BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Germania-Argentina 2-4: i voti della partita (amichevole internazionale)

Le pagelle di Germania Argentina: i voti della partita amichevole che si gioca a Dusseldorf. Frande rivincita della finale dei Mondiali, vinta dai tedeschi ai tempi supplementari

(dall'account Twitter ufficiale @FIFA.com)(dall'account Twitter ufficiale @FIFA.com)

Si gioca a quasi due mesi esatti dalla finale del Mondiale un altro Germania-Argentina. Una gara che sicuramente viaggia su binari differenti senza la pressione di un risultato tanto importante. Partono forte i Campioni del Mondo, con Gomez che si divora un gol dopo appena nove minuti da solo davanti a Romero. Gol mangiato, gol fatto vale sempre. Al ventesimo è El Kun Aguero a sbloccare la gara. Servito da un delizioso taglio di Di Maria colpisce l'incolpevole Neuer. La gara va avanti con grandi emozioni da una parte e dall'altra. Loew è costretto a sostituire dopo la mezz'ora l'infortunato Draxler con Podolski. Al quarantesimo arriva il raddoppio della squadra di Martino. Bella palla in diagonale per Di Maria che serve al centro El Coco Lamela che realizza una rete meravigliosa di sinistro al volo. Partenza rapida nella ripresa con tre gol in sette minuti. Prima Fernandez gira di testa una palla messa dentro da Di Maria. E' lo stesso fantasista del Manchester United a mettere dentro il gol del quattro a zero con un delizioso tocco sotto, lanciato in porta da Zabaleta. E' venuta poi fuori la Germania che ha trovato la via del gol prima di con Schurrle e poi con Goetze. Loew da spazio anche a numerosi giovani come Rudy e Rudiger.

La squadra di Loew non aveva oggi di sicuro le motivazioni di appena due mesi fa quando ci si giocava la finale dei Mondiali. I tedeschi nella ripresa hanno dato una reazione d'orgoglio e mostrato diversi giovani interessanti come Rudy e Rudigers. E alla fine sono venuti fuori anche due reti che ammortizzano il 4 a 0.


- Reazione importante dopo il ko nella finale dei Mondiali. Certo la partita valeva molto di meno, ma la qualità mostrata davanti e quanto fatto vedere da Martino fa ben sperare per il futuro. 

Nonostante sia un amichevole non lesina i cartellini gialli, tirandone fuori due dopo appena venti minuti verso Draxler e Demichelis. Gara condotta con eccessivo protagonismo visto che nonostante la caratura delle squadre siamo di fronte a un amichevole giocata anche regolarmente dagli interpreti; 

Si gioca a quasi due mesi esatti dalla finale del Mondiale un altro Germania-Argentina. Una gara che sicuramente viaggia su binari differenti senza la pressione di un risultato tanto importante. Partono forte i Campioni del Mondo, con Gomez (5) che si divora un gol dopo appena nove minuti da solo davanti a Romero (6.5). Gol mangiato, gol fatto vale sempre. Al ventesimo è El Kun Aguero (6.5) a sbloccare la gara. Servito da un delizioso taglio di Di Maria (7.5) colpisce l'incolpevole Neuer (6). La gara va avanti con grandi emozioni da una parte e dall'altra. Loew (6) è costretto a sostituire dopo la mezz'ora l'infortunato Draxler (5.5) con Podolski. Al quarantesimo arriva il raddoppio della squadra di Martino (7). Bella palla in diagonale per Di Maria che serve al centro El Coco Lamela (7) che realizza una rete meravigliosa di sinistro al volo. - Ci sono pressioni sicuramente diverse rispetto alla partita di due mesi fa che valeva la finale di un Mondiale. Si gioca a un ritmo pazzesco, con grandi occasioni da una parte e dall'altra. Ne giova lo spettacolo;  - Senza i senatori e con qualche nuovo volto è una Germania irriconoscibile che va sotto con  i colpi di classe dell'Argentina. La partita più importante l'hanno però vinta comunque loro;    - L'unico che prova a dare continuità alle sue giocate, lì al centro fa un grande lavoro smistando palloni e provando a far ripartire l'azione;  - Abulico e oggetto estraneo alla squadra. Si vede due volte per divorarsi due occasioni clamorose. La prima al nono quando colpisce in pieno Romero, la seconda quando lo stesso portiere argentino gli respinge un pallone tirato da fuori da Reus sui piedi;  - E' vero che il valore della gara rispetto a quella di due mesi fa è totalmente inconsistente, ma si vede già la mano di Martino che fa giocare la squadra con grande qualità e velocità;  - E' scatenato il fantasista appena passato dal Real Madrid al Manchester United e che in Italia sognava la Juve di Conte. Un giocatore straordinario soprattutto perchè generoso, sono suoi infatti gli assist per i gol di Aguero e Lamela; - Prova a rovinare la festa con scivoloni ed errori incredibili. A metà del primo tempo ne compie uno incredibile lanciando in porta un avversario. Oggi impresentabile; - Nonostante sia un amichevole non lesina i cartellini gialli, tirandone fuori due dopo appena venti minuti verso Draxler e Demichelis. Gara condotta con eccessivo protagonismo visto che nonostante la caratura delle squadre siamo di fronte a un amichevole giocata anche regolarmente dagli interpreti;