BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sampdoria-Torino (2-0): i voti del match. I top e i flop (Serie A 2014-2015, 2^giornata)

Manolo Gabbiadini, 22 anni (INFOPHOTO) Manolo Gabbiadini, 22 anni (INFOPHOTO)

Viviano sv: mai chiamato in causa, non si sporca i guanti;
De Silvestri 6: sulla corsia sale e crea superiorità numerica. Salta l'avversario e la mette dentro, senza soluzioni di continuità;
Gastaldello 6.5: tiene fisicamente all'impatto con Larrondo, che annulla. Quando gli capita di fronte Amauri non peggiora nella prestazione. Grande intelligenza tattica e ottimo spunto; (82' Romagnoli sv)
Silvestre 6.5: arrivato in blucerchiato riesce a ritrovare continuità di prestazione e cresce di condizione. Ottimo elemento al centro della difesa;
Cacciatore 5.5: Non riesce a salire in fase offensiva e soffre la velocità di Maksimovic. Rischia di combinarla grossa nella ripresa quando va deciso in area di rigore su Quagliarella, poteva starci il rigore;
Obiang 6.5: ottima partita a metà campo, dove abbina quantità a qualità. Serve il compagno più vicino sempre con precisione e senza fretta. E' bravo anche quando deve fare filtro davanti alla difesa. Esce stremato a quindici minuti dalla fine; (75' Kristicic sv)
Palombo 6: ha fisico e grande determinazione, tiene l'avversario a bada uscendo in percussione;
Soriano 6.5: Gioca tra i reparti, unendo il centrocampo con l'attacco. E' bravo a inserirsi dentro, creando grande apprensione alla difesa granata. Bravo a conquistarsi la punizione che Gabbiadini trasforma nell'uno a zero; 
Eder 6: gioca largo, provando a tenere palla e ad allargare palla. Salta l'avversario e la mette dentro a ripetizione;
Okaka 7: Fisico e grande potenza, riesce a segnare un gol bellissimo in progressione. Sembra essere tornato ad altissimi livelli; (82' Bergessio sv)
Gabbiadini 7: segna un gol meraviglioso su punizione nel primo tempo, poi calcia una seconda punizione sulla traversa. Gioca con grande continuità ed è un pericolo costante;


All.Mihajlovic 7: la squadra è quadrata e gioca bene, veloce e molto rapida tra i reparti. Si vede il grande lavoro fatto soprattutto su Okaka che è tornato ai fasti del debutto;