BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video Inter-Stjarnan (6-0) / Gol di Kovacic, Osvaldo e Icardi, sintesi e highlights della partita (28 agosto Europa League)

Video Inter-Stjarnan: aspettando highlights e gol della partita di ritorno degli spareggi preliminari di Europa League (playoff, 28 agosto). L'appello di Mauro Icardi ai tifosi nerazzurri

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Finisce 6-0 per l'Inter il ritorno dei play off di Europa League contro lo Stjarnan. Abbiamo assistito ad un monologo a tinte nerazzurre con un possesso palla vicino all'80% per i ragazzi di Mazzarri ed un modesto 20% islandese. A San Siro ci sono circa 40mila spettatori. I tifosi vedono Kovacic sfoderare una splendida tripletta, oltre ai due gol realizzati da Icardi e la prima rete interista segnata da Osvaldo. L'Inter ha calciato 20 volte in porta, lo Stjarnan ha impensierito Carrizo solo una volta in tutta la gara, esattamente al 60esimo minuto. Nagatomo uomo assist della serata, pure Jonathan (entrato nella ripresa) è riuscito a servire un passaggio vincente ad Icardi. Pochi falli, un cartellino giallo estratto allo scadere per il giapponese dell'inter Nagatomo. Sette i calci d'angolo battuti dall'Inter, uno dallo Stjarnan. A fine gara, Icardi ha concesso qualche battuta ai giornalisti presenti a bordocampo: "Vogliamo ringraziare i tifosi per il sostegno di questa sera, ci sono sempre molto vicini. Abbiamo dato delle risposte concrete sul campo e dobbiamo continuare su questa strada. Adesso testa al Torino, speriamo di iniziare il campionato con lo stesso ritmo di oggi".

Arriva anche la rete del 5-0 per l’Inter, che completa così la festa contro lo Stjarnan. Una rete fotocopia della terza di Kovacic, l’unica differenza è che qui l’attaccante fa tutto da solo: partendo dal lato sinistro dell’area di rigore salta un difensore rientrando sul piede destro e scarica una rasoiata a incrociare che si infila imprendibile alla sinistra del portiere. Per Icardi si tratta del secondo gol stagionale dopo quello realizzato nella partita di andata. Passa poco tempo e Mauro Icardi realizza la sua doppietta personale, facendo diventare tennistico il punteggio a San Siro. Ancora una volta azione di forza dell’argentino, imbeccato appena dentro l’area di rigore da un passaggio in verticale; controllo volante, contrasto di spalla vinto con un difensore e tocco sotto a scavalcare il portiere. E’ la rete del 6-0 

Incredibile Kovacic: non aveva ancora segnato in maglia nerazzurra e questa sera ne fa addirittura tre. Il terzo è molto bello: ancora una volta l’assist è di Nagatomo, il giapponese rientrando verso l’area di rigore serve con il piatto l’accorrente croato che calcia di prima intenzione nonostante l’opposizione dei difensori. La palla parte dritta verso il palo alla sinistra del portiere con traiettoria bassa che si infila lambendo il palo.

Arriva anche il primo gol in maglia nerazzurra per Pablo Daniel Osvaldo. L’attaccante italo-argentino si libera benissimo in area di rigore e si fa trovare pronto sul cross dalla sinistra di Yuto Nagatomo: traiettoria tesa sul secondo palo, colpo di testa preciso di Osvaldo e pallone che si insacca all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere che non può arrivare. 

Prima dell’intervallo arriva anche la doppietta di Mateo Kovacic, e questo è un gol che resterà a lungo nella memoria non solo dei tifosi nerazzurri. Pallone vagante a centrocampo, in arrivo dalla trequarti; il numero 10 croato anticipa un giocatore islandese e parte a tutta velocità nella prateria offensiva, sembra allungarsi troppo la palla e invece in grande stile supera un altro difensore, poi si presenta in area di rigore e con un tocco sotto morbido scavalca il portiere in uscita. Una gran perla di un grande talento. 

Primo gol ufficiale per Mateo Kovacic. Il croato è rapido e lesto in area di rigore: D’Ambrosio ha spazio per mettere palla in mezzo dalla destra, Osvaldo è lì ma non riesce a intervenire, si genera però una carambola con il difensore e Kovacic è una serpe nel trovare lo spazio giusto tra i difensori e toccare con l’esterno per scavalcare il numero 1 dello Stjarnan e infilare in porta.

Questa sera alle ore 20.45 a San Siro si gioca Inter-Stjarnan, partita di ritorno degli spareggi dei preliminari di Europa League. Un incontro che sulla carta dovrebbe essere una semplice formalità per i nerazzurri di Walter Mazzarri, che all'andata in Islanda si sono imposti con una netta vittoria per 3-0 e ora giocheranno davanti al folto pubblico dello stadio Giuseppe Meazza: a Milano c'è voglia di vedere per la prima volta nel proprio stadio in questa stagione la squadra del presidente Erick Thohir – anch'egli annunciato in tribuna. Insomma, ci sarà una bella cornice di pubblico per quella che tutto sommato potrebbe essere considerata un'amichevole o poco più, almeno da parte degli spettatori, mentre naturalmente per la squadra l'errore da non commettere è proprio quello di scendere in campo deconcentrati. I circa 40.000 presenti che si annunciano a San Siro sembrano dunque avere accolto l'appello di Mauro Icardi, che una settimana fa a Reykjavik segnò il gol decisivo per sbloccare il risultato. In un video prima della partita tra Inter e Stjarnan pubblicato su Youtube dalla società nerazzurra, Mauro Icardi non fa mistero della soddisfazione per il suo primo gol stagionale, ma non abbassa la guardia in vista della partita che sta per cominciare. Vero che il risultato è ampiamente in cassaforte, ma alla prima europea a San Siro società e giocatori hanno subito bisogno dell’abbraccio e del sostegno del pubblico. Serve per il morale, serve per capire come sarà accompagnata nel suo cammino la squadra. Nel video, intervistato da Roberto Scarpini per Inter Channel, Icardi un appello ai tifosi della Beneamata: “Noi giochiamo per i tifosi e per l'affetto che ci danno tutte le domeniche. Quest'anno speriamo che anche il giovedì siano tutti lì a tifare per noi”. A giudicare dal primo riscontro, la risposta sembra essere molto buona...