro da lontano che per poco non beffa Padelli (dal 63' ROCE 6 Gioca la seconda parte di gara con intennsità sino al triplice fischio).

Il talento non manca a questo giovane ragazzo. Quando parte palla al piede crea scompiglio nella retroguardia granata. L'unico problema è che a tratti è troppo confusionario (dal 71' VOJONOVIC 6 Forze fresche al servizio della squadra per restirere agli attacchi finali del Torino).

L'uomo più pericoloso dello Spalato. Sfiora il gol per due volte su calcio piazzato. Lentamente si spenge ma il suo l'ha sicuramente fatto.

 

ALL.MATIC 6,5 Esce indenne dalla sfida d'andata contro il Torino. Costruisce una muraglia ordinata ma all'Olimpico fra sette giorni sarà tutta un'altra storia.