BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Bari-Perugia, le ultime novità (serie B 2014-2015, seconda giornata)

Probabili formazioni Bari-Perugia: ecco tutte le notizie e i possibili titolari per la partita valida per la seconda giornata di serie B, allo stadio San Nicola ore 20.30 di domenica 7

I tifosi del Bari (Infophoto)I tifosi del Bari (Infophoto)

Bari-Perugia è il posticipo della seconda giornata del campionato di Serie B 2014-2015; si gioca questa sera alle ore 20:30 al San Nicola, arbitro il signor Pasqua della sezione di Tivoli. Bella partita tra due squadre che potenzialmente possono concorrere alla promozione perchè sono ambiziose e hanno una rosa competitiva; all’esordio hanno vinto confermando quanto di buono si era detto su di loro nel corso dell’estate, questo è già uno scontro che potrebbe darci un’idea più approfondita del rapporto di forze in campo. 

Devis Mangia conferma il suo storico 4-4-2, il modulo con cui ha sempre giocato e che gli permette di alzare gli esterni fino a creare una linea offensiva con quattro uomini in fase di possesso palla. Non è un caso che a presidiare le corsie siano Galano, autore di uno splendido gol contro la Virtus Entella, e Stevanovic; due giocatori che potrebbero tranquillamente giocare in un tridente. In mezzo al campo Defendi si occupa degli inserimenti senza palla, molto più difensivo Massimo Donati che torna a Bari per rilanciarsi. La coppia d’attacco è la solita: De Luca, pupillo dell’allenatore, e Caputo che rientrato dalla squalifica ha già timbrato il cartellino alla prima giornata. Sembra solida anche la difesa: davanti a Donnarumma agiscono Salviato e Calderoni come terzini, mentre Rossini e Ligi sono i centrali. Una formazione ambiziosa che si può permettere di far uscire dalla panchina giocatori come Camporese, che ha già esperienza in Serie A, e Sciaudone che è ormai uno dei “veterani” di questa squadra; un elemento come Stoian può essere prezioso a partita in corso. Assente il titolare Sabelli, che ha risposto alla chiamata dell’Under 21 (gioca martedi contro Cipro). 

In cerca di risposte dopo la vittoria contro il Bologna, mister Camplone non tocca la squadra che tanto bene ha fatto una settimana fa al Curi. C’è comunque qualche assenza forzata: per esempio Lanzafame, ancora squalificato, mentre Parigini e Lo Porto si sono aggregati all’Under 19 e Fossati, che comunque va in panchina, non è al meglio e difficilmente sarà utilizzato. Lo schema è il solito 3-5-2 con Giacomazzi ormai perfettamente riciclato nel ruolo di leader difensivo con l’aiuto del giovane Goldaniga, di proprietà della Juventus, e del veterano Comotto che c’era anche in Lega Pro. In mezzo al campo l’esperienza di Taddei con la freschezza di Verre e Fazzi accanto a lui, mentre Del Prete e Crescenzi spingono sulle fasce. Coppia d’attacco confermata: Falcinelli, autore del gol vittoria alla prima di campionato, sarà affiancato da Rabusic che si vuole rilanciare dopo aver giocato poco in Serie A con il Verona (era arrivato a gennaio). Dalla panchina potrebbe alzarsi Fabinho, un elemento molto interessante; mentre come detto è difficile che Fossati possa essere della partita in questa giornata.