BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Vicenza-Latina (0-0): i voti del match (Serie B, 2^giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Matteo Gentili, 25 anni, difensore del Vicenza (dall'account Twitter ufficiale @VicenzCalcio)  Matteo Gentili, 25 anni, difensore del Vicenza (dall'account Twitter ufficiale @VicenzCalcio)

LATINA
Farelli 6.5: viene chiamato in causa solo in un'occasione quando Di Gennaro calcia una punizione verso di lui. Ci mette i pugni ed è bravo nella reazione;
Brosco 6: tiene a bada Cocco col fisico, anche se spesso si trova di fronte un giocatore bravo a tenere palla. Non passa nessuno;
Cottafava 6.5: grande esperienza e ottima tenuta. Ha sulla sua testa una grandissima occasione per sbloccare la partita sulla quale però è bravo Vigorito; (80' Petagna sv)
Dellafiore 6: bravissimo a far ripartire l'azione, i piedi migliori della retroguardia sono suoi;
Angelo 6.5: sulla destra ha passo e grande fisicità, bravo a saltare l'uomo e ad andare sul fondo per il cross;
Crimi 6.5: ha grande forza fisica e resistenza, corre per due. In mezzo al campo è uno di quelli che ogni allenatore vorrebbe. Bravo a inizio ripresa ad allargarsi, saltare due uomini e servire una palla deliziosa a Valiani che viene anticipato dentro l'area piccola. Esce quando è finito il fiato; (68' Sbaffo 6): ha fantasia e grande fisico, entra forse troppo tardi quando il Vicenza è un fortino invalicabile;
Bruno 6.5: al centro del campo ha esperienza e grande fisico, riesce a tenere alta la squadra per provare l'assalto;
Valiani 6: ha grande esperienza e i numeri del giocatore che può fare la differenza in ogni contesto. Bravo nelle due fasi, si supera con un grande recupero su Di Gennaro. Cala alla lunga quando finisce la benzina;
Rossi 5.5: sulla corsia esterna non è al livello di Angelo, non riesce mai ad arrivare sul fondo giocando una partita insufficiente;
Pettinari 5: là davanti ha una serie di palloni da poter capitalizzare ma li sbaglia tutti. Nella ripresa si muove anche bene, ma è davvero evanescente;
Paolucci 5: Calcia malissimo un calcio di rigore che si era procurato con l'astuzia del bomber di razza. Ha un paio di altre occasioni che non concretizza, risultando evanescente e poco preciso. Beretta decide di lasciarlo negli spogliatoi per dare spazio a una punta più di peso; (45' Sforzini 5.5): ha fisico e grande esperienza, ma perde lo scontro con Gentili su tutti i fronti;

All. Beretta 5: con l'organico che ha a disposizione e la superiorità numerica per ottanta minuti, vincere era praticamente un obbligo. Prova a cambiare in continuazione il modulo inserendo giocatori offensivi, ma non riesce a sbloccare la gara. Deve lavorare sulla fase offensiva.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.