BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Malmoe-Olympiacos: le ultime novità (Champions League 2014-2015, gruppo E)

Le probabili formazioni di Malmoe-Olympiacos, partita valida per la seconda giornata del gruppo A della Champions League 2014-2015: si gioca mercoledì 1 ottobre alle ore 20:45

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Malmoe-Olympiacos si gioca questa sera alle ore 20:45 ed è valida per la seconda giornata del gruppo A di Champions League 2014-2015. Siamo nel girone della Juventus, e attenzione al risultato che verrà fuori dalla sfida in Svezia: i greci infatti hanno battuto a sorpresa l’Atletico Madrid e ora rischiano seriamente di dare fastidio nella corsa ai due posti che qualificano agli ottavi di finale. Il Malmoe invece ha bisogno di una vittoria per rilanciarsi e rimettersi in corsa. Arbitra il russo Karasev.

Due settimane fa gli svedesi di Harelde non hanno poi demeritato al cospetto della Juventus; certo hanno fatto una partita difensiva rischiando molto e limitandosi a ripartire, ma nel primo tempo hanno anche avuto il pallone per passare in vantaggio. Ora sono in casa e sanno che devono osare di più: lo schema rimane un 5-3-2, ma l’atteggiamento degli esterni Tinnerholm e Konate dovrà necessariamente essere maggiormente offensivo, con l’idea di andare a creare un centrocampo a cinque uomini unendosi alla regia di Adu e alle incursioni di Eriksson (di per sè un calciatore offensivo, che può fare la seconda punta) e Forsberg. Davanti, con l’esperto Markus Rosenberg al quale sono chiesti leadership e gol, c’è Thelin.

La sorpresa della prima giornata è stata la vittoria dell’Olympiacos sui vice campioni d’Europa; la squadra in estate ha perso pezzi importanti (per esempio metà difesa) ma ha saputo ritrovarsi subito e fare fronte comune. La qualità non manca nemmeno in questa stagione, casomai il problema può essere rappresentato dalle tante indisponibilità che costringono lo spagnolo Michel a schierare sempre gli stessi. Il Chori Dominguez è l’anima della squadra, gioca largo a destra in un’ideale linea di trequartisti completata da Kasami (già visto a Palermo, anche se brevemente) e Afellay, grande talento olandese frenato troppo spesso dagli infortuni. Loro tre, con il terminale offensivo Mitroglou, sono il segreto di un gruppo che può fare tanta strada, ma ha bisogno di solidità difensiva; Maniatis guida la cerniera davanti alla retroguardia, Milivojevic ha compiti anche di impostazione mentre dietro è l’esperienza di Abidal a dover fare la differenza.

Mercoledì 1 ottobre 2014 a partire dalle ore 20:45 andrà in scena la partita di Champions League Malmoe-Olympiacos, valida per la seconda giornata del gruppo A (quello della Juventus). Si gioca al New Stadoim di Malmoe, l'arbitro della sfida sarà il russo Sergei Karasev assistito dai guardalinee Anton Averianov e Tikhon Kalugin, dal quarto uomo Nikolai Golubev e dagli arbitri di porta Aleksei Nikolaev e Vitali Meshkov. La classifica del gruppo A dopo la prima giornata vede Juventus ed Olympiacos in testa con 3 punti e Atletico Madrid e Malmoe appaiate a 0.

La squadra allenata dal norvegese Age Hareide (61 anni) sta viaggiando a gonfie vele in campionato: dopo 26 giornate si trova in testa alla classifica dell'Allsvenskan con 56 punti, 9 in più rispetto al Goteborg secondo. Nel week-end il Malmoe ha strapazzato il Mjallby in casa vincendo per 4-1 e può accostarsi alla seconda partita di Champions League con relativa tranquillità. Indisponibile solo il centrocampista offensivo Guillermo Molins che rientrerà solo in primavera, per la rottura del legamento crociato. Mister Hareide dovrebbe riproporre il modulo 5-3-2 visto in campo allo Juventus Stadium, con Robin Olsen in porta e i tre centrali difensivi Erik Johansson, Halsti e Helander. Sulle fasce agiranno Tinnerholm a destra e Pa Konate (svedese classe 1994) a sinistra. A centrocampo il perno sarà il ghanese Enoch Adu, fiancheggiato dagli interni Magnus Eriksson e e Forsberg. In attacco il capitano Markus Rosenberg supportato da Isaac Thelin, svedese ma di origini congolesi. In panchina anche l'ex Palermo e Novara Agon Mehmeti.

Buon clima in casa Olympiacos dopo la prestigiosa vittoria nella prima giornata, ai danni dei vice campioni in carica dell'Atletico Madrid (3-2). In campionato invece la squadra del Pireo si trova al terzo posto, con 10 punti raccolti in 5 turni (meno 3 dalla capolista PAOK Salonicco). Due i giocatori indisponibili per la sfida di Malmoe: il difensore centrale Dimitris Siovas e l'attaccante nigeriano Michael Olaitan. L'allenatore spagnolo Michel (51 anni) dovrebbe schierare un 4-2-3-1 con il connazionale Roberto tra i pali e retroguardia a quattro, composta dai centrali Botia ed Abidal e dai terzini Elabdellaoui (destra) e Masuaku (sinistra, quest'ultimo in gol contro l'Atletico). Davanti alla difesa capitan Maniatis e lo sloveno Lika Milivojevic, sulle fasce Alejandro Dominguez a destra e Ibrahim Afellay a sinistra; trequartista centrale sarà l'ex Palermo Kasami, che potrà scambiarsi di posizione con Dominguez, mentre il centravanti sarà Mitroglou.