BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Chievo-Parma (2-3): i voti del match (Serie A 2014-2015, 3^ giornata)

Le pagelle di Chievo Parma: i voti della partita valida per la terza giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si giocava all'ora di pranzo allo stadio Marcantonio Bentegodi

Foto Infophoto Foto Infophoto

Il Chievo passa subito in vantaggio con Izco. Lazarevic sfrutta un pallone che gli arriva sulla sinistra, si muove bene dentro l'area di rigore e la mette al centro. Maxi Lopez la manca clamorosamente, a rimorchio arriva proprio il centrocampista ex Catania che sblocca la partita. Viene fuori poi il Parma che prova a mettere paura a Bardi con diverse conclusioni da fuori. Ci provano Acquah e Ghezzal senza fortuna. La migliore occasione ce l'ha però Cassano che gira di destro verso la porta una punizione calciata bene dentro da Lodi, è bravissimo Bardi a prenderla con un guizzo. Occasione anche per il Chievo che va vicino al raddoppio in contropiede. Lazarevic serve Maxi Lopez che calcia di precisione facendo la barba al palo. C'è tempo anche per una rete annullata ad Alessandro Lucarelli che colpisce di mano verso la porta del Chievo e viene anche ammonito. Nella ripresa il Parmao parte con un altro piglio, ma sono i cambi di Donadoni a rimettere la squadra in corsa. Il tecnico manda dentro Coda e Galloppa per Ghezzal e Lodi. L'attaccante ex Nova Gorica ruba un pallone a centrocampo e parte in contropiede, serve Cassano che la mette dentro con una grande giocata. Raggiunto il pari i gialloblu giocano più rilassati e trovano addirittura il vantaggio. Palla dentro per Coda che fa tutto bene, stop e tiro, siamo sul 1-2. Non sazio il Parma decide di triplicare. Cassano allarga per Galloppa sulla sinistra, il centrocampista la mette dentro Coda fa sponda di petto e Cassano segna ancora. Corini allora corre ai ripari inserendo dentro Paloschi per Izco. Il bomber segna subito, ma ormai è troppo tardi e la gara termina 2-3.

Partita divertentissima e appesa a un filo fino all'ultimo minuto. La decidono le giocate, ma anche qualche errore di troppo di centrocampisti e difensori. Non ci si annoia un momento e ne gode lo spettacolo;

Dopo essere stati in vantaggio per tanto tempo, sbloccando la gara dopo pochi minuti non si può subire una rimonta così schiacciante subendo poi il sorpasso e il 3-1 in pochi minuti. La squadra non riesce a tenere alto il rendimento nella ripresa dove crolla e perde la partita.  

Nel primo tempo subisce un gol sfortunato, ma prova a mettere dentro voglia e soprattutto la rete del pari. La gara nella ripresa prende una piega diversa e il Parma mostra grande qualità e tante soluzioni. Merito di Donadoni che azzecca i cambi.  

Poche decisioni da prendere in un primo tempo corretto e senza occasioni dubbie da discutere. Gara guidata con grande personalità.

Il Chievo passa subito in vantaggio con Izco (6.5). Lazarevic (7) sfrutta un pallone che gli arriva sulla sinistra, si muove bene dentro l'area di rigore e la mette al centro. Maxi Lopez (5.5) la manca clamorosamente, a rimorchio arriva proprio il centrocampista ex Catania che sblocca la partita. Viene fuori poi il Parma che prova a mettere paura a Bardi (7) con diverse conclusioni da fuori. Ci provano Acquah (6) e Ghezzal (5.5) senza fortuna. La migliore occasione ce l'ha però Cassano (6) che gira di destro verso la porta una punizione calciata bene dentro da Lodi (6), è bravissimo Bardi a prenderla con un guizzo. Occasione anche per il Chievo che va vicino al raddoppio in contropiede. Lazarevic serve Maxi Lopez che calcia di precisione facendo la barba al palo. C'è tempo anche per una rete annullata ad Alessandro Lucarelli (5) che colpisce di mano verso la porta del Chievo e viene anche ammonito.  - Non ci si annoia al Bentegodi. Partita frizzante e belle giocate da una parte e dall'altra. Non c'è continuità nel rendimento dei singoli giocatori, che troppo spesso mancano in precisione sotto porta. - Concreto, il Chievo di Corini gioca un calcio quadrato. Organizzati benissimo i reparti e ottimi i tempi di inserimento dei centrocampisti dai quali arriverà il gol di Izco. - Con la sua qualità fa la differenza. Nell'azione del gol è bravo a muoversi sulla corsia e a infilarsi dentro mettendo una palla morbida dentro. In contropiede serve un gioiello a Maxi Lopez che sciupa; - La volontà ce la mette tutta, ma davanti oggi non fa male all'avversario. In occasione del gol manca clamorosamente il pallone del vantaggio. Dopo si divora un gol in contropiede servito ancora da Lazarevic, provando a piazzarla e lisciando il palo.   - Davanti il Parma non punge, anche se in mezzo al campo Lodi e Jorquera fanno girare molto il pallone. In difesa tanta confusione permette al Chievo di chiudere il primo tempo in vantaggio; - E' l'unico ad accelerare la manovra, giocando la palla bassa e muovendosi sempre tra i reparti. E' bravo a cercare sempre il compagno che si propone e ad allargare il gioco;  - Disastroso sulla corsia destra in fase di copertura. Lazarevic, come in occasione del gol, fa quello che vuole. Disattento e poco puntuale nella chiusura, fa soffrire tutto il reparto;
Poche decisioni da prendere in un primo tempo corretto e senza occasioni dubbie da discutere.