BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Roma-Verona: i ballottaggi (27 settembre 2014, Serie A, 5a giornata)

Probabili formazioni Roma-Verona, tutte le notizie: i giallorossi scenderanno in campo alle ore 18.00 per affrontare gli scaligeri per il quinto turno della Serie A 2014-2015. I titolari

Adem Ljajic - InfoPhotoAdem Ljajic - InfoPhoto

Per analizzare le probabili formazioni di Roma-Verona, primo anticipo della quinta giornata di Serie A, vanno naturalmente considerati i dubbi che ancora accompagnano gli allenatori Rudi Garcia e Andrea Mandorlini. I giallorossi si apprestano a vivere una settimana molto importante, per cui il mister dovrà pensare molto bene a chi schierare: in attacco spicca il ballottaggio Totti-Destro, con il capitano (oggi è il suo compleanno) che appare favorito. Ma i dubbi sono sparsi in ogni reparto: Torosidis-Maicon come terzino destro, Holebas-Cole sull'altra fascia, Keita-Paredes a centrocampo. Cosa ne verrà fuori? Molti meno dubbi in casa Hellas, dove sostanzialmente l'unico ballottaggio è quello tra Jankovic e un Saviola che mercoledì non è apparso in grande forma: ecco perché l'ex Genoa appare favorito per completare il tridente con Toni e Juanito Gomez.

Alle ore 18.00 di questa sera verrà inaugurata la quinta giornata di Serie A 2014-2015 con lo spettacolare anticipo dell’Olimpico di Roma. I padroni di casa giallorossi ospiteranno l’Hellas Verona, per uno dei match più interessanti dell’intero weekend calcistico. La Roma si trova attualmente in prima posizione a quota 12 punti (al pari della Juventus), forte di quattro vittorie in altrettanto giornate e reduce dal bel successo al Tardini di Parma di mercoledì sera. Molto interessante anche il cammino dell’Hellas Verona che sta di fatto ripetendo il campionato dell’anno scorso, con 8 punti sin qui conquistati che valgono un quarto posto al pari di Inter e Sampdoria. Sarà un match tutto da vivere fra due formazioni che giocano a viso aperto e che fanno del calcio offensivo il loro principale credo. Vediamo allora le probabili formazioni delle due squadre.

La Roma che scenderà in campo questa sera sarà carica di giocatori indisponibili. Rudi Garcia dovrà infatti fare a meno di ben 8 elementi, di cui cinque sono dei titolari. In infermeria vi sono Astori, Leandro Castan, Balzaretti, Salih Uçan, De Rossi, Strootman, Borriello e Iturbe. Il tecnico francese dovrebbe mandare in campo un 4-3-3 con Morgan De Sanctis fra i pali, difesa a quattro composta dai due nazionali greci Torosidis e Holebas sulle due corsie, con la coppia di centrali composta da Manolas (altra stella greca) e Yanga-Mbiwa. A centrocampo, potrebbe vedersi dal primo minuto la novità Paredes, gioiello argentino in prestito dal Boca Juniors, con Miralem Pjanic e Nainggolan a completare il reparto. Infine l’attacco, con Destro punta centrale spalleggiato dai due talenti Florenzi e Ljajic. Panchina decisamente di qualità quella della Roma con giocatori del calibro di Maicon, Cole, Keita, Gervinho e Totti, che Rudi Garcia potrebbe decidere di far riposare in ottica Manchester City, gara che si giocherà martedì sera.

Diversi assenti anche per Mandorlini, che per la trasferta di Roma dovrà rinunciare agli infortunati Rafael A., Sala, Christodoulopoulos, Agostini, Marques, Benussi e Martic. Anche l’Hellas punterà su un 4-3-3 con Gollini in porta, Moras e Marquez centrali di difesa, con Sorensen sulla corsia di destra e Brivio sul versante mancino. A centrocampo, confermata la sorpresa Ionita al fianco di Tachtsidis (ex di turno) e Obbadi. In attacco, infine, l’ottimo Juanito Gomez a supporto di Luca Toni e Jankovic. Ancora panchina per Saviola così come si accomoderà in panca il giovane Nico Lopez, attaccante uruguagio scovato dal direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini.

Le probabili formazioni di Roma-Verona vedono i giallorossi "disegnati" più dagli infortuni che dalla mano dell'allenatore, mentre gli scaligeri hanno molte frecce al loro arco (qualcuna anche inattesa). Inizio incoraggiante per i giallorossi che dopo quattro giornate guidano la classifica della Serie A a punteggio pieno insieme alla Juventus. Proprio contro i bianconeri la squadra di Garcia giocherà nel prossimo turno, fondamentale quindi vincere la sfida di domani per arrivare al massimo all'incontro dello Juventus Stadium. Dall'altra parte c'è un Verona che è partito forte e nell'ultimo match è riuscito a pareggiare contro il Genoa al Bentegodi dopo essere finito sotto di due reti. L'ultimo incontro tra giallorossi e veneti risale al primo settembre dello scorso anno quando i giallorossi si imposero per 3-0 con autogol di Cacciatore e reti di Pjanic e Ljajic. 

Rudi Garcia è riuscito a trovare la quadratura del cerchio, nonostante questo inizio di campionato gli abbia portato via diversi titolari. Ultimo in ordine di tempo è quel Daniele De Rossi che si è fermato nel match contro il Cagliari, non ce la farà a tornare in campo per la sfida di domani sera. Non saranno recuperati nemmeno Astori, Castan, Borriello, Iturbe, Ucan oltre ai lungo degenti Strootman e Balzaretti. Probabile che le chiavi del centrocampo siano ancora affidate a Keita, che vive un grande momento di forma. Davanti potrebbe essere confermato Ljajic, in ballottaggio con Florenzi per una maglia vicino a Destro e Gervinho. Totti in panchina verrà risparmiato in vista della sfida col Manchester City.

Problemi in porta per Andrea Mandorlini che non sa se potrà recuperare uno tra Rafael e Benussi, entrambi alle prese con complicazioni muscolari. Potrebbe scendere in campo come contro il Genoa ancora il giovane Gollini. In difesa c'è Sorensen che scalpita per giocare sulla corsia destra, è in vantaggio su Martic. A centrocampo, viste le defezioni di Hallfredsson e Sala, sarà ancora Ionita ad avere un posto vicino a Tachtsidis e Obaddi. Davanti insieme a Toni ci dovrebbero essere Juanito Gomez e Jankovic.