BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Torino-Inter 0-0: i voti della partita (Serie A, 1^ giornata)

Pubblicazione:domenica 31 agosto 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 31 agosto 2014, 23.42

(dall'account Twitter ufficiale @Inter) (dall'account Twitter ufficiale @Inter)

TORINO

Padelli 7: decisivo quando prende un colpo sotto di Osvaldo, che tentava di sorprenderlo in uscita. Nel giorno della chiamata in Nazionale da parte di Conte si merita un bel sette pieno;
Maksimovic 5: bravo in fase di proposizione, in difficoltà quando Dodò viene giù. Viene saltato e costringe il centrale dalla sua parte a scalare sull'esterna. Esce al settantesimo per una brutta botta al ginocchio; (70' Molinaro sv)
Glik 6: roccioso e arcigno al centro della difesa, gioca una partita concreta e senza sbavature anche se Osvaldo lo anticipa appena entrato e può fare male;
Bovo 6.5: ha grande piede oltre che il fisico del difensore centrale. Può essere pericoloso anche davanti;
Darmian 6.5: sono continui i progressi di questo ragazzo che sulla corsia è bravo sia in fase offensiva che difensiva. Pericolose le palle che mette in mezzo;
Nocerino 5: tanta corsa, ma poca qualità oggi in mezzo al campo. Sbaglia un paio di controlli che avrebbero potuto regalare qualcosa di importante;
Gazzi 6.5: al centro del campo ha tanta voglia di mettersi in mostra dopo le chiacchiere di mercato che lo volevano partire verso Spezia. Ha fisico e grande qualità in fase di interdizione;
El Kaddouri 6: ha grande qualità e i piedi del fuoriclasse, ma deve trovare la continuità durante la gara. Alterna cose pregevoli ad altre di minor rilievo. Ventura lo cambia a un'ora di gioco perchè lo vede stanco e lui non gradisce; (55' Sanchez Mino 6.5): impatto importante sulla gara per il ragazzo che arriva dal Boca Juniors. Dimostra di avere piede e grandissimo spessore tecnico. Ne sentiremo parlare;
Moretti 6: sulla corsia mancina non ha spunto offensivo e si limita a controllare;
Quagliarella  7 - parte forte mettendo dentro due palloni che però i compagni non sfruttano. Si guadagna al 19mo un calcio di rigore che poi Larrondo spreca. Bellissimo il gesto che fa per rincuorare il compagno dopo l'errore. Si muove svariando sulle corsie e venendo a prendersi il pallone. Nella ripresa va vicino al gol in un paio di occasioni. E' letale da fuori quando ci prova. Ottimo ritorno in granata;
Larrondo 5: è una legge del calcio, non si può togliere la palla a un compagno che ha segnato un rigore decisivo pochi giorni prima, andare sul dischetto e sbagliare il tiro dagli undici metri. Tanto più non si può sbagliare un tiro dal dischetto calciando in quella maniera. Nella ripresa si mette a disposizione della squadra, aiutando molto il reparto quando serve un giocatore lungo nei colpi di testa. Bellissima una sponda per Quaglia che non riesce a colpire;

All. Ventura 7: ha perso Immobile e Cerci, ma ha costruito un gruppo. Questo Toro farà ancora grandi cose;


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >