BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Pescara-Bologna (2-3): i voti del match (Serie B 2014-2015, 3^giornata)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Fiorillo 5: non del tutto incolpevole sui tre gol. Sul primo prende una frustata da fuori di Buchel, su cui poteva fare qualcosa di più. Sul secondo prende rete sul suo palo. Mentre sul terzo è imparabile il tiro a giro di Casarini;
Pucino 5.5: lento e sempre in ritardo è solo lontano parente di quel fenomeno visto con la maglia del Varese appena un paio di stagioni fa;
Cosic 5: gioca mezz'ora nella quale la difesa abruzzese subisce due reti e anche lui ha le sue responsabilità. In occasione della rete di Acquafresca si fa male ed è costretto a uscire; (32' Pesoli 6): entra lui e sistema la difesa, riesce con l'esperienza a tenere alta la guardia soprattutto nella ripresa. Assurdo parta dalla panchina;
Salomon 4: Schierato imprudentemente al centro di una difesa a quattro quando lui, centrocampista, era magari abituato a fare il perno in un reparto a tre che si trasforma a cinque in fase di non possesso. Un disastro, non ne vede una nel primo tempo. Nella ripresa ha il merito di riaprire la partita con un colpo di testa. Assurda la sciocchezza che commette a palla lontana sul 3-2 che costa il rosso al giocatore e la partita al Pescara; 
Grillo 5.5: lento e senza scelte sulla corsia non riesce a salire e crescere in condizione. Dalla sua parte Laribi fa quello che vuole;
Guana 6: precisione e grande ordine, manca qualcosa in fase difensiva quando cresce l'avversario nel primo tempo; (78' Melchiorri sv)
Appelt 5.5: non riesce a far girare il pallone come vorrebbe, rimane spesso in difficoltà quando viene aggredito dall'azione;
Bjarnason 6.5: muscoli, grande velocità e forza fisica. Gioca un'ottima partita in entrambe le fasi. Davanti ha diverse occasioni, ma poca fortuna;Politano 6: E' l'unico a darsi da fare, provando movimenti e inserimenti numerosi. Nella ripresa cresce anche in velocità. Due tiri da fuori che avrebbero meritato più fortuna; 
Maniero 6: davanti è un punto di riferimento anche se nel primo tempo non si vede. Cresce nella ripresa ed è freddissimo dal dischetto;
Lazzari 4.5: un fantasma sulla corsia, non riesce a vedere il pallone e appena lo prende lo perde ingenuamente; (51' Pasquato 6.5): entra e cambia il volto alla partita. Si procura il calcio di rigore che costa il rosso a Coppola. E' un continuo motivo di preoccupazione per il Bologna;

All. Baroni 5: inspiegabile il primo tempo, buona la ripresa in cui forse meritava anche il pari. Paga l'esclusione dal primo minuto di Pesoli e soprattutto Pasquato;