BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Inter-Sassuolo (risultato finale 7-0): live info streaming e cronaca: Icardi-Osvaldo bum bum (10 settembre, Serie A 2^ giornata)

Diretta Inter Sassuolo, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca a San Siro alle ore 15

Foto InfophotoFoto Infophoto

Al 74' minuto di gioco arriva un altro gol, il risultato a San Siro è ora Inter-Sassuolo 7-0, lo stesso della sfida dell'anno scorso al Mapei Stadium. Anche Fredy Guarin trova trova gloria: copione invertito, passaggio di Osvaldo per il colombiano che controlla e dal limite dell'area pizza il tiro di interno destro; palla che tocca il palo interno e si insacca, conclusione imparabile per Consigli. 

Al 72' minuto di gioco Inter-Sassuolo 6-0 Primo set servito dai nerazzurri e doppietta per Pablo Osvaldo. Hernanes passa a Guarin nel lato destro dell'area, il colombiano ha tempo e spazio per la conclusione ma sceglie un assist intelligente per Osvaldo, che da posizione centrale non può sbagliare: secondo gol dell'italo-argentino e sesto dei nerazzurri. 

Al 49' minuto di gioco Inter 5 Sassuolo 0. I nerazzurri dilagano come l'anno scorso: fantastico gol di Mauro Icardi che fa tripletta e si porta a casa il pallone. Questa volta grande assist di Kovacic, perfetto il movimento del numero 9 dell'Inter che taglia alle spalle dei difensori e poi gira di prima intenzione con il piede sinistro, traiettoria incrociata che non lascia scampo a Consigli. A questo punto il parziale rischia di diventare pesante come lo scorso anno a Reggio Emilia, siamo appena all'inizio del secondo tempo.

Al 43' minuto di gioco Inter-Sassuolo 4-0. A segno anche Pablo Osvaldo: grande azione di Dodò che supera due avversari sulla fascia sinistra ed entra in area; il diagonale del brasiliano viene respinto da Consigli ma sulla ribattuta Osvaldo può appoggiare facilmente in rete, per il suo primo gol in campionato.

Al 30' minuto di gioco Inter-Sassuolo 3-0. Ancora Mauro Icardi a segno: servito da un passaggio di Hernanes e dimenticato dai difensori al limite dell'area l'attaccante argentino ha il tempo di controllare e battere ancora una volta il povero Consigli, con un bel destro a girare. Doppietta per Icardi e Inter padrona del match. 

Al 21' minuto di gioco Inter-Sassuolo 2-0: raddoppio nerazzurro firmato dal croato Mateo Kovacic, che realizza il primo gol in Serie A e il quarto stagionale dopo i tre in Europa League ai finlandesi dello Stjarnan. E' proprio Kovacic a dare il la all'azione: passaggio per Icardi che alza un colpo di tacco, Osvaldo fa sponda di prima per Kovacic che si inserisce in area seminando Terranova e supera Consigli d'esterno destro. 

Al 3' minuto di gioco Inter-Sassuolo 1-0. A segno Mauro Icardi: Kovacic penetra centralmente e passa in area dove l'argentino ci prova una prima volta col destro, trova la risposta di Consigli ma sulla respinta può ribadire in rete. Primo gol in campionato per Icardi e Inter in vantaggio. 

Ci siamo, Inter-Sassuolo è pronta a partire. Le formazioni ufficiali delle due squadre: Mazzarri sceglie Icardi e Osvaldo come coppia d'attacco con Medel centrale a centrocampo, Di Francesco risponde con il il suo tridente Berardi-Zaza-Sansone, Vrsaljko a destra e Missiroli a centrocampo. Inter (3-5-2): 1 Handanovic; 6 Andreolli, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus; 55 Nagatomo, 10 Kovacic, 17 Medel, 88 Hernanes, 22 Dodò; 7 Osvaldo, 9 Icardi In panchina: 30 Carrizo, 46 Berni, 14 Campagnaro, 25 Mbaye, 33 D'Ambrosio, 25 Mbaye, 44 Krhin, 90 M'Vila, 17 Kuzmanovic, 20 Obi, 14 Guarin, 8 Palacio Allenatore: Walter Mazzarri Sassuolo (4-3-3): 47 Consigli; 11 Vrsaljko, 26 Terranova, 13 Ariaudo, 31 Peluso; 8 Biondini, 4 Magnanelli, 7 Missiroli; 25 D.Berardi, 10 Zaza, 17 N.Sansone In panchina: 1 Pomini, 16 Polito, 5 Antei, 15 Acerbi, 23 Gazzola, 3 Longhi, 19 Taider, 33 Brighi, Gliozzi, 14 Pavoletti, 99 Floccari, 83 Floro Flores Allenatore: Eusebio Di Francesco Arbitro: Calvarese 

Sta per cominciare Inter-Sassuolo, partita valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Qualora non abbiate a disposizione un televisore per seguire la diretta del match, nessun problema; ci sarà comunque la possibilità di seguire in streaming video l’evento, e dunque anche su un PC, un tablet o uno smartphone, così da non perdere nemmeno un istante della sfida di San Siro.

Inter-Sassuolo si gioca questo pomeriggio alle ore 15 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano; vale per la seconda giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Entrambe le squadre vanno a caccia della prima vittoria stagionale, avendo pareggiato il loro esordio; favoriti chiaramente sono i nerazzurri che fanno il loro esordio davanti al pubblico di casa. Lo scorso anno si è avuto il primo e unico precedente tra le due squadre, visto che i neroverdi erano alla prima stagione in Serie A nella loro storia; a San Siro era finita 1-0 con un gol di Walter Samuel al terzo minuto della ripresa. Molto più clamoroso era stato il risultato maturato a Reggio Emilia nella partita di andata: un 7-0 a favore dell’Inter grazie ai gol di Palacio, Taider, Alvarez, Cambiasso, Milito (doppietta) e l’autorete di Pucino. Partita storica non soltanto per l’entità del punteggio, ma anche perchè - allora chiaramente non si poteva sapere - in quel pomeriggio Diego Milito realizzò le ultime due reti con la maglia nerazzurra, fermando il suo conto a quota 75 e non riuscendo più a lasciare il segno nel tabellino dei marcatori. Avrebbe avuto un’occasione il 5 aprile ma, entrato in campo da pochi minuti contro il Bologna, aveva sbagliato il calcio di rigore che peraltro avrebbe dato la vittoria per 3-2 alla sua squadra. Per quanto riguarda gli ex della partita ce ne sono tanti: Ezequiel Schelotto arrivò all’Inter nel gennaio del 2013 e fece in tempo a segnare in un derby, poi finì di fatto fuori rosa e per la prima metà della stagione seguente andò al Sassuolo. Anche qui però non riuscì a incidere e terminò l’anno, stavolta in modo brillante, nel Parma (quest’anno è al Chievo). C’è poi Saphir Taider, il cui caso è particolare: passato in prestito al Southampton il 6 agosto scorso, dopo soli 20 giorni è tornato in Italia senza mai aver giocato e così i nerazzurri l’hanno girato in Emilia. Doppio ex anche Fulvio Pea: con la Primavera dell’Inter ha vinto una Champions Under-18 e il Torneo di Viareggio, poi è andato al Sassuolo dove nel 2012 ha fatto 80 punti in Serie B ma, giunto terzo, è stato costretto ai playoff dai quali è stato eliminato in semifinale. Il precampionato dell’Inter ha vissuto di fasi alterne. Al di là della qualificazione ai gironi di Europa League contro il modesto Stjarnan (9-0 complessivo) i nerazzurri hanno disputato un’ottima Guinness Cup negli Stati Uniti, battendo 2-0 la Roma e pareggiando contro Real Madrid (1-1 e vittoria ai rigori) e Manchester United (0-0 e sconfitta ai rigori). Le prestazioni avevano suscitato molti commenti positivi soprattutto perchè le due squadre straniere, pur rimaneggiate, erano più avanti nella preparazione; poi però sono arrivati rallentamenti e una difficoltà a mettere la palla in porta che hanno leggermente preoccupato l’ambiente. L’arrivo di Pablo Daniel Osvaldo e il recupero progressivo di Rodrigo Palacio dovrebbero sistemare questo aspetto, mentre Vidic e la coppia in mediana M’Vila-Medel sembrano essersi già integrati nella squadra. Il Sassuolo ha un compito durissimo: lo scorso anno pochi davano chance di salvezza agli emiliani e a un certo punto sembrava davvero che la retrocessione fosse segnata, ma poi Eusebio Di Francesco è tornato in panchina dopo la parentesi negativa di Malesani e ha condotto in porto l’obiettivo. Adesso bisogna ripetersi, e non sarà affatto semplice: non tanto perchè la squadra è diversa - anzi sono stati confermati i protagonisti di un anno fa e qualche rinforzo importante c’è stato - ma perchè ogni stagione può fare storia a sè e la salvezza va ricostruita partendo da zero. La rosa ad ogni modo ha tanta qualità e un anno di esperienza in più, cosa che naturalmente può fare la differenza; giovani come Zaza (galvanizzato da esordio e gol in nazionale) e Domenico Berardi (protagonista in Under 21) sono maturati e possono essere grandi protagonisti, magari provando ad emulare quanto fatto da un’altra coppia gol tutta azzurra, ovvero quella formata da Alessio Cerci e Ciro Immobile. Loro due hanno lasciato l’Italia, ne abbiamo già trovato l’erede? Vedremo, come vedremo anche quale sarà il risultato finale della partita: non resta allora che mettersi comodi, dare la parola al campo e assistere al match. La diretta di Inter-Sassuolo, seconda giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

© Riproduzione Riservata.