BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Italia-Serbia Under 21: i portieri (qualificazioni europee, 5 Settembre 2014)

Probabili formazioni Italia-Serbia Under 21: le ultime notizie e i titolari per la partita di stasera a Pescara, decisiva per il gruppo 9 delle qualificazioni europee (venerdì 5 settembre)

Infophoto Infophoto

Mini focus sui portieri delle probabili formazioni di Italia-Serbia Under 21. Quello dell'Italia è Francesco Bardi, nato a Livorno il 18 gennaio 1992. Cresciuto nella squadra della sua città si è trasferito all'Inter nel 2011, venendo ceduto in prestito a Livorno (2011-2012), Novara (2012-2013), ancora Livorno (2013-2014) e quest'anno al Chievo, in Serie A. L'estremo difensore della Serbia sarà invece Marko Dmitrovic, coetaneo di Bardi e nato a Subotica il 24 gennaio 1992. Attualmente gioca nell'Ujpest, squadra della serie A ungherese. E' cresciuto nelle giovanili della Stella Rossa e si è trasferito in Ungheria nel 2013.

Italia-Serbia Under 21 si avvicina e gli allenatori stanno apportando le ultime modifiche alla formazioni che prenderanno parte alla partita di qualificazione agli Europei 2015. Di Biagio per superare l'Ostacolo Serbia affida le chiavi dell'attacco al giovane bomber Berardi che nonostante la sua età ha già saputo mettersi in evidenza lo scorso campionato a suon di gol. Il ct si augura che il suo uomo di punta sia in vena ralizzativa ma data l'importanza dell'impegno di oggi servirà il contributo di tutti per conquistare il primo posto.

Stasera alle ore 21.00 a Pescara si gioca Italia-Serbia Under 21, partita fondamentale del Gruppo 9 delle qualificazioni agli Europei 2015 di categoria. La sfida dello stadio Adriatico sarà infatti uno snodo decisivo per questo girone: presumibilmente è lo scontro diretto per il primo posto, che è l'unico che dà la certezza della qualificazione ai playoff (passano anche le quattro migliori seconde dei dieci gironi, ma è ancora difficile fare calcoli in proposito). Giocando in casa e avendo un punto in meno in classifica, per l'Italia del c.t. Luigi Di Biagio sarebbe fondamentale vincere. Eccovi dunque le ultime notizie sulle due squadre e le probabili formazioni di Italia-Serbia Under 21: arbitra l'olandese Gozubuyuk.

Gli azzurrini scenderanno in campo con il 4-2-3-1. La buona notizia è che in questo nuovo campionato quasi tutti hanno trovato posto in Serie A, e nella prima giornata anche con buoni minutaggi. In porta naturalmente ci sarà Francesco Bardi, davanti a lui una linea difensiva con Davide Zappacosta terzino destro, Cristiano Biraghi a sinistra e la coppia centrale Matteo Bianchetti-Luca Antei, con Daniele Rugani in panchina. Sulla mediana la coppia formata da Stefano Sturaro e Lorenzo Crisetig, con un'alternativa di lusso come Daniele Baselli, in panchina perché non è al top. Ala destra Federico Bernardeschi, a sinistra Cristian Battocchio e come trequartista Domenico Berardi alle spalle della punta centrale Andrea Belotti. Una squadra interessante, partita forse piano ma in crescita con il passare dei mesi. Ora però il momento è decisivo: in palio ci sono gli Europei e anche le Olimpiadi 2016.

La Serbia del c.t. Radovan Curcic può ragionevolmente giocare per due risultati su tre, anche se la trasferta di martedì prossimo in Irlanda del Nord non è del tutto da sottovalutare. Il problema di Curcic è però il grande numero di giocatori ancora potenzialmente da Under 21 ma invece convocati da Dick Advocaat nella Nazionale maggiore: in particolare i talenti Aleksandar Mitrovic e Lazar Markovic, il difensore ex Fiorentina Matija Nastasic, ma anche Filip Duricic e Milos Jojic avrebbero fatto molto comodo all'Under 21 di Belgrado. Tuttavia non ci sono – come ad esempio Stephan El Shaarawy fra gli azzurrini – per cui è meglio pensare a chi c'è. I serbi presenteranno un 4-2-3-1 nel quale bisognerà prestare grande attenzione soprattutto alle due ali, cioè il neo-acquisto dello Stoccarda Filip Kostic e il classe 1996 Andrija Zivkovic, nuovo talento in rampa di lancio. Insieme a loro ci saranno il trequartista Aleksandar Kovacevic e la punta centrale Uros Djurdjevic.