BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta Fiorentina-Lugano (risultato finale 1-2) live: info streaming video e tv. Doppietta di Sabatini! (5 settembre 2014, amichevole)

Diretta Fiorentina Lugano: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita amichevole. Ad Ascona test contro una squadra di Challenge League per i viola (ore 19:30)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Finisce 2 a 1 per il Lugano l'amichevole di questa pausa di campionato. La fiorentina nel finale cerca di ribaltare il risulato con Octavio che al 25' e 40' manca due occasioni clamorose. Basanta al 43' si vede negare il gol grazie a Santangelo che riesce a metterci una pezza.

Riparte il secondo tempo con il Lugano che al 6' minuto grazie all'errore di Basanta che perde il pallone ha un occasione d'oro per il vantaggio ma Cortellazzi sbaglia! Il Lugano Ci mette 5 minuti a rifarsi dell'errore e sfruttando un altro regalo della Fiorentina, questa volta è Badelj a regalare il pallone agli avversari, questa volta non sbaglia con Sabatini che siglia la sua doppietta personale. Nel secondo tempo Montella inserisce Lezzerini, Alonso, Basanta, Mancini, Mati Fernandez e Borja Valero.

Dopo un buon avvio della Fiorentina arriva al 37' il pareggio del Lugano. I viola perdono palla a centrocampo e Sabatini ne approfitta e dopo un'azione personale è abile a battere Lupatell. La Fiorentina è disorientata dal gol e al 40' rischia ancoa con Lupatelli chiamato a superarsi su conclusione di Cortellezzi. Incredibile finammata del Lugano.

Buono fino ad ora l'esordio di Badelj che sta mettendo in mostra tutte le sue qualità. Da segnalare l'occasione per la Fiorentina al minuto 32' del primo tempo che con un'azione che parte da centrocampo con Aquilani,  El Hamdaoui lancia Babacar che conclude in porta ma la palla si stampa sulla traversa.

Dopo un buon avvio la fiorentina passa in vataggio al minuto 7 del primo tempo grazie ad una magia di Badelj. Aquilani batte una punizione da guori area che perà sbatte contro al barriera. E' bravo Badelj a concludere in rete con un tiro al volo. 

Ci siamo è partita la diretta di Lugano Fiorentina con i viola che sfrutteranno questa occasione per mettere minuti nelle gambe alle seconde linee e per testare i nuovi arrivi. Occhi puntati quest'oggi su Richards, possente terzino proveniente dal Manchester City arrivato l'ultimo giorno di mercato della finestra di mercato. Intanto Montella conferma lo schema 4-3-3 anche per questa amichevole. Riportiamo le formazioni ufficiali della partita: LUGANO: Santangelo; Malvino, Marcaj, Di Gregorio, Urbano, Basic; Rey, Sabbatini, Guarino; Cortellezzi, Cesar. FIORENTINA (4-3-3): Lupatelli; Richards, Rodriguez, Bagadur, Vargas; Aquilani, Badelj, Lazzari; Iakovenko, Babacar, El Hamdaoui. Al momento non sembrano essere forniti streaming per seguire la partita, ma vi aggiorneremo in tempo reale tramite la nostre cronaca live.

Fiorentina-Lugano si gioca questa sera alle ore 19:30 ad Ascona, una partita amichevole che per la squadra viola serve come preparazione diretta alla seconda giornata di campionato in attesa del rientro dei nazionali. Grande curiosità in particolare per l’ultimo arrivato: Micah Richards è stato acquistato proprio nel corso dell’ultimo giorno del calciomercato estivo. Si tratta di prestito secco; è un bel colpo quello di Daniele Pradé perchè si tratta di un giocatore che tante società avevano messo nel mirino (in Italia ci pensava in particolare il Milan). Richards ha 26 anni e finora tutta la sua carriera si è svolta nel Manchester City; terzino destro che sa giocare anche al centro della difesa, già a 17 anni era in prima squadra e nella sua prima stagione, ancora minorenne, metteva a referto 14 apparizioni per poi giocare 35 partite l’anno seguente. L’ultimo anno in cui Richards ha trovato tanto spazio è stato il 2011-2012, quello del titolo per i Citizens: 29 partite in campionato, una in FA Cup, due in Coppa di Lega, una in Champions League  e tre in Europa League. Poi l’esplosione di Marcelo Zabaleta lo ha relegato in panchina; da qui l’idea di andare a cercare gloria altrove, dopo 244 partite e 8 gol con la maglia del City. Richards ha messo insieme anche 13 presenze con la nazionale inglese: esordio il 15 novembre 2006 contro l’Olanda. Un gol finora: 8 agosto 2009, qualificazioni all’Europeo 2008, ha timbrato il cartellino nel 3-0 interno ad Israele.

Questa sera Ascona, città che si affaccia direttamente sul Lago Maggiore dalla parte del Canton Ticino, ospita l’amichevole Fiorentina-Lugano. I viola si preparano così alla seconda giornata di campionato, che giocheranno all’Artemio Franchi contro il Genoa. Dopo la sconfitta subita dalla Roma, Vincenzo Montella cerca sicurezze nella sua rosa; tuttavia come sappiamo dovrà fare a meno dei diversi giocatori che sono impegnati con le nazionali ei di altri giocatori infortunati. Non sono a disposizione per questa sera i due portieri Neto e Tatarusanu (giocherà quindi Lupatelli), poi Juan Cuadrado, Mario Gomez (fischiato a Dusseldorf nella disfatta della Germania contro l’Argentina), l’australiano Joshua Brillante (titolare alla prima di campionato), Manuel Pasqual, Stefan Savic e Tomovic nel reparto arretrato, Federico Bernardeschi che è stato convocato dall’Under 21 (impegnata a sua volta nelle qualificazioni europee). In più manca Giuseppe Rossi: purtroppo per Pepito il calvario non è finito, il suo ginocchio destro deve nuovamente essere sottoposto ad operazione di artroscopia per sovraccarico e i tempi di recupero sono ancora incerti.

Il campionato di Serie A è fermo; tradizionalmente, dopo la prima giornata arriva il weekend delle nazionali e le venti squadre “prestano” i propri giocatori alle selezioni dei vari Paesi; ma questa sera alle ore 19:30 si gioca Fiorentina-Lugano, un’amichevole che serve ai viola per non rimanere fermi e affrontare una rivale sul campo per testare direttamente la condizione fisica in vista del prossimo impegno ufficiale. La partita si gioca ad Ascona, città celebre per ospitare un importante festival del jazz; rientra nell’ambito di un progetto di partnership che la Fiorentina ha lanciato la scorsa primavera con l’FC Ascona. Focus della sinergia è lo sviluppo del settore giovanile e della prima squadra della società svizzera, con studi pluriennali e una scuola al centro del progetto come già era avvenuto con Fiorentina School, il Liceo Scientifico di Firenze che ha orientamento sportivo. Prima della partita infatti, alle ore 15:45, sarà prevista una conferenza stampa presso la sala congressi dell’Hotel Eden Roc di Ascona per presentare il progetto. Ascona sorge sul Lago Maggiore ed è un comune del Canton Ticino; sorge a circa 42 chilometri da Lugano e dunque risulta molto comodo per la formazione che affronterà i viola. Purtroppo non avrete modo di seguire la partita in diretta televisiva o in streaming video; tuttavia potrete sempre rivolgervi ai social network, sui quali le due società aggiorneranno con risultato ed eventuali marcatori attraverso le loro pagine ufficiali. Abbiamo dunque facebook.com/ACFFiorentina e facebook.com/FC-Lugano-Officialpage e @ACF_Fiorentina e @FCLugano1908 (su Twitter). La Fiorentina deve ripartire dopo aver perso la prima giornata di campionato. Giocare all’Olimpico contro la Roma non è facile per nessuno; la Viola non ha certo avuto fortuna nel sorteggio del calendario, ma è anche vero che per quello che si è visto in campo la forma della squadra e le geometrie che di solito la caratterizzano non sono state all’altezza. Questa amichevole può servire molto in tal senso, anche se mancano ovviamente i nazionali tra cui anche Federico Bernardeschi, convocato nell’Under 21. C’è però, convocato all’ultimo, il neo acquisto José Basanta; l’argentino spera di diventare il titolare sulla fascia sinistra e deve scalzare in questo senso Marcos Alonso, che ha giocato la prima partita, e Manuel Pasqual. A disposizione di Montella questo pomeriggio ci sarà anche l’ultimo arrivato, quel Micah Richards che può essere molto utile al suo allenatore sia come terzino destro che come difensore centrale; l’occasione potrebbe essere buona per vedere all’opera giovani che devono ritagliarsi uno spazio, come Iakovenko e Octavio Manteca (altro nuovo acquisto); ma ci sono anche Badelj e Petriccione di cui si parla molto bene e che potrebbero guadagnarsi qualche panchina nel corso della stagione. Il Lugano è una squadra che gioca nella Challenge League, cioè la Serie B svizzera; nel suo palmarès compaiono tre coppe nazionali di cui due però sono molto datate (1931 e 1968, la terza nel 1993), poi anche tre Campionati di Lega Nazionale b: L’allenatore è Livio Bordoli; nel 2003 la società è fallita e cinque anni più tardi, dopo essere ripartita come Associazione Calcio Lugano, ha festeggiato il centenario riprendendo la sua denominazione storica (Football Club Lugano) con tanto di logo, e nel 2008 ha centrato il secondo posto dovendo giocare lo spareggio per la promozione contro il Lucerna. Vittoria per 1-0 in casa, ma nel ritorno la brusca sconfitta per 5-0 ha infranto i sogni di massima serie. Nella rosa compaiono anche diversi italiani; e anche Marco Padalino, che ha un passato nei nostri campionati (una stagione a Catania in Serie B, poi un triennio a Piacenza e la Serie A con la Sampdoria, dove ha passato tre anni centrando la promozione nel 2012 sotto la guida di Iachini). Dopo due anni a Vicenza è tornato al Lugano, dove era cresciuto e aveva fatto il suo esordio nel calcio professionistico.

© Riproduzione Riservata.