BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Dnipro-Inter/ Il pronostico di Fabrizio Biasin (Europa League, esclusiva)

Dnipro-Inter, il pronostico di FABRIZIO BIASIN sulla partita di Europa League, valida per la prima giornata del girone F. Si gioca a Kiev alle ore 19.00 (giovedì 18 settembre)

Mauro Icardi e Daniel Osvaldo (Infophoto) Mauro Icardi e Daniel Osvaldo (Infophoto)

DNIPRO-INTER, IL PRONOSTICO DI FABRIZIO BIASIN (ESCLUSIVA) – Debutto stasera alle ore 19.00 dell'Inter contro il Dnipro in questa edizione di Europa League, gruppo F. Si giocherà a Kiev a causa della guerra tra Ucraina e Russia che rende pericoloso raggiungere Dnipropetrovsk. Impegno sulla carta facile per la squadra di Walter Mazzarri reduce dal 7-0 contro il Sassuolo, ma bisognerà stare attenti a questo Dnipro che è secondo nel suo campionato e da diverse stagioni è una buona realtà del calcio internazionale. Mazzarri sarà costretto anche a fare turnover per risparmiare i suoi giocatori in vista della prossima trasferta di Palermo. Nel girone dei nerazzurri figurano anche la formazione francese del Saint Etienne e quella azera del Qarabag. Per presentare questo match abbiamo sentito il giornalista Fabrizio Biasin. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Come vede la trasferta contro il Dnipro? Non la vedo complicata, l'Inter giocherà contro una squadra molto inferiore sul piano tecnico. Non dovrebbe avere problemi.

Nerazzurri entusiasti dopo il 7-0 contro il Sassuolo? E' andato tutto alla perfezione. Il risultato, gli attaccanti che hanno segnato, Kovacic e Hernanes che hanno giocato insieme, Guarin che ha avuto la possibilità di mettersi in mostra. Meglio di così...

Mazzarri farà turnover? Questo sarà il problema dell'Europa League, fare turnover in modo che siano pronti anche per il campionato. Mazzarri dovrà essere bravo fin da questa trasferta in modo che l'Inter disputi un buon incontro a Palermo.

Trasferta che potrebbe incidere quindi sulla partita di Palermo? In questo senso Mazzarri dovrà fare turnover, del resto l'Inter dovrà viaggiare molto nel suo girone di Europa League, percorrere 11.000 chilometri in zone anche di guerra. Saranno fondamentali anche le condizioni ambientali.

Girone difficile quello dell'Inter? No, decisamente facile. L'Inter non dovrebbe fare fatica a qualificarsi, poi dovrà impegnarsi maggiormente quando la competizione entrerà nel vivo.

Cosa temere della formazione ucraina? Poco, con questa squadra dovrebbe vincere qualsiasi Inter venga schierata.

Quanta importanza darà l'Inter all'Europa League? Spero tanta, anche perché da quest'anno vincerla darà diritto a partecipare alla successiva edizione della Champions League.

Il suo pronostico su quest'incontro? Vedo un successo dell'Inter per 2-0. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.