BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROBABILI FORMAZIONI / Bruges-Torino: Ventura punta sul 3-5-2 (Europa League 2014-2015, gruppo B)

Pubblicazione:mercoledì 17 settembre 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 18 settembre 2014, 17.02

Fabio Quagliarella, 31 anni (INFOPHOTO) Fabio Quagliarella, 31 anni (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI BRUGES-TORINO: LE ULTIME NOTIZIE (EUROPA LEAGUE GRUPPO B, 18 SETTEMBRE) – I granata vogliono provare a fare risultato in Belgio, nonostante la trasferta insidiosa. Iniziare con una vittoria il cammino in Europa League sarebbe però fondamentale per spianare la strada verso la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Ventura dovrebbe fare affidamento su un 3-5-2 con la coppia d’attacco dal sapore juventino formata da Fabio Quagliarella e Amauri. Quest’ultimo è comunque in ballottaggio con Martinez e fino alla fine sarà incerta la sua presenza in campo. In dubbio anche la partenza dal primo minuto di Omar El Kaddouri, che potrebbe riposare per lasciare spazio al nuovo acquisto Sanchez Mino. Mentre sui due esterni ci saranno Darmian e Molinaro. Infine, bella novità in porta dove si rivede dopo la squalifica per il calcioscomesse Gillet. Bruges che scenderà invece in campo con un 4-3-3 con il tridente d’attacco composto da Vazquez, Storm e Sobota. CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE LE PROBABILI FORMAZIONI DI BRUGES-TORINO: TUTTE LE NOTIZIE (EUROPA LEAGUE GRUPPO B)

PROBABILI FORMAZIONI BRUGES-TORINO: LE ULTIME NOTIZIE (EUROPA LEAGUE GRUPPO B, 18 SETTEMBRE) – Esordio questa sera in Europa League per il Torino di Ventura. La compagine granata sarà impegnata in Belgio a partire dalle ore 19.00, sul campo del Bruges, nota squadra dell’omonima città delle Fiandre. Obiettivo dell’undici piemontese, iniziare l’avventura europea nel migliore dei modi, meglio se con una vittoria che possa spianare la strada verso il passaggio del turno e l’accesso ai sedicesimi di Europa League. Sarà una gara particolare soprattutto per El Kaddouri, centrocampista offensivo del Torino che è cresciuto calcisticamente nell’Anderlecht e che sentirà la sfida quasi come un derby. Eccovi dunque ora le probabili formazioni delle due squadre e le ultime notizie su Bruges-Torino, partita che sarà diretta dall'arbitro turco Ozkahya.

FORMAZIONE BRUGES – E’ Michel Preud’Homme l’allenatore del Bruges, indimenticabile ex portiere della nazionale belga. Nella conferenza stampa pre-gara, il tecnico ha confessato: «Vogliamo passare e faremo di tutto per farlo. Non saremo delle semplici comparse. Quelle italiane sono sempre le squadre da battere, perché hanno esperienza e sanno come raggiungere un obiettivo. Abbiamo raccolto ogni genere di informazioni sul Torino sin da quando sono uscite le composizioni dei gironi. Abbiamo un sacco di filmati, abbiamo visto tutte le partite del Toro. Sappiamo che sono una squadra che si difende bene ed è prolifica davanti». Sorride Preud’Homme visto che per la gara contro il Toro potrà contare su tutti gli effettivi ad eccezione del solo Castillo. La squadra belga dovrebbe scendere in campo con un offensivo e inedito 4-2-1-3 con tre attaccanti, Storm, Vazquez e Sobota, che avranno il compito di “offendere” e nel contempo curare centrocampo e difesa. In mezzo il regista Gedoz, davanti alla diga formata da Vormer e Simons.

PANCHINA BRUGES – La panchina del Bruges dovrebbe essere composta da: Obbi, Dioudis, Mechele, De Fauw, Francisco Silva, Fernando, De Sutter. Una panca che è un mix fra talenti, a cominciare dal secondo portiere, Dioudis, ed esperienza, come ad esempio il centrocampista 33enne Fernando e il 29enne De Sutter, punta centrale.

INDISPONIBILI BRUGES – Non si registrano assenti fra le fila del Bruges per squalifica, ma Preud’Homme dovrà fare a meno del talento della nazionale cilena, il giovane bomber Castillo che è infortunato.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE PROBABILI FORMAZIONI DI BRUGES-TORINO: TUTTE LE NOTIZIE (EUROPA LEAGUE GRUPPO B)


  PAG. SUCC. >