BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Fiorentina-Sassuolo (0-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 4^ giornata)

Da sinistra lo spagnolo Joaquin, 33 anni e il croato Sime Vrsaljko, 22 (INFOPHOTO) Da sinistra lo spagnolo Joaquin, 33 anni e il croato Sime Vrsaljko, 22 (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DI FIORENTINA-SASSUOLO: I VOTI DEI VIOLA

NETO 6: Spettatore non pagante. Neanche un tiro arriva nella sua porta.

TOMOVIC 6: Prestazione non indimenticabile, ma senza sbavature.

GONZALO RODRIGUEZ 6: Poco lavoro in difesa stasera. Regna incontrastato sui palloni alti sia in fase difensiva che offensiva.

SAVIC 6: Se la cava in quelle poche azioni che stasera la partita gli richiede.

MARCOS ALONSO 6: Spinge molto su quella corsia e nel primo tempo riesce spesso ad incunearsi nella difesa avversaria. Nella ripresa non sfonda.

AQUILANI 6: Non ha i piedi di velluto come Pizarro, ma tutto sommato la sua prestazione non è da buttar via.

KURTIC 5,5: Poco ispirato stasera. Gioca nervosamente con la sua ex squadra e in fase offensiva è nullo.

BORJA VALERO 6,5:  Fa ammattire la difesa avversaria con i suoi continui inserimenti. Rende facili cose impossibili per altri. L’unico neo la mancanza di freddezza in area di rigore. (DALL’85’ MATI FERNANDEZ: S.V.)

CUADRADO 6,5: Il più pericoloso di tutta la sua squadra. Con la sua rapidità manda in tilt la difesa ospite per parecchi minuti e centra pure un palo. Nella ripresa cala un po’ fisicamente. (DAL 77’ ILICIC: S.V.)

JOAQUIN 6: Prestazione sufficiente dello spagnolo, considerando che non giocava una gara dal 1° minuto dalla scorsa stagione. (DAL 69’ BERNARDESCHI S.V.: Troppe poche occasioni per valutarlo)

BABACAR 5,5: Prova in tutti i modi a crearsi delle occasioni, viaggia sulla linea del fuorigioco per buona parte dei 90 minuti, sacrificandosi anche in qualche occasione in fase difensiva. Ma oltre all’impegno e alla dedizione mostrata stasera, i suoi tifosi di aspettano ed hanno bisogno dei suoi gol.

MONTELLA 5,5: Giornata cominciata male, con l’infortunio di Vargas e forse finita anche peggio con un deludente 0-0, considerando il 68% di possesso palla della sua squadra. Numeri che fanno pensare, anche se non esiste parola più azzeccata di “iella” , per definire il periodo difficile che la Fiorentina sta attraversando.