BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Us Open 2014/ Delusione Seppi, rimpianto Bolelli. Ok Murray e Raonic, finita la favola di Cici Bellis (tennis)

Tennis Us Open 2014 in diretta tv e info streaming video: si gioca oggi la quarta giornata del torneo dello Slam a New York. In campo anche Simone Bolelli e Andreas Seppi, incontri difficili

Victoria Azarenka, finalista 2012 e 2013: è numero 16 del tabellone Victoria Azarenka, finalista 2012 e 2013: è numero 16 del tabellone

Serata amara quella per il tennis italiano agli Us Open 2014. Dopo aver assistito all’agevole vittoria di Flavia Pennetta, qualificata al terzo turno, abbiamo purtroppo perso due dei ragazzi del tabellone maschile. Andreas Seppi è caduto piuttosto nettamente contro l’astro nascente Nick Kyrgios; sepolto da 22 ace e 41 colpi vincenti, l’altoatesino ha ottenuto appena cinque palle break che però non ha mai capitalizzato, finendo per perdere e avendo una reale occasione soltanto nel secondo set. C’è invece grande rammarico per Simone Bolelli: il bolognese stava per compiere una grande impresa dopo la vittoria su Vasek Pospisil. Affrontava la testa di serie numero 16 Tommy Robredo, che l’anno scorso qui aveva eliminato Roger Federer e pochi giorni fa ha battuto Novak Djokovic a Cincinnati. Bolelli è scattato avanti di due set, ma nel terzo dopo essere stato sul 4-4 si è fatto prendere il servizio e da lì il match è stato a senso unico (). Poteva essere derby azzurro al terzo turno e invece sarà Kyrgios-Robredo, comunque un incontro da non perdere. Negli altri match poche sorprese: vittorie per Andy Murray e, pur con qualche patema, Milos Raonic; si ferma la corsa del diciottenne Borna Coric battuto in quattro set dal dominicano Victor Estrella Burgos. Tra le donne Petra Kvitova si libera in due facili set della connazionale Petra Cetkovska; soffre Eugenie Bouchard costretta al terzo set da Sorana Cirstea ma alla fine la canadese se la cava (6-2 6-7 6-4). Aleksandra Krunic, classe ’93 e numero 143 al mondo, è al terzo turno: eliminata un’altra americana e cioè Madison Keys, che aveva la testa di serie numero 27 ma dopo aver dominato il secondo set si è fatta battere. Finisce per ora anche la favola di Catherine Cartan Bellis: la quindicenne che aveva battuto Dominika Cibulkova ha nuovamente sorpreso tutti quando, perso il primo parziale, è stata capace di infliggere un 6-0 a Zarina Diyas. Alla fine però l’esperienza ha avuto la meglio: è la kazaka a qualificarsi al terzo turno dove affronterà Ekaterina Makarova, una mina vagante da questa parte del tabellone.

Altri tre risultati importanti dalla quinta giornata degli Us Open 2014. Il primo: Nicole Gibbs batte in tre set la testa di serie numero 23 Anastasia Pavlyuchenkova e si qualifica per il terzo turno del torneo femminile, dove incrocerà la nostra Flavia Pennetta che dunque ancora una volta riesce ad evitare una giocatrice che non fa parte del seeding (quello cioè in cui sono incluse le 32 teste di serie). Il secondo: Novak Djokovic si sbarazza agevolmente di Paul-Henri Mathieu (risultato 6-1 6-3 6-0) e avanza lui pure al terzo turno, dove avrà di fronte Sam Querrey. Che gli ricorda uno spiacevole episodio della sua carriera: era il 2012 ed eravamo a Parigi-Bercy. Nole entrò in campo indossando la maschera di Darth Vader, salì sul 6-0 4-0 e poi, come mai gli era successo prima nè mai gli sarebbe successo dopo, si deconcentrò e finì clamorosamente per perdere. Il terzo risultato importante arriva dal doppio, dove Sara Errani e Roberta Vinci hanno iniziato la loro marcia di avvicinamento al secondo titolo di Flushing Meadows, che sarebbe il terzo Slam: le due Cichi hanno battuto la coppia formata da Maria-Teresa Torro-Flor e Andreja Klepac con il punteggio di .

È a soli due incontri dalla conferma della vetta del ranking WTA: se raggiungerà almeno i quarti di finale degli Us Open 2014 sarà certa di rimanere al numero 1 a prescindere dai risultati di Petra Kvitova e Simona Halep che, ad ogni modo, dovrebbero vincere il torneo per avere possibilità. L'americana, campionessa nelle ultime due edizioni e cinque volte in totale, ha passeggiato su Vania King; la connazionale classe '89, che al primo turno aveva eliminato in tre set la nostra Francesca Schiavone, non ha mai avuto problemi e in appena 56 minuti ha vinto con il punteggio di con un imbarazzante computo di 25 vincenti contro 5. Per lei al terzo turno un'altra giocatrice degli Stati Uniti, la terza in tre match: Varvara Lepchenko, che poco più tardi ha sconfitto Mona Barthel. Avanza con il brivido anche Elena Vesnina (contro Marina Erakovic), mentre tra gli uomini è terzo turno per Jo-Wilfried Tsonga: il trionfatore di Toronto ha spazzato via dal campo il kazako Aleksandr Nedovyesov (6-3 6-4 6-4). Bene anche la testa di serie numero 13 John Isner, che sul centrale ha sconfitto 7-6 6-4 6-2 Jan-Lennard Struff; per ora nessun problema per Novak Djokovic che, impegnato sempre sul centrale, ha vinto 6-1 il primo set contro il francese Paul-Henri Mathieu.

Si qualifica per il terzo turno degli Us Open 2014. Bella vittoria per la brindisina, testa di serie numero 11, che ha battuto con il punteggio di l’americana classe ’92 Shelby Rogers. Una giocatrice non troppo ostica, che però poche settimane fa aveva sorpreso Eugenie Bouchard alla Coupe Rogers. Flavia, che deve difendere i punti conquistati con la semifinale dello scorso anno, se la vedrà ora con una tra Anastasia Pavlychenkova (numero 29 del seeding) e Nicole Gibbs che a sorpresa di Caroline Garcia. Diciamolo: un turno agevole sulla carta. Fuori invece con grande clamore Ana Ivanovic: la testa di serie numero 8 sembrava destinata a lasciare un’ottima traccia a Flushing Meadows, invece si è fatta battere da Karolina Pliskova con il punteggio di 7-5 6-4. Molto bene Victoria Azarenka: la bielorussa ha battuto in due comodi set Christina McHale (6-3 6-2) e vola al terzo turno. In campo maschile avanza la testa di serie numero 10 Kei Nishikori, che domina Pablo Andujar fino a salire 6-4 6-1 e poi passa il turno grazie al ritiro dello spagnolo. 

Ottime notizie dagli Us Open 2014, dove si sta giocando il secondo turno femminile: Flavia Pennetta ha vinto il primo set con il punteggio di 6-4 contro l'americana Shelby Rogers. Incontro che si sta dimostrando molto equilibrato, ma adesso la pressione è tutta sulla ragazza del '92 che deve vincere la seconda partita per rimanere nel match e prolungarlo. Altro ritiro intanto nel tabellone maschile: è di Michael Llodra che dopo aver perso (2-6) il primo set lascia via libera verso il terzo turno alla testa di serie numero 22 Philipp Kohlschreiber.

Quarta giornata agli Us Open 2014. L’ultimo Slam della stagione di tennis ci sta proponendo incontri davvero molto belli e favole incredibili; quella di Catherine Cartan Bellis, che a 15 anni e 4 mesi batte la testa di serie numero 12. Quella di Shuai Peng, che dopo due anni vince un incontro contro una Top Ten. Quella di Johanna Larsson, che sull'Arthur Ashe spezza i sogni di gloria di Sloane Stephens. Quella di Borna Coric, campione qui un anno fa da juniores e in grado di battere nettamente Lukas Rosol. E ci sta raccontando di giocatori italiani che si stanno comportando piuttosto bene. Oggi un’altra carrellata dai campi blu di Flushing Meadows: parlavamo di Cici Bellis e la giovanissima di San Francisco avrà tutti gli occhi addosso nel suo secondo turno contro Zarina Diyas, numero 48 del ranking WTA. Due giorni fa la ESPN ha dovuto far correre una telecamera al campo 12 per coprire l’evento dopo il 6-1 nel primo set, siamo sicuri che stavolta le cose andranno diversamente. E ancora: Serena Williams gioca ancora contro una connazionale, stavolta Vania King che ha eliminato la nostra Francesca Schiavone; Eugenie Bouchard non ha un impegno troppo semplice contro la rumena Sorana Cirstea, che quando è in forma può battere chiunque; Ana Ivanovic se la gioca con Karolina Pliskova e Vika Azarenka testa la sua condizione fisica in un match impegnativo contro Christina McHale. Una sola italiana in campo: Flavia Pennetta, che ha concesso un set a Julia Goerges ma ne è uscita alla grande e adesso se la vede con Shelby Rogers, americana del 1992 che alla Coupe Rogers aveva eliminato Eugenie Bouchard in tre set, ma rifilandole un doppio 6-0. Il torneo maschile racchiude incognite di tabellone: quando si gioca ai tre set su cinque gli incontri si possono tremendamente allungare, e così siamo in ritardo di circa, diciamo, un quarto di tabellone. Di sicuro ci saranno in campo Andreas Seppi e Simone Bolelli, che già avrebbero dovuto giocare ieri: il primo contro l’australiano Nick Kyrgios, il secondo contro la testa di serie numero 12 Richard Gasquet. Si tratta di incontri molto difficili, soprattutto quello del bolognese che però ha sorpreso Vasek Pospisil al primo turno e chissà che sulle ali dell’entusiasmo non ci regali un altro capolavoro. Gli incontri del giorno possono essere seguiti su Eurosport ed Eurosport 2, che trovate ai canali 382 e 383 del vostro televisore oppure al 210 e 211 del pacchetto Sky. Qualora non abbiate a disposizione un televisore potrete sempre fare affidamento allo streaming video, che è garantito in caso di abbonamento a Sky da un’applicazione fornita in modo gratuito, che è Sky Go ed è attivabile su PC, tablet o smartphone. Il terzo sistema per rimanere sempre aggiornati con i risultati dei match in corso è quello dei social network: ATP World Tour e sono le pagine Facebook ufficiali dei circuiti maschile e femminile, il loro corrispettivo su Twitter è @ATPWorldTour e . E ancora: US Open Tennis Championships è il profilo Facebook del torneo, su Twitter trovate invece la pagina @usopen.

© Riproduzione Riservata.