BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Video Milan-Juventus (risultato finale 0-1)/ Gol e highlights della partita. La partita al bar sport (Serie A, 20 settembre)

Pubblicazione:sabato 20 settembre 2014 - Ultimo aggiornamento:lunedì 22 settembre 2014, 3.22

Il gol di Carlos Tevez (Infophoto) Il gol di Carlos Tevez (Infophoto)

VIDEO MILAN-JUVENTUS (0-1): I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 3^ GIORNATA). LA PARTITA AL BAR SPORT - Il Canale televisivo 7 Gold ha offerto le solite emozioni da Bar Sport nel programma Diretta Stadio. La partita Milan-Juventus rappresenta una delle migliori occasioni per esaltare la rivalità tra gli ospiti in studio, che come al solito non si sono tirati indietro, alzando spesso il volume della cronaca. Apprezzabile anche la ricostruzione a computer del gol decisivo, realizzato da Carlos Tevez nel secondo tempo. CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-JUVENTUS: LA PARTITA AL BAR SPORT

VIDEO MILAN-JUVENTUS (0-1): I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 3^ GIORNATA). LA PARATA DI BUFFON - Gigi Buffon sembra non mollare mai: ieri la sua Juventus ha vinto contro il Milan, il vecchio club dell’allenatore che ora porta le strisce bianconere. Le occasioni per la squadra di Milano non sono state moltissime; ma è proprio qui che si vede la vera stoffa di un portiere, quando è poco sollecitato e nonostante questo risponde presente. Il numero 1 bianconero lo ha fatto nelle prime partite di campionato, e si è ripetuto ieri sera: poco prima della mezzora un cross di Muntari ha generato un colpo di testa di Honda, Buffon era lì e - anche a beneficio dei fotografi - è volato a respingere. Unico intervento della sua partita, se si esclude l'ordinaria amministrazione e un'uscita con i pugni nel secondo tempo; la Juventus in queste prime quattro gare stagionali ha concesso pochissimo agli avversari. Quel poco, Buffon l'ha bloccato. CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-JUVENTUS: LA PARATA DI BUFFON SU HONDA

VIDEO MILAN-JUVENTUS (0-1): I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 3^ GIORNATA). L'ESORDIO DI TORRES - Non è certo stato un esordio memorabile quello di Fernando Torres con la maglia rossonera. Milan-Juventus è finita 0-1; al di là della sconfitta interna, El Nino non ha inciso nella partita. Anche perchè, come sappiamo, ha giocato poco: Filippo Inzaghi è rimasto fedele al suo modulo con il falso nueve, schierando Menez al centro virtuale dell'attacco (ma in realtà libero di svariare) e la coppia Honda-El Shaarawy a provare a dar fastidio sulle corsie. Il modulo che ha già tolto la titolarità e tanti minuti in nazionale ha "colpito" anche al Milan: Torres ha fatto il suo ingresso in campo e la sua prima apparizione con la maglia del Milan al 76' minuto quando, appena subito il gol di Tevez, Inzaghi ha deciso di rompere gli indugi e lo ha mandato in campo al posto di Poli. Ma la mossa non ha funzionato: la Juventus era troppo padrona del campo e, nonostante abbia rinculato nei minuti finali, non ha mai dato l'impressione di affondare. Per il Nino pochi palloni toccati e uno scontro rude con Chiellini all'interno dell'area di rigore; la prima non è stata buonissima, ma non gli si poteva certo chiedere di essere il salvatore della patria in un quarto d'ora e al suo esordio. Arriveranno certo altre occasioni: magari, già a partire da Empoli martedi sera. CLICCA QUI PER IL VIDEO DELL'ESORDIO DI FERNANDO TORRES CON IL MILAN

VIDEO MILAN-JUVENTUS (0-1): I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 3^ GIORNATA) - La Juventus vince a San Siro per 0-1 grazie a una perla di Tevez al 71esimo. Troppa Juventus per un Milan determinato, ma poco coraggioso e concreto. Per l’Apache terzo gol dopo tre giornate di campionato. Nel prossimo turno (infrasettimanale) Milan di scena a Empoli, mentre la Juventus ospiterà il Cesena. Pippo Inzaghi conferma il 4-3-3 con Menez falso nueve, mentre Allegri ritorna a San Siro schierando i bianconeri con il 3-5-2. Tra i pali rossoneri si rivede Abbiati, causa infortunio di Diego Lopez, mentre la linea difensiva è composta da Abata, Zapata, Rami e De Sciglio. A centrocampo Poli e Muntari affiancano De Jong, in attacco Honda ed El Shaarawy assistono Menez. I Campioni d’Italia rispondono proponendo davanti a Buffon il trio Caceres-Bonucci-Chiellini, sugli esterni Lichtsteiner e Asamoah, mentre a centrocampo Pereyra e Pogba accompagnano Marchisio in cabina di regia. In attaccola coppia Tevez-Llorente. Vidal ancora alle prese con noie muscolari parte dalla panchina. Arbitra Rizzolidella sezione di Bologna. La Juventus parte bene riuscendo fin dalle prime battute a rinchiudere i rossoneri nella propria metà campo. Dopo 7 minuti Tevez trova Pereyra con un’imbucata dalla tre quarti, ma il tiro dell’argentino termina sfiora il palo. Dopo i primi 10 minuti di gioco la squadra di Inzaghi si ricompatta, lasciando pochi spazi agli avversari. Tevez e Pogba provano a movimentare la manovra con rapide azioni, ma i difensori rossoneri sono abili a anticipare chiunque in area. Così Allegri ordina maggior gioco sulle fasce, ma occasioni pericoloso non ne arrivano. Alla mezzora risposta isolata del Milan: colpo di testa di Honda dopo un ottimo cross di Muntari dalla sinistra. Buffon risponde senza problemi. Per problemi di natura muscolare Caceres è invece costretto ad abbandonare il campo. Al suo posto entra Angelo Ogbonna. Nel finale la Juve cresce. Tevez e Pereyra fabbricano un azione spettacolare mandano in tilt la retroguardia avversaria. L’ex Udinese serve Llorente a tu per tu con Abbiati, ma il 37enne rossonero esce a valanga chiudendo ogni varco. Poco dopo ci riprova Roberto Pereyra dalla distanza, ma Abbiati vola deviando in corner. I rossoneri si salvano nuovamente poco dopo, quando Marchisio di 30 metri fa esplodere un destro rasoterra respinto dal palo. La gara riprende sulla falsa riga del primo tempo. Llorente prova fin da subito a rendersi pericoloso mandando in affanno tre difensori avversari sul limite dell’area prima della chiusura di Abate. Al 59esimo ci prova Pogba da fuori area con un destro potente che colpisce il corpo di Rami finendo a lato. Sugli sviluppi del corner procurato dal francese Marchisio interviene con un destro di prima intenzione sul primo palo. La palla schizza verso il secondo palo, ma non centra la porta. Inzaghi prova a scuotere i suoi con una sostituzione: fuori El Shaarawy dentro Bonaventura. Con il passare del tempo la Juventus cresce a dismisura, mentre i difensori rossonero perdono lucidità e così al 71esimo il risultato si sblocca. Tevez con una scivolata sul limite dell’area riesce a servire Pogba che danza sul pallone circondato da tre avversari, attendo proprio l’inserimento del numero 10. Al momento giusto ecco l’assist che libera Tevez solo di fronte ad Abbiati, il quale si siede troppo presto invitando l’avversario a infilarlo sul secondo palo. Detto, fatto: Juventus meritatamente in vantaggio. La reazione del Milan tarda ad arrivare. Pereyra sfinito lascia il posto a Vidal, mentre Inzaghi rischia tutto inserendo prima Torres e poi Pazzini per Honda e Poli. Il Milan ci prova con la forza della disperazione, ma la difesa juventina non lascia spazi. Nel finale Pogba e Menez reclamano due rigori francamente invisibili. CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-JUVENTUS (0-1): I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 3^ GIORNATA)

VIDEO MILAN-JUVENTUS: ASPETTANDO GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI CAMPIONATO (SABATO 20 SETTEMBRE 2014, SERIE A, 3^ GIORNATA): IL GOL DI TEVEZ –Milan-Juventus cambia il risultato e il merito è tutto di Carlos Tevez. Un gran gol frutto di una azione corale e ben congegnata dei bianconeri al limite di una intasatissima area rossonera. E’proprio Tevez che fa partire l’azione nonostante una scivolata e scarica indietro a Pogba prima di lanciarsi fendendo la difesa nell’unico angolo cieco tra tre rossoneri. Pogba alza la testa vede l’inserimento e serve una voleè deliziosa sulla corsa dell’argentino che - in posizione chiaramente regolare - affronta il ritorno di Abate e l’uscita (piuttosto goffa) di Abbiati e con uno scavino lo salta depositando il pallone in gol. Il video chiarisce che l’Apache è in posizione regolare, infatti ad essere in fuorigioco (passivo) è un compagno di Tevez, e ancor di più evidenzia l’acume tattico incredibile di Paul Pogba CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-JUVENTUS: CON IL GOL DI TEVEZ - CLICCA QUI PER SEGUIRE CON NOI MILAN-JUVENTUS (DALLE ORE 20.45, NESSUN VIDEO)

VIDEO MILAN-JUVENTUS: ASPETTANDO GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI CAMPIONATO (SABATO 20 SETTEMBRE 2014, SERIE A, 3^ GIORNATA): LE STRETTE DI MANO – Strette di mano prima dell’inizio della gara tra i giocatori di Milan e Juventus. Un rito che si ripete ogni partita e che in occasioni come questa sembra ancora più significativo. Volti molto concentrati in campo, pochi sorrisi e gran voglia di far bene, soprattutto tra le fila rossonere si vuole segnare un cambio di passo. Anche se affidato ancora alla vecchia guardia, almeno nella persona di Abbiati. La battaglia - si intuisce chiaramente - è nell’aria, speriamo si traduca in una partita combattuta e spettacolare CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-JUVENTUS: CON LE STRETTE DI MANO ALL'INGRESSO - CLICCA QUI PER SEGUIRE CON NOI MILAN-JUVENTUS (DALLE ORE 20.45, NESSUN VIDEO)

VIDEO MILAN-JUVENTUS: ASPETTANDO GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI CAMPIONATO (SABATO 20 SETTEMBRE 2014, SERIE A, 3^ GIORNATA): LA COREOGRAFIA DELLA SUD – Era protagonista attesa in questo Milan-Juventus: la coreografia della Curva Sud a San Siro. E anche in questa splendida cornice di pubblico (quasi 80 mila persone) non ha deluso le aspettative. I video diffusi sui social network (Vine, Youtube…) da parte dei tifosi situati in curva Nord parlano chiaro. Sobria ed essenziale, la curva rossonera si presenta con uno scudetto e una Champion’s League, disegnati come su una maglia, quella del dodicesimo uomo rossonero. E lo striscione che li circonda recita “Un anno di rabbia per ritornare grandi”. Nessuno sfottò, tanta grinta per trasmettere quello spirito che anche Inzaghi vuole e che potrebbe far fare il salto di qualità a questo Milan, Juventus permettendo… CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-JUVENTUS: CON LA COREOGRAFIA DELLA CURVA SUD - CLICCA QUI PER SEGUIRE CON NOI MILAN-JUVENTUS (DALLE ORE 20.45, NESSUN VIDEO)

VIDEO MILAN-JUVENTUS: ASPETTANDO GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI CAMPIONATO (SABATO 20 SETTEMBRE 2014, SERIE A, 3^ GIORNATA) – Milan-Juventus: torna una delle partite più affascinanti del campionato italiano, che certamente incollerà davanti al video di casa milioni di appassionati. Chi lo avrebbe detto che il Milan dopo due giornate di campionate sarebbe stato a punteggio pieno, unica squadra a tenere il passo di Juventus (campione in carica da tre anni consecutivi) e Roma? In pochi, oggettivamente, avrebbero scommesso sulla banda di Filippo Inzaghi e invece il Diavolo è partito forte, anche se la squadra ha mostrato punti di debolezza. Fatto sta che al momento i tifosi rossoneri sono contenti di quanto visto contro la Lazio e a Parma (nonostante i buchi difensivi) e sabato sera, alle 20.45, è attesa a San Siro la Vecchia Signora, reduce dall’impegno casalingo di Champions contro il Malmoe (piegato, non senza fatica, per 2.0). Dopo l’anticipo delle 18.00 tra Cesena ed Empoli, il sabato della terza del campionato di serie A 2014-2015 promette scintille e spettacolo, in campo e sulle panchine, con la sfida nella sfida tra SuperPippo e Massimilano Allegri, che non si sono mai piaciuti. Allegri torna dunque nel suo vecchio stadio contro la sua ex società e gli incroci in questa partita, che si annuncia scoppiettante, sono davvero tanti. Andando indietro con la memoria l’ultima sfida tra rossoneri e bianconeri – tolto il Trofeo Tim di quest’estate – risale al 3 marzo 2014, quando il Milan di Clarence Seedorf mise molto in difficoltà Conte and co, ma senza riuscire a bucare la porta di Buffon; così, da grande squadra, la Juve punì il Diavolo: Llorente e Tevez furono fatali. Lo saranno ancora?

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-JUVENTUS: L’ULTIMA SFIDA TRA LE DUE FORMAZIONI - CLICCA QUI PER SEGUIRE CON NOI MILAN-JUVENTUS (DALLE ORE 20.45, NESSUN VIDEO)


  PAG. SUCC. >