BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Manchester City-Liverpool: Dzeko prima punta. Aguero o Jovetic alle sue spalle? (Premier League, 2^ giornata)

Le probabili formazioni di Manchester City Liverpool: le ultime novità sul Monday Night della seconda giornata della Premier League, grande partita che si gioca alle ore 21 di stasera

Steven Gerrard batte una punizione contro il Manchester City (Infophoto)Steven Gerrard batte una punizione contro il Manchester City (Infophoto)

La partita tra Manchester City-Liverpool è stato uno degli scontri principali dello scorso campionato per la vittoria del titolo. Quest'anno si ripresenta subito in calendario, siamo alla seconda giornata, mettendo in palio punti importanti tra due squadre candidate a vincere la Premier League. Pellegrini presenta una formazioni con Dzeko prima punta ma restano i dubbi sulla mezza punta alle sue spalle. Per ora sembra avantaggiato Jovetic, "rinato" in questo precampionato, prefereito ad Aguero (recuperato al 100%) inizialmente relegato in pachina. Tutto è ancora da decidere e siamo sicuri che solo all'ultimo l'allenatore del City si effettuerà la scelta definitiva. 

Il Monday Night della seconda giornata della Premier League 2014-2015 è già uno scontro diretto per il titolo: Manchester City-Liverpool si gioca questa sera alle ore 21 e, se anche mancherà quella tensione nervosa che c’era per esempio lo scorso anno ad aprile quando ci si giocava tutto o quasi, la partita vale la pena di essere seguita perchè in campo vanno due grandi squadre con l’ambizione di vincere tutto quanto possibile. Ad avere la meglio un anno fa, su questo campo e in classifica, è stato il City; anche per questo motivo i Reds sono animati da propositi di rivincita e vogliono prendersi una gran bella soddisfazione andando a espugnare il City of Manchester Stadium, come qualcuno chiama ancora questo impianto. 

Manuel Pellegrini ha trovato certezze in questo precampionato; la sua squadra si è ben comportata in questo calciomercato estivo e soprattutto parte come la squadra da battere; vero che tanti addetti ai lavori hanno indicato il Chelsea come numero uno per il titolo, ma i campioni in carica sono all’Etihad ed è con loro che innanzitutto bisogna fare i conti. Il tecnico cileno non stravolge più di tanto la sua formazione; la coppia d’attacco sarà tutta bosniaca e sarà composta da Jovetic (che finalmente trova spazio in squadra) e Dzeko, in attesa che Sergio Aguero torni in piena forma e si prenda il posto che gli spetta. Dietro ci sono le incognite maggiori: naturalmente non si rinuncia a Yaya Touré, che potrebbe essere affiancato dal montenegrino ex Fiorentina e da David Silva in un ipotetico 4-2-3-1 che ancora una volta escluderebbe Nasri, a meno che l’ivoriano non retroceda la sua posizione e affianchi Fernandinho che in mediana è in vantaggio sul nuovo acquisto Fernando. La difesa dovrebbe rivedere Hart come titolare tra i pali, sulle corsie laterali Zabaleta e Clichy sono in questo momento intoccabili mentre in mezzo, insieme a capitan Vincent Kompany, è ballottaggio tra l’esperto Demichelis che è un pupillo del suo allenatore e un altro nuovo arrivato, quel Mangala che il City ha pagato addirittura 40 milioni di euro. In panchina Milner, Frank Lampard che per la prima volta dopo 13 stagioni non indossa la maglia del Chelsea, John Guidetti; in attesa di Alvaro Negredo, che è infortunato. 

Come noto Mario Balotelli non ci sarà. I Reds non hanno fatto in tempo a firmare il giocatore e così dovranno accontentarsi di averlo in tribuna potendo schierarlo soltanto dalla prossima giornata. Stando così le cose Brendan Rodgers si affida ai suoi giovani terribili in attacco: lo schema dovrebbe essere il 4-3-3 con Sturridge che prende il posto che fu di Luis Suarez al centro dell’attacco e le frecce Sterling-Coutinho ai suoi lati. In mezzo al campo Henderson è ormai diventato un insostituibile, capitan Gerrard naturalmente non può essere messo in discussione e allora il ballottaggio riguarda Joe Allen, che Rodgers si era portato dietro dallo Swansea a conferma di quanto punti su di lui, e Lucas Leiva; l’avversario imporrebbe la titolarità del brasiliano che è bravissimo a interdire, ma Allen garantisce quella qualità che si rende necessaria per gestire pallone e partita e quindi parte comunque favorito. In difesa dovrebbero esserci due nuovi acquisti: a destra Manquillo, arrivato dall’Atletico Madrid, e al centro a fare coppia con Skrtel Dejan Lovren, uno dei tanti acquisti dal Southampton (gli altri sono Lallana e Lambert, che si accomodano in panchina). A completare il pacchetto davanti al confermato Mignolet sarà Glen Johnson, che cambia corsia rispetto alle abitudini. A disposizione il talento di Suso e Lazar Markovic, altro acquisto di punta nel corso dell’estate.