BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Torino-Fiorentina (1-1): Fantacalcio, i voti della partita. I top e flop (Serie A 2014-2015, 5^giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DI TORINO-FIORENTINA: I VOTI DEI VIOLA

NETO 7: Il miracoloso intervento su Quagliarella nel primo tempo gli vale il ruolo di migliore in campo. Salva la squadra in più occasioni ed è sempre sicuro nei suoi interventi. Sul gol non può nulla.

RICHARDS 6: Prestazione sufficiente dell’ex Citizen. Meglio in fase difensiva.

DAL 78’ BERNARDESCHI 6,5: Avvio da urlo del centrocampista viola classe ’94. Dopo pochi secondi dalla sua entrata in campo serve un assist-gol splendido a Babacar.

GONZALO RODRIGUEZ 5,5: Lui e tutta la difesa viola fa molta fatica sulle ripartenze dei padroni di casa. Soffre tantissimo l’imprevedibilità di Quagliarella.

SAVIC 6: Prestazione tutto sommato sufficiente.

PASQUAL 5,5: Spinge poco sulla sua fascia e perde il duello con Bruno Peres.

BADELJ 5,5: Offre tanta quantità, ma poca qualità.

DAL 63’ D. PIZARRO 6: Alla ricerca della forma migliore , aggiunge comunque qualità a centrocampo.

KURTIC 6: E’ sempre pericoloso con le sue conclusioni dalla distanza e gioca una partita sufficiente, anche in fase di non possesso.

BORJA VALERO 5,5: Soffre tantissimo la copertura degli avversari su di lui ed inventa poco.

DAL 65’ AQUILANI 6: Entra in campo in un momento critico e svolge comunque il suo compito, pur senza strafare.

ILICIC 4,5: Non entra mai in partita e le sue conclusioni sono inguardabili.

MATI FERNANDEZ 5,5: Prestazione opaca anche per lui. Non riesce mai a sfondare il muro granata e a crearsi l’occasione per il tiro.

BABACAR 6,5: Lotta come un leone in mezzo ai tre difensori e nel primo tempo ha per ben due volte l’occasione di segnare, ma sbaglia clamorosamente. Nella ripresa non molla un pallone e al momento giusto colpisce.

All. MONTELLA 5,5: Conquista un pareggio, nonostante i tanti infortuni che non gli stanno dando pace in questo avvio di campionato da incubo. La sua Fiorentina è apparsa una squadra appannata e con un gioco troppo macchinoso. Probabilmente  la carta Bernardeschi poteva e doveva essere giocata sin dall’inizio.

(Paolo Zaza)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.