BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CONSIGLI FANTACALCIO 2014 / L'asta e le strategie sul web: il portiere. Handanovic, meno gol subiti con Vidic? (27 agosto 2014)

Consigli Fantacalcio 2014, l'asta e le strategie sul web: a pochi giorni dall'inizio del campionato di Serie A analizziamo il ruolo fondamentale del portiere per le vostre squadre virtuali

Gianluigi Buffon, il portiere meno battuto della Serie A 2013-2014 (Infophoto) Gianluigi Buffon, il portiere meno battuto della Serie A 2013-2014 (Infophoto)

Un portiere da scegliere per la vostra asta del Fantacalcio? Una domanda che può risultare complessa: abbiamo già parlato delle varie scuole di pensiero che influiscono sulla scelta dell’estremo difensore. Siamo tuttavia sicuri che quasi tutti abbiano un nome in mente: quello di Samir Handanovic. Il numero 1 dell’Inter ha confermato in nerazzurro, nonostante qualche passaggio a vuoto, di essere uno dei migliori al mondo nel suo ruolo: al di là dei rigori parati, che portano bonus importanti (di fatto in molte leghe sono pari ai gol realizzati come punteggio), le statistiche dello sloveno ci dicono che i gol subiti nella scorsa stagione sono stati 32 in 35 partite. Merito della cura Walter Mazzarri, merito suo: la media voto per la Gazzetta dello Sport è stata di 6,27 per una fantamedia di 5,61. Nessuna ammonizione e la tendenza a fare molto bene all’inizio e alla fine del campionato: il periodo critico di Handanovic lo scorso anno è stato quello compreso tra novembre e dicembre e ancora tra marzo e aprile, ma nelle fasce agosto-novembre e aprile-giugno è stato una garanzia. E allora, perchè non puntare ancora su di lui? Tanto più che l’acquisto di Nemanja Vidic ha, almeno sulla carta, rinforzato la difesa dell’Inter.

Chi l’anno scorso ha scelto Morgan De Sanctis nella propria squadra del Fantacalcio si è ritrovato a disposizione un super portiere e una miniera d’oro in termini di bonus; e siamo sicuri del fatto che nell’asta del 2014-2015 proverà a riprenderlo (sempre che non abbia la possibilità di confermarlo, come da regolamento di certe Leghe). L’abruzzese ha vissuto una stagione d’oro: già nei quattro anni di Napoli aveva dimostrato di essere un estremo difensore di grande affidabilità, ma in giallorosso si è consacrato tornando il brillante giocatore che aveva impressionato nell’Udinese. Ha giocato 36 partite: sempre utilizzato da Rudi Garcia, a parte nelle ultime due partite quando, con lo scudetto già assegnato, il tecnico transalpino ha dato una soddisfazione a Lukasz Skorupski. I gol incassati sono stati 23: un rapido calcolo ci dice che la fantamedia è stata di . La più alta nei suoi campionati di Serie A, più alta anche di quella di Gianluigi Buffon che ha ottenuto 5,73. La difesa della Roma ha perso Mehdi Benatia, ma ha acquistato Kostas Manolas e un terzino sinistro esperto come Ashley Cole: che dite, varrà ancora la pena puntare su De Sanctis?

Lo scorso anno il grande interrogativo era: Gianluigi Buffon è ancora lo stesso? Il portiere della Juventus arrivava da stagioni poco esaltanti, e l’età non più verde aveva convinti molti fantallenatori a fare a meno di lui nell'asta del Fantacalcio. Ma le cose sono cambiate: nei tre anni della gestione Conte Buffon è tornato quello che conoscevamo, soprattutto la scorsa stagione. Ha messo insieme 33 presenze e 20 gol subiti: una media voto (Gazzetta dello Sport) da 6,31 con una fantamedia da 5,73. Per un portiere è un’ottima cosa: insomma, quest’anno puntare sul portiere della Nazionale potrebbe essere ancora una mossa vincente, anche se naturalmente il cambio di allenatore e di modulo pone qualche interrogativo in più sulla tenuta della retroguardia dei campioni d’Italia, e inevitabilmente sul numero di gol che il suo numero 1 subirà nel corso del campionato. 

L’asta del Fantacalcio è dietro l’angolo: oggi stiamo parlando dei portieri, vi abbiamo presentato in precedenza le varie strategie per scegliere l’estremo difensore ideale (tra le quali anche quella di avere tre portieri da tre squadre diverse e di selezionarli in modo che almeno uno di essi giochi sempre in casa). Avevamo anche anticipato che uno dei portieri più chiamati quest’anno sarà molto probabilmente Simone Scuffet. Nato a Udine il 31 maggio del 1996, Scuffet si è imposto nella scorsa stagione: bravo Francesco Guidolin a dargli fiducia, l’esperienza c’era già per le prestazioni con la Nazionale Under 17 ma nell’Udinese questo ragazzo ha dimostrato di valere ampiamente la porta di una squadra ambiziosa. Le sue cifre per il 2013-2014 parlano di 16 presenze in campionato e una media voto di 6,31: assolutamente niente male per un portiere, soprattutto se consideriamo che si tratta di un esordiente. I gol incassati sono stati 22: se li proettiamo sulle 16 partite giocate (1,375 la media) e li sottraiamo al numero di cui sopra, calcoliamo una fantamedia di 4.935. Naturalmente si può trovare di meglio, ma se escludiamo i big e ci ricordiamo della sua giovane età non possiamo far altro che pensare che Simone Scuffet è destinato a migliorare ed esplodere. Unico dubbio: la difesa dell’Udinese saprà tenere come nelle migliori occasioni?

Altro appuntamento con i consigli per il Fantacalcio da parte della redazione de IlSussidiario.net. Con il campionato che si avvicina è tempo di asta: bisogna assemblare la propria rosa, quella che inizierà la stagione perchè poi, Lega per Lega, ci sarà ovviamente tempo e modo di cambiare in corsa, aggiustare, puntare sul calciomercato di gennaio. Abbiamo parlato in termini generali delle varie strategie, ci siamo in particolare concentrati sulla difesa e oggi parliamo dei portieri: ruolo delicatissimo, più di una volta si sono viste formazioni che avevano un ottimo attacco ma non facevano risultati a causa dei troppi gol subiti dall’estremo difensore. Il portiere è fondamentale: avere un giocatore che non subisce gol (la regola principale e originaria assegna un -1 per ogni rete incassata) permette di non avere troppi malus da sottrarre, e dunque di non vedere il proprio punteggio totale inficiato. Meglio ancora se poi è uno che ha la tendenza a parare i rigori; in questo caso i bonus in arrivo sono pesanti. Anche qui le scuole di pensiero sono diverse, ma alla fine sono quasi tutti d’accordo sul fatto che il numero 1 della propria squadra debba appartenere a una formazione che incassa pochi gol perchè ha una difesa forte a proteggerlo; siccome poi spesso e volentieri valore del giocatore e della squadra coincidono, problemi ce ne sono pochi. I principali candidati dunque sembrano essere tre: Gigi Buffon e Morgan De Sanctis senza il minimo dubbio, ma anche Samir Handanovic che quest’anno potrebbe anche avere una retroguardia più competitiva davanti a sè e alla voce "rigori parati" se la cava eccome. Non solo: siamo piuttosto convinti che in questa stagione tante “chiamate” all’asta le riceverà Simone Scuffet, giovane emergente che nel finale dello scorso campionato ha ottenuto ottimi voti. Che importano eccome: un portiere da 6 in pagella e senza gol subiti è l’ideale, ma se giocate con la regola dei bonus (per esempio: mezzo punto in più per ogni 0,5 superiore al 6 del voto) anche le grandi prestazioni con qualche gol incassato sono vitali (anche per questo Handanovic o Rafael Cabral, ma anche Mattia Perin possono essere tra i favoriti). Nel corso della giornata vi presenteremo i portieri sui quali puntare, studiandone numeri e prestazioni.

© Riproduzione Riservata.