BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Coppa Davis 2014/ Svizzera-Italia e Francia-Repubblica Ceca: la presentazione delle semifinali (tennis)

Risate nella cena pre-semifinale: Francia-Repubblica Ceca si gioca a Parigi Risate nella cena pre-semifinale: Francia-Repubblica Ceca si gioca a Parigi

 I transalpini sono quarti nell’albo d’oro, ma non vincono dal 2001 quando fecero fuori l’Australia di Lleyton Hewitt; grande merito delle nove vittorie va ai quattro moschettieri Cochet-Lacoste-Borotra-Brugnon che vinsero ininterrottamente dal 1927 al 1932 spezzando il dominio USA che sembrava incontrastabile. La Repubblica Ceca ha vinto le ultime due edizioni; sulla carta è una semifinale straordinaria. Che però sembra avere un chiaro favorito: i padroni di casa. Naturalmente i Galletti hanno scelto la terra battuta e lo Stade de Roland Garros; sul rosso si muovono con maggiore naturalezza, al contrario i cechi possono andare in difficoltà. Quest’anno la Francia non scherza, e ha una parata di stelle: i due singolaristi sono Jo-Wilfried Tsonga, semifinalista all’Open casalingo un anno fa, fresco vincitore del Master 1000 di Toronto e già nella Top Ten; e Richard Gasquet, uno dei più talentuosi giocatori del circuito, con un rovescio che è una sentenza e una carriera molto lunga e interrotta da una squalifica per doping e tanta discontinuità (lo avevano poi assolto). Sulla terra ha pochi rivali, come ne ha ben pochi Gael Monfils che è tornato grande con il quarto di finale agli Us Open dove ha avuto due match point per eliminare Roger Federer. Altro talento pazzesco, con un atletismo fuori dal comune; tecnicamente giocherebbe il doppio con Julien Benneteau. I cechi? Presi singolarmente sono ottimi giocatori. Tomas Berdych lo conosciamo bene; manca sempre quel quid che gli permetta di vincere gli Slam ma insomma, è nei primi dieci da una vita, ha una finale a Wimbledon e ha battuto i big più di una volta. Lukas Rosol ormai non è più famoso esclusivamente per il colpo grosso su Nadal ai Championships 2012: è numero 27 del mondo, in primavera-estate ha giocato ottimi tornei, picchia forte e se la gioca - quasi - con chiunque. Per non parlare di Radek Stepanek, uno dei tennisti con il più alto Q.I. del circuito; gioca il doppio (con Jiri Vesely), specialità nel quale è un maestro. Unico problema: sia Berdych che Rosol soffrono sul rosso. E, contro avversari così, può essere fatale. Pronostico: Francia 3-2, perchè Berdych può battere Gasquet e nel doppio partono leggermente favoriti. Attenzione: se si arrivasse davvero sul 2-2, il buon Richard non è uno che abbia i nervi troppo saldi…

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.