BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Vuelta 2014/ 20a tappa classifica generale e ordine d'arrivo. Contador vince e ipoteca il trionfo! (sabato 13 settembre)

Vuelta 2014 20a tappa ordine d'arrivo e classifica generale: a Puerto de Ancares trionfa Alberto Contador, secondo Froome, quinto Aru. Domani cronometro, ma posizioni chiare (13 settembre)

Alberto Contador esulta sul traguardo della 16a tappaAlberto Contador esulta sul traguardo della 16a tappa

Ha vinto la ventesima tappa della Vuelta 2014 e di fatto ha ipotecato pure il successo finale, che potrà suggellare domani. Splendido duello sulla salita di Puetro de Ancares fra il capitano della Tinkoff-Saxo e Chris Froome. E' stato il britannico del Team Sky prima a far tirare i suoi compagni di squadra e poi ad attaccare in prima persona: tutti hanno ceduto, tranne il leader della classifica. Contador e Froome sono arrivati insieme all'ultimo chilometro, poi lo spagnolo è scattato per conquistare la seconda vittoria di tappa – nelle due tappe più prestigiose di questa Vuelta – e spingere ancora più lontano il rivale più pericoloso. Il sigillo del Pistolero su una corsa che nemmeno avrebbe dovuto correre, come d'altronde anche Froome: i problemi che hanno avuto al Tour hanno spostato il loro duello sulle strade di Spagna, che stanno premiando il padrone di casa. I primi cinque della classifica generale sono arrivati proprio nello stesso ordine: dunque alle spalle dei primi due ecco Alejandro Valverde, che consolida il suo terzo posto nella generale, e poi ecco al quarto posto Joaquin Rodriguez e quinto Fabio Aru. Manca ancora la cronometro di domani a Santiago de Compostela, ma la situazione appare ormai consolidata: Contador ha 1'37” di vantaggio su Froome, che a sua volta ha circa un minuto su Valverde che ha simile vantaggio (anzi, più ampio) su Rodriguez. Difficile che cambi qualcosa in meno di 10 km contro il tempo: le posizioni sul podio dovrebbero essere già definitive. Da segnalare che oltre ad Aru si sono fatti onore gli altri due italiani messi bene in classifica: settimo posto per Giampaolo Caruso, che è risalito al tredicesimo della generale, mentre Damiano Caruso ha tagliato il traguardo decimo, che è pure la sua posizione in classifica.

Della Vuelta 2014 al gran finale. Siamo ormai sulle prime rampe della salita finale verso Puerto de Ancares. Esaurita la fuga: l'ultimo ad arrendersi è stato Przemyslaw Niemiec, ripreso a meno di 10 km dall'arrivo grazie allo splendido lavoro del Team Sky, che sta facendo la tappa con uno splendido lavoro al servizio di Chris Froome, che da parte sua ha conquistato 2" all'ultimo sprint intermedio. Chissà, magari serviranno alla fine in classifica... Ma adesso è arrivato il momento della grande battaglia sull'ultima salita di questa Vuelta.

Della Vuelta 2014 ormai nel vivo. Mancano infatti meno di 40 km al traguardo della frazione che propone l'ultimo arrivo in salita di questo Giro di Spagna, giornata fondamentale per la classifica generale. Sempre in corso la fuga di quattro uomini: Maxime Mederel, Wouter Poels, Przemyslaw Niemiec e Jerome Coppel. Per loro però il vantaggio si è ridotto a meno di quattro minuti nei confronti del gruppo, e dal momento che mancano ancora le due salite più difficili la missione appare davvero ai confini dell'impossibile.

Della Vuelta 2014 ormai nel vivo. Infatti è già stato superato il primo Gpm della frazione che propone l'ultimo arrivo in salita di questo Giro di Spagna, giornata fondamentale per la classifica generale. Sempre in corso la fuga di quattro uomini: Maxime Mederel, Wouter Poels, Przemyslaw Niemiec e Jerome Coppel. Per loro un buon vantaggio di sette minuti, quando però mancano ancora 70 km e soprattutto le salite più difficile: succederà di tutto, e non sarà facile per loro giocarsi il successo...

Della Vuelta 2014 già in pieno svolgimento. Il tappone con l'ultimo arrivo in salita potrebbe essere decisivo per la classifica generale del Giro di Spagna, intanto però la prima parte di questa giornata è animata dalla fuga di quattro corridori. Si tratta di Maxime Mederel, Wouter Poels, Przemyslaw Niemiec e Jerome Coppel. Il più quotato è sicuramente il polacco della Lampre-Merida, ottimo scalatore e già vincitore domenica, ma è molto difficile che abbiano successo gli attaccanti da lontano. Percorsi circa 50 km, il loro vantaggio si aggira sui tre minuti, ma il bello deve ancora venire...

La Vuelta 2014 propone oggi (sabato 13 settembre) la ventesima tappa dell'edizione numero 69 del Giro di Spagna di ciclismo. La Santo Estevo de Ribas de Sil-Puerto de Ancares di 185,7 km sarà una frazione molto interessante, ed è facile capire il perché. Siamo al penultimo giorno della Vuelta, e quello di oggi sarà l'ultimo arrivo in salita della corsa spagnola. Insomma, una giornata che si annuncia molto importante e forse anche decisiva per quanto riguarda la classifica generale – domani ci sarà una cronometro, ma molto corta. Andiamo dunque ad esaminare più nel dettaglio il percorso della tappa che attende Alberto Contador e tutti i suoi rivali. La partenza è in programma da Santo Estevo de Ribas de Sil alle ore 12.30 circa. Siamo in Galizia, come già da qualche giorno, ma più all'interno per affrontare salite più lunghe rispetto a quelle delle tappe precedenti. La prima parte del tracciato sarà caratterizzata da numerosi saliscendi, ma nulla di particolarmente significativo, dunque il primo punto da segnalare è lo sprint intermedio di Sarria (km 89), che ci introduce alla fase più interessante della giornata. Subito dopo ecco infatti il primo Gpm della tappa, l'Alto de Vilaesteva (km 109,6) di seconda categoria. Discesa e poi immediatamente si sale di nuovo verso il Gpm di Alto de O Lago (km 128,4) di terza categoria. Il meglio però deve ancora venire, perché gli ultimi 30 km della tappa ci riserveranno prima un Gpm di prima categoria e poi l'arrivo in salita: ecco dunque nell'ordine prima l'Alto de Folgueiras de Aigas (km 163,6), una salita di 9,7 km con pendenza media del 6,7% e punte fino al 10%, e poi naturalmente la salita del Puerto de Ancares, in cima al quale sarà collocato l'arrivo. Si tratta di una salita lunga e impegnativa, perfetta per essere teatro dell'ultima battaglia diretta fra i big: lunghezza di 12,7 km e pendenza media dell'8,7%, con punte di pendenza massima fino al 18%. Una cosa è certa: saranno grandi emozioni, che gli appassionati non dovranno perdere. La Vuelta viene trasmessa in diretta tv su Eurosport, canale tematico europeo disponibile sia nel pacchetto satellitare di Sky (numero 210) sia in quello digitale terrestre di Mediaset Premium (numero 384). In streaming video l'appuntamento sarà dunque con i servizi offerti ai rispettivi abbonati da Sky Go, Premium Play ed Eurosport Player. Per quanto riguarda questa tappa Santo Estevo de Ribas de Sil-Puerto de Ancares, il collegamento sarà dalle ore 15.00, per seguire tutte le fase salienti della tappa che come al solito arriverà al traguardo all'incirca tra le ore 17.30 e le 18.00. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l'account ufficiale Twitter è @lavuelta.