BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Milan-Juventus / Il pronostico di Giuseppe Galderisi (esclusiva, 19 settembre 2014)

Pubblicazione:venerdì 19 settembre 2014

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

MILAN-JUVENTUS: IL PRONOSTICO DI GIUSEPPE GALDERISI (ESCLUSIVA) - Milan-Juventus: il pronostico del doppio ex Giuseppe Galderisi. Sabato 20 settembre va in scena a San Siro il big match della terza giornata di campionato: calcio d'inizio ore 20:45. La grande classica del calcio italiano vedrà il ritorno a San Siro di Massimiliano Allegri, rossonero dal 2010 fino alla scorsa stagione. Entrambe le squadre sono a punteggio pieno: il Milan ha battuto Lazio e Parma segnando già 8 gol, la Juventus ha liquidato Chievo e Udinese senza subirne alcuno. In settimana bianconeri protagonisti anche in Champions, con il 2-0 rifilato al Malmoe e griffato Carlos Tevez, tornato al gol in coppa dopo oltre cinque anni. Per introdurci a Milan-Juventus ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l'ex attaccante Giuseppe Galderisi.

Rossoneri nel gruppo di testa: se lo aspettava? Diciamo che al Milan c'è tanto entusiasmo e si vede, Inzaghi ha cominciato bene il suo lavoro e la squadra in campo segna molto, prerogativa fondamentale per vincere. Il cantiere però è ancora aperto come dimostrano i tanti gol subiti.

Mancherà il portiere Diego Lopez: quanto conterà questa assenza? Non troppo perché alle sue spalle è pronto Abbiati, che è un'autentica garanzia per la formazione rossonera.

Come si aspetta che giocherà il Milan? Penso che non vorrà rinunciare a proporre un gioco offensivo, però è chiaro che staranno più attenti in fase difensiva perché di fronte ci sarà la Juventus, che capitalizza meglio di altre squadre gli errori avversari. Può darsi che il Milan punterà più sul contropiede in questa occasione.

Rientra El Shaarawy: assieme a Menez può essere l'uomo decisivo? Quest'anno El Shaarawy può riproporsi a livelli importanti, come fece nell'anno della sua esplosione. Menez ha già cominciato a stupire, quest'anno per lui è una grande occasione per diventare un trascinatore. Anche Bonventura può fare ottime cose, lo ha già fatto vedere a Parma.

Dall'altra parte Tevez si è sbloccato in Champions League: resta lui il pericolo numero 1? E' un grandissimo giocatore, è in grado di risolvere qualsiasi partita quindi anche a San Siro sarà da temere. Però mi aspetto un gol anche da Pogba contro il Milan.

Come crede che giocherà la Juventus? Ormai la Juventus è abituata ad imporre il suo gioco, in maniera aggressiva o più paziente. La filosofia di Allegri poi mi sembra più aggressiva rispetto al calcio di Conte, che puntava più sull'intensità costante.

Per Allegri sarà un incontro veramente speciale… E' sempre bello tornare dove si è lavorato bene, le partite da ex offrono sempre stimoli speciali. Allegri al Milan ha vinto uno scudetto, il suo operato globale è stato positivo.

Il suo pronostico su Milan-Juventus? Penso che ci saranno tanti gol, mi aspetto una bella partita. Potrebbe uscirne un pareggio per 2-2.

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.