BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Diretta Trapani-Vicenza (risultato finale 2-1) live: info streaming video e tv: gol di Pagliarulo!! (7 settembre 2014, Serie B 2^ giornata)

Pubblicazione:domenica 7 settembre 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 7 settembre 2014, 17.01

Matteo Mancosu, 29 anni, capocannoniere della Serie B 2013-2014 (Infophoto) Matteo Mancosu, 29 anni, capocannoniere della Serie B 2013-2014 (Infophoto)

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (RISULTATO FINALE 2-1): INFO STREAMING VIDEO E TV. CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) Al minuto 85 della partita il Trapani passa in vantaggio grazie alla magia di Pagliarulo che di tacco beffa il portiere del Vicenza. Quando sembrava tutto finito per la squadra sicula arriva la zampata nel finale del suo capitano che chiude la partita regalando la vittoria. CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (1-1): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) - Al minuto 81 della partita il Trapani nonostante l'inferiorità numerica torna a farsi pericolo. Basso su punizione impegna il portiere del Vicenza che riesce con un bella parata a neutralizzare il tiro. Occasione sprecata del Trapani, risultato fermo ancora sul 1-1 CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (1-1): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) - Passano 3 soli minuti dall'espulsione di Terlizi ed il Vicenza ne approfitta subito con Cocco al minuto 60'. Il giocatore del Vicenza incorna in rete un ottimo cross e regala alla propria squadra il momentaneo pareggio. Il Trapani in 10 sembra soffire troppo le incursioni degli avversari CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (1-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) Al 48' minuto di Trapani-Vicenza il portiere Marcone in tuffo neutralizza una bella conclusione di Cocco. Attenzione però al minuto '57 della partita Terlizi viene espluso per aver tirato un pugno a Gentili. Ora il Trapani dovrà continuare in 10 la gara. CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (1-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) - Dal trentesimo minuto della partita cambia completamente il Vicenza che torna ad essere incisivo e con Maritato al 24', 32' e 35' minuto va vicino al gol. Non tarda ad arrivare la rispota del Trapani che al 41' minuto va vicino al gol con Mancosu che di testa cerca di trasformare un cross invitante di Nadarevic ma la mira è imprecisa. Sullo scadere da segnalare la conclusione di Cocco, imprecisa di spegne sul fondo CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (1-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) Il Trapani non accenna a rallentare il ritomo. Il Vicenza è in evidente difficoltà, nonostante il gol i siculi premono sull'acceleratore per cercare di chiudere subito la partita. Il Vicenza si affida ai lanci lunghi ma senza grandi risultati. Se vuole ribaltare il risultato dovrà fare di più. CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (1-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) - GOL DI TERLIZI! - Trapani-Vicenza inizia direttamente con un gol al 4' minuto di Terlizi che sblocca il risultato della Partita. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Nadarevic è abile il giocatore del trapani ad intercettare il pallone e realizzare la rete del vantaggio per il Trapani. 

DIRETTA TRAPANI-VICENZA (0-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) - LE FORMAZIONI UFFICIALI - Trapani-Vicenza inizia tra poco; diretta dall’arbitro La Penna, vale per la seconda giornata del campionato di Serie B 2014-2015. I due allenatori hanno comunicato le formazioni ufficiali della sfida: ecco allora come scendono in campo le sfidanti di oggi. TRAPANI: Marcone, Lo Bue, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato, Basso, Scozzarella, Ciaramitaro, Barillá, Abate, Mancosu. Allenatore: Boscaglia VICENZA: Bremec, El Hasni, Gentili, Camisa, Brighenti, Lavarone, Sbrissa, Cinelli, Spiridonovic, Maritato, Di Gennaro. Allenatore: G. Lopez  CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VINCENZA: GLI ALLENATORI - Trapani-Vicenza si gioca questo pomeriggio alle ore 15; è valida per la seconda giornata del campionato di Serie B 2014-2015 ed è diretta dal signor La Penna della sezione di Roma. Sfida inedita nel campionato cadetto, ecco chi sono i due allenatori delle formazioni in campo. TRAPANI, L’ALLENATORE: ROBERTO BOSCAGLIA Ha 46 anni e presto potremmo vederlo su una panchina più prestigiosa - con tutto il rispetto per i siciliani. Nato a Gela, non ha mai lasciato l’isola: nel 2004 inizia con l’Akragas e al secondo anno arriva secondo in Eccellenza. Si trasferisce all’Alcamo: vince il campionato portando la squadra in Serie D, ma ancora una volta non rimane e si accasa invece al Nissa, che conduce a sua volta in Serie D. Da neopromosso fa un campionato di testa lottando con il Siracusa, e chiude al terzo posto. Resta in categoria anche nel 2009, quando va al Trapani: sfiora la promozione diretta chiudendo al secondo posto, ma poi viene comunque preimato da un ripescaggio. Entra così nei professionisti: si gioca la promozione con il Latina, la ottiene ai playoff. In Prima Divisione dopo 15 anni, il Trapani al secondo anno arriva secondo nel girone B e perde la finale playoff. Ma viene promosso l’anno seguente: ottiene la Panchina d’oro e nella sua prima stagione in cadetteria rimane in zona playoff fino a primavera, poi complice un calo nel finale chiude quattordicesimo ma con ampi consensi. VICENZA, L’ALLENATORE: GIOVANNI LOPEZ Ha 47 anni e una carriera importante come giocatore biancorosso: sei stagioni con più di 200 presenze, in seguito ha giocato con Lazio, Napoli e Torino. La sua carriera da allenatore è quasi tutta spesa con la Cisco Roma: nel 2006 inizia come vice di Giuseppe Ferazzoli, ma ne prende il posto praticamente subito. Va poi ad allenare Berretti e Primavera e, dopo un breve periodo ancora come “capo”, nel febbraio del 2010 viene chiamato da Edi Reja a fare da secondo alla Lazio (con il tecnico friulano aveva brevemente lavorato a Varese). Riesce anche a mettere insieme una presenza da allenatore in Serie A: accade nel maggio dello stesso anno, Lazio-Inter 0-2 con Reja squalificato. Per lo stesso motivo esordisce anche in Europa League (Zurigo-Lazio 1-1). Nel luglio del 2013 il “suo” Vicenza lo chiama in panchina per risollevare la squadra appena retrocessa in Lega Pro; arriva quinto nel girone A, gioca i playoff ma perde al primo turno contro il Savona (ai calci di rigore). Tuttavia i biancorossi vengono ripescati in Serie B prendendo il posto del Siena.  CLICCA QUI PER VEDERE I RISULTATI DI SERIE B IN TEMPO REALE

DIRETTA TRAPANI-VICENZA: INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (7 SETTEMBRE 2014, SERIE B 2^ GIORNATA) - Trapani-Vicenza si gioca allo Stadio Polisportivo Provinciale di Casa Santa, oggi pomeriggio alle ore 15; seconda giornata di un campionato, quello di Serie B 2014-2015, che questo fine settimana è grande protagonista per la pausa che le amichevoli e le qualificazioni europee delle nazionali hanno imposto alla Serie A e ai principali tornei del Vecchio Continente. Nella prima giornata, andando in scena la scorsa settimana, il Trapani ha pareggiato a Pescara (0-0) prendendosi un punto comunque positivo, mentre il Vicenza non ha giocato: i biancorossi infatti sono la squadra ripescata dalla FIGC dopo lunga discussione e tanti ricorsi/richieste da parte di società aventi più o meno diritto, e siccome la decisione federale è arrivata soltanto nella giornata di venerdi i veneti, che non hanno conosciuto il loro destino se non 24 ore prima dell’esordio in campionato (qualunque esso fosse) sono stati costretti a rimandare la loro prima partita (l’avrebbero giocata al Menti contro il Latina). Messa così si potrebbe dire che il Trapani è favorito: avendo già novanta minuti alle spalle ha già il ritmo partita giusto, cosa che non ha il Vicenza. La preparazione però è iniziata più o meno in sincrono e il Vicenza si era già preparato alla possibilità di salire di categoria; e poi non stiamo certo parlando di settimane o mesi. A proposito dei biancorossi: negli anni Novanta hanno conosciuto una seconda epoca gloriosa (l’altra nei Sessanta-Settanta, culminata con il secondo posto del 1978 da neopromossa) vincendo la Coppa Italia e arrivando ottava in campionato, partecipando alla Coppa delle Coppe e perdendo in semifinale. Nel 2001 l’ultima retrocessione, appena dopo aver centrato la risalita; da allora le cose sono andate sempre in declino, già nel 2005 era arrivata una retrocessione in Lega Pro con ripescaggio successivo, nel 2012 ancora una volta salvo grazie alla federazione dopo aver perso i playout, infine la retrocessione sul campo, e stavolta effettiva al “terzo tentativo”, nel 2013. Il Trapani lo scorso anno ha giocato il primo storico campionato di Serie B. Per seguire Trapani-Vicenza è necessario andare su Sky Calcio 9, che trovate al canale 259 del satellite; la partita è disponibile per tutti gli abbonati al pacchetto Sport e Calcio, mentre per gli altri è comunque accessibile in pay per view e dunque pagando per vederla; sarà disponibile anche lo streaming video grazie al’applicazione Sky Go, riservata agli abbonati. In alternativa ci sono gli aggiornamenti sulle pagine ufficiali delle due società: su Facebook trovate facebook.com/Trapani-Calcio e facebook.com/VicenzaCalcio1920, su Twitter @TrapaniCalcio e @VicenzaCalcio. Il primo anno in Serie B il Trapani ha stupito tutti. Ha chiuso al quattordicesimo posto, ma a -5 dalla zona playoff e soprattutto rimanendo nelle primissime posizioni fino a primavera, quando infine ha avuto un calo nelle prestazioni e si è fatto riassorbire dalla concorrenza agguerrita. Le soddisfazioni tuttavia non sono mancate: in Coppa Italia per esempio i siciliani non solo sono andati a giocare a San Siro per gli ottavi di finale ma hanno anche rischiato di forzare i tempi supplementari con una grande rimonta nel secondo tempo, che però non si è concretizzata. La società ha lavorato bene in estate: confermato l’allenatore Roberto Boscaglia, confermato Matteo Mancosu che a 29 anni ha trovato la sua piena maturazione centrando il titolo di capocannoniere (26 gol) e confermati altri elementi importanti della squadra dello scorso anno, come Giovanni Abate e Antimo Iunco. In più sono arrivati rinforzi importanti: da Scozzarella ad Aramu, da Cristiano Lombardi (dalla Lazio) a Enis Nadarevic che in Serie B era stato protagonista con la maglia del Varese. Il Vicenza ha chiuso al quinto posto il girone A di Prima Divisione Lega Pro; ai playoff è stato eliminato subito dal Savona (perdendo ai calci di rigore) ma già sapeva che visto l’annunciato fallimento del Siena avrebbe potuto presentare richiesta di ripescaggio in Serie B. Così è avvenuto: il club veneto ha battuto la concorrenza del Pisa che alla fine, scartando tutte le squadre non aventi diritto per l’uno o l’altro motivo, era rimasto il principale avversario ma si è tirato la zappa sui piedi non presentando un documento che sarebbe stato necessario. Così la federazione ha concesso una deroga di 15 giorni per effettuare le operazioni di calciomercato; dalla Juventus è arrivato il difensore spagnolo Pol Garcia Tena, mentre quasi tutto il reparto avanzato è nuovo. Sempre dai bianconeri c’è Matteo Gerbaudo che dà classe ed inserimenti a centrocampo, dal Napoli quel Gennaro Tutino che ha già esordito in prima squadra (in Europa League) e ora è stato girato in prestito. Poi Andrea Cocco, che ha segnato tanti gol nell’AlbinoLeffe ma nell’ultima parte della scorsa stagione era finito in Portogallo con la maglia del Beira-Mar (12 partite e 4 gol). Sfida dunque interessante tra due squadre che, almeno sulla carta, guarderanno inizialmente alla salvezza per poi vedere quello che succederà strada facendo. 



© Riproduzione Riservata.