BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Europei nuoto Berlino 2014 / Paltrinieri oro negli 800 sl, Detti-Leonardi-Bianchi, pioggia di bronzi. Oro anche la staffetta mista (venerdì 22 agosto)

Europei nuoto Berlino 2014: risultati di oggi 22 agosto. Paltrinieri oro e Detti bronzo negli 800 sl, Leonardi bronzo 100 sl, Bianchi bronzo 100 rana donne, oro 4x100 mista sl, argento Batki

Gregorio Paltrinieri (Infophoto) Gregorio Paltrinieri (Infophoto)

La medaglia d'oro della staffetta mista 4x100 stile libero sigilla una giornata trionfale per l'Italia agli Europei di nuoto 2014. Dopo - giova ripeterli - l'oro di Gregorio Paltrinieri negli 800 sl e i bronzi di Gabriele Detti nella stessa gara, di Luca Leonardi nei 100 sl e di Ilaria Bianchi nei 100 rana, oltre che l'argento di Noemi Batki nei tuffi dalla piattaforma, ecco la vittoria in questa gara anomala, inserita per la prima volta nel programma degli Europei. D'accordo, hanno partecipato solamente quattro nazioni ed una di queste era la Turchia senza speranze, per cui il podio era già assegnati ad azzurri, Russia e Francia. Ma queste tre nazioni sono le migliori nella velocità, e quindi vincere non era scontato. Invece i nostri quattro staffettisti hanno fatto un capolavoro: nelle frazioni maschili schieravamo il meglio, cioè Luca Dotto e Luca Leonardi, reduci dalla finale individuale e capaci di portarci al comando a metà gara, non scontato contro i russi Grechin e Morozov. Ma forse l'impresa più bella è arrivata dalle ragazze, sulla carta meno quotate: invece anche Erika Ferraioli e Giada Galizi hanno sempre conservato la vetta, e infine il cronometro ha detto , cioè nuovo record europeo e soprattutto medaglia numero 18 di questi Europei, sesta d'oro. Argento alla Russia, bronzo alla Francia. Poco prima, da ricordare il record del Mondo di Adam Peaty nella semifinale dei 50 rana (26"62). E domani ci attendono tante altre finali con l'Italia protagonista, a partire da Federica Pellegrini nei 200 sl... (Mauro Mantegazza)

Vince la medaglia di bronzo nei 100 farfalla femminili in una indimenticabile giornata agli Europei di nuoto 2014. Dopo l'oro di Gregorio Paltrinieri negli 800 e i bronzi di Gabriele Detti nella stessa gara e Luca Leonardi nei 100, ecco una gioia anche dal settore femminile nel nuoto - c'era già stato l'argento di Noemi Batki nei tuffi dalla piattafoma. Ma veniamo alla gara di Ilaria, che ha obiettivamente ottenuto il massimo risultato possibile in una gara dominata da due grandi campionesse. L'oro è andato alla danese Jeanette Ottesen in 56"51, appena un centesimo meglio della svedese Sarah Sjoestroem. Per la Bianchi invece il tempo è stato di 57"71, a sua volta appena un centesimo meglio dell'olandese Inge Dekker in una gara che ha visto anche il bel quinto posto della seconda azzurra, Elena Di Liddo. Per Ilaria è la conferma su ottimi livelli in questa gara, che già l'aveva vista quinta a Londra 2012 e sesta l'anno scorso ai Mondiali di Barcellona.

Vince la medaglia di bronzo nei 100 stile libero agli Europei di nuoto 2014. Tempo di per la consacrazione del nome nuovo della velocità italiana, che si deve inchinare solo allo strapotere dei due fenomeni francesi: oro come previsto per Florent Manaudou, che ha stampato un ottimo 47"98 e si conferma al top tra gli sprinter non solo europei, e poi sul secondo gradino del podio ecco Fabien Gilot in 48"36, appena due centesimi meglio di Leonardi che però - classe 1991 - ha il futuro dalla sua parte (Gilot ha sette anni in più). Il rimpianto italiano è per Luca Dotto, quinto ma in linea fino a metà della seconda vasca forse addirittura per provare a insidiare Manaudou: invece poi si è spenta la luce, ma comunque l'Italia sale sul podio e centra la medaglia numero 16 di questi Europei grazie a Leonardi, in un pomeriggio a forti tinte azzurre con l'oro di Gregorio Paltrinieri e il bronzo di Gabriele Detti negli 800, senza dimenticare l'argento di Noemi Batki dalla piattaforma.

Ha vinto la medaglia d'oro negli 800 stile libero maschili. Secondo trionfo per il nuotatore di Carpi agli Europei di nuoto 2014, e il podio è esattamente lo stesso di quello dei 1500. Quindi primo posto per Paltrinieri, con il tempo di , poi secondo posto per Pal Joensen (Far Oer) in 7'48"49 e sul terzo gradino del podio ecco Gabriele Detti in 7'49"35, a regalare una medaglia in più all'Italia, suo secondo bronzo personale. Una gara condotta a ritmi altissimi da Paltrinieri fin dalla prima vasca: consapevole che lo sprint è il suo punto debole, l'emiliano si è scatenato e ha fatto gara a sé fin da subito. Dietro grande battaglia per l'argento, ancora una volta fra Joensen e Detti: esito fotocopia ai 1500. Ma il re è uno solo, Gregorio Magno: secondo oro in questi che sono i suoi Europei - e negli 800 non era così scontato -, quinto in totale per la spedizione azzurra che tocca quota 15 medaglie. Subito dopo, Federica Pellegrini ha vinto la semifinale dei 200 stile libero: anche domani saranno grandi emozioni...

Conquista la medaglia d'argento nella gara di tuffi dalla piattaforma 10 metri, e così inizia bene una giornata che per l'Italia si annuncia molto intensa, con tante finali da seguire agli Europei di nuoto 2014. Quarta presenza sul podio nelle ultime cinque edizioni per la tuffatrice italiana di origini ungheresi (la madre si trasferì in Italia quando Noemi aveva tre anni), che così si conferma ai vertici europei dalla piattaforma: una gara molto pulita, con quattro tuffi su cinque oltre i 70 punti, le è valsa un totale di 346.40 punti e dunque il gradino del podio alle spalle della britannica Sarah Barrow, meritatamente medaglia d'oro con 363.70 punti. Medaglia di bronzo per l'ucraina Iuliia Prokopchuk con 341.35 punti. Per la Batki questo è dunque il terzo argento continentale dopo quelli del 2010 e 2012, mentre nel 2011 vinse l'oro a Torino, senza dimenticare il bronzo del 2008 nella gara sincro con Tania Cagnotto. Per l'Italia a questi Europei è invece la medaglia numero 13, la seconda d'argento e anche la seconda nei tuffi dopo l'oro proprio della Cagnotto dal trampolino 1 metro.

Oggi, venerdì 22 agosto, è la decima giornata degli Europei di nuoto 2014, trentaduesima edizione dei Campionati continentali degli sport acquatici che si terrà fino a domenica a Berlino, capitale della Germania. Si annuncia una giornata importantissima per l'Italia, che si giocherà alcune carte da medaglia molto pesanti. Andiamo dunque subito a presentare che cosa succederà nella piscina tedesca. Per quanto riguarda il nuoto, il programma di oggi sarà lo stesso di ieri: alle ore 9.30 via alle batterie, mentre semifinali e finali saranno disputate nella sessione pomeridiana con inizio alle ore 18.00. Oggi sono cinque i titoli in palio: si comincia con gli 800 stile libero maschili alle ore 18.07, con in gara Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, che naturalmente puntano a salire di nuovo insieme sul podio come già l'altro ieri nei 1500. Poi ecco alle ore 18.43 i 200 rana femminili, con Giulia De Ascentis ai blocchi di partenza. Ecco poi l'evento forse più atteso: infatti, alle ore 18.47 ci saranno i 100 stile libero maschili, la gara regina in cui per l'Italia gareggeranno Luca Dotto e Luca Leonardi, entrambi capaci di lottare per la vittoria. Alle ore 19.05 toccherà ai 100 farfalla femminili: anche qui avremo ben due rappresentanti, Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi. Infine, alle ore 19.33 ecco la staffetta 4x100 stile libero mista (due uomini e due donne), una gara anomala ma che potrebbe regalare all'Italia un'altra medaglia. Ci saranno poi altre sei gare che oggi vivranno batterie al mattino e semifinali al pomeriggio, con la finale invece in programma domani: si tratta di 200 dorso uomini, 200 stile libero donne – dunque la gara regina di Federica Pellegrini –, 100 farfalla uomini, 50 dorso donne, 50 rana uomini e 1500 stile libero donne (dove le batterie del mattino qualificheranno direttamente alla finale di domani). Questi dunque sono gli eventi che ci attendono nel corso della giornata odierna, che per i tuffi proporrà invece due gare. Anche qui dunque grandi emozioni: la piattaforma 10 metri femminile con in gara l'azzurra Noemi Batki (eliminatorie alle ore 10.00, finale alle ore 14.00) e il trampolino 3 metri sincro uomini con la coppia italiana Benedetti-Rinaldi (eliminatorie alle ore 12.00, finale alle ore 16.00). Per quanto riguarda la diretta tv, sarà garantita oggi da Rai Sport 1 in chiaro (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al canale numero 227 della piattaforma satellitare Sky) e da Eurosport, canale tematico disponibile sia sulla piattaforma satellitare di Sky (canale numero 210) sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium (numero 384). Sia Rai Sport 1 sia Eurosport seguiranno integralmente la giornata: batterie, tuffi e finali del nuoto. Per seguire gli Europei anche in streaming video, l'appuntamento sarà sul sito Internet della Rai (rai.tv), gratis e accessibile a tutti, oppure per gli abbonati ai diversi pacchetti anche tramite i servizi Sky Go, Premium Play ed Eurosport Player. Da ricordare anche le notizie e gli aggiornamenti che saranno disponibili sul sito della Federazione europea (len.eu) e su quello dei Campionati (bln2014.de), e poi su Facebook dove la Federazione ha la pagina LEN e i campionati la pagina 32nd LEN European Swimming Championships - Berlin 2014 / Official Fanpage e su Twitter dove l'account degli Europei è @BLN2014.

© Riproduzione Riservata.