BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROBABILI FORMAZIONI / Norvegia-Italia: i portieri (qualificazioni Europei 2016, oggi 9 settembre 2014)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

L'Italia esulta per la vittoria contro l'Olanda  L'Italia esulta per la vittoria contro l'Olanda

PROBABILI FORMAZIONI NORVEGIA-ITALIA: I PORTIERI - Inizia tra poco Norvegia-Italia, prima partita delle qualificazioni agli Europei 2016. Tanti possibili protagonisti in campo, questa volta nelle probabili formazioni siamo andati a selezionare i due portieri, perchè anche e soprattutto da loro passerà un eventuale risultato positivo per la propria nazionale. Vediamo allora chi sono gli estremi difensori impegnati questa sera a Oslo. NORVEGIA, IL PORTIERE: ORJAN NYLAND Rappresenta il nuovo corso di una nazionale che ha vissuto l’addio di John Arne Riise e saluterà a breve anche Pedersen. Nyland ha 24 anni (li compie domani); è stato il portiere dell’Under 21 agli Europei 2013 venendo inserito nella formazione ideale del torneo, ed è già stato protagonista con lo Hodd, che nel 2012 ha guidato alla finale di Coppa di Norvegia. Oggi gioca nel Molde; in nazionale ha fatto il suo esordio il 19 novembre dello scorso anno proprio a Molde, nella partita persa 1-0 contro la Scozia. Per il momento ha messo insieme solo 5 presenze, nessuna delle quali in manifestazioni ufficiali; quella di stasera sarà la prima. ITALIA, IL PORTIERE: GIANLUIGI BUFFON C’è poco da dire di Buffon che non sia già noto; un predestinato fin da quando, era il 19 novembre 1995, prese il posto di Luca Bucci tra i pali del Parma e risultò il migliore in campo contro il Milan. Si ripetè contro la Juventus, e da allora la sua carriera ha spiccato il volo. In Serie A (cinque scudetti con la Juventus, più due revocati) ha messo insieme 522 partite; in Nazionale ha esordito il 29 ottobre 1997, a Mosca contro la Russia (1-1) nel playoff di qualificazione ai Mondiali dell’anno seguente. In Francia era il terzo portiere, agli Europei del 2000 sarebbe stato il titolare senza un infortunio che lanciò Toldo. Quello in Brasile è stato il suo quinto Mondiale, il quarto in cui ha giocato; ha messo insieme anche tre Europei e un totale di 142 presenze che ne fanno il recordman assoluto nella storia dell’Italia. E’ capitano dall’addio di Fabio Cannavaro.

PROBABILI FORMAZIONI NORVEGIA-ITALIA: I PROTAGONISTI - Norvegia-Italia si gioca a Oslo alle ore 20:45 di questa sera; per gli Azzurri è l’esordio nelle qualificazioni agli Europei 2016. Poche sorprese nelle probabili formazioni: Antonio Conte conferma sostanzialmente la squadra che ha battuto in maniera molto convincente l’Olanda, mentre Per-Mathias Hogmo ha qualche problema di infortuni e non può fare troppo turnover. Andiamo a vedere qualche possibile protagonista di questa partita; ne abbiamo scelto uno per nazionale. NORVEGIA, IL PROTAGONISTA: MORTEN GAMST PEDERSEN Dovrebbe partire dalla panchina, ma non c’è alcun dubbio che sia lui l’uomo in più degli scandinavi. Anche lui deve sottostare alla carta d’identità: proprio ieri ha compiuto 33 anni. Una vita in Premier League: è stato un giocatore importante di un Blackburn che combatteva ancora nella Prima Divisione alla ricerca di un passato glorioso che non c’era più. Esterno destro o seconda punta, ha dato ai Rovers nove anni di onorata carriera con 349 partite e 47 gol; dopo una stagione nel Championship ha passato sei mesi in Turchia per poi rientrare in Norvegia. Non nel suo Tromso, bensì nel Rosenborg. In nazionale ha esordito nel 2004 con una doppietta all’Irlanda del Nord; ha 82 presenze con 17 gol. ITALIA, IL PROTAGONISTA: SIMONE ZAZA Inevitabile, perchè negli ultimi giorni è stato sulla bocca di tutti. Anche più di Ciro Immobile, che pure a Bari ha segnato il primo gol dell’era Conte; l’attaccante del Sassuolo rappresenta alla perfezione il nuovo corso azzurro voluto dal tecnico salentino, un giocatore giovane (23 anni) che viene subito lanciato nella mischia e risponde presente. La sua prestazione contro l’Olanda è stata assolutamente convincente, gli è mancato soltanto il gol; arriverà con impegno e costanza, ma nel frattempo è stato lodato da tutti per l’impegno che ci ha messo. Un bel passo avanti per l’Italia, basti ricordare come i giovani erano stati apostrofati dopo i Mondiali dai senatori del gruppo. 

PROBABILI FORMAZIONI NORVEGIA-ITALIA: LE ULTIME NOTIZIE (QUALIFICAZIONI EUROPEI 2016, GRUPPO H) - Oslo, ore 20.45: si gioca Norvegia-Italia, prima partita delle qualificazioni agli Europei 2016 per gli azzurri del nuovo c.t. Antonio Conte. Per quanto riguarda le probabili formazioni, sembrano essere confermate tutte le indiscrezioni della vigilia, con un 3-5-2 azzurro che vedrà confermata la coppia d'attacco Immobile-Zaza che tanto bene ha fatto a Bari. In difesa torna Buffon, di nuovo fiducia al terzetto formato da Ranocchia, Bonucci e Astori. A centrocampo ecco i "piccoli" Florenzi e Giaccherini in appoggio a De Rossi, con De Sciglio a sinistra e Darmian favorito sulla destra, anche se non è ancora da escludere un assetto più aggressivo con Candreva al posto del giocatore del Torino.

PROBABILI FORMAZIONI NORVEGIA-ITALIA: TUTTE LE NOTIZIE (QUALIFICAZIONI EUROPEI 2016, GRUPPO H) - Alle oreb 20:45 di domani sera parte ufficialmente l’avventura della Nazionale verso la Francia: Norvegia-Italia è la prima partita di qualificazione all’Europeo 2016 e anche il primo match ufficiale con Antonio Conte in veste di Commissario Tecnico. Gli Azzurri sono inseriti nel gruppo H e, oltre agli scandinavi, i nostri avversari sono Azerbaijan, Bulgaria, Croazia e Malta; la formula è cambiata e per la prima volta alla fase finale saranno presenti 24 squadre, dunque si qualificano le prime due di ogni girone e le migliori terze, mentre le altre terze giocheranno degli spareggi. 

QUI NORVEGIA - La Norvegia non si qualifica ad una competizione internazionale dal lontano 2000: era l’Europeo di Olanda e Belgio, finì seconda a pari merito nel gruppo C ma fu eliminata per scontro diretto a sfavore rispetto alla Jugoslavia, subendo un rigore dalla Spagna al 90’ (fosse finita pari, gli scandinavi sarebbero andati ai quarti a discapito delle Furie Rosse). Il Commissario Tecnico Per-Mathias Hogmo è nei guai: nell’amichevole contro l’Inghilterra (sconfitta 1-0 a Wembley) Mats Moeller Daehli ha subito un infortunio che potrebbe tenerlo fuori domani sera, sarebbe un duro colpo visto che il terzino sinistro Martin Linnes si è infortunato nella stessa partita e che era già indisponibile anche Vegar Eggen Hedenstad, che gioca nella Zweite Bundesliga con l’Eintracht Braunschweig. Lo schema sarà probabilmente un 4-4-2: in porta Nyland, al posto di Linnes dovrebbe giocare Per Egil Flo che lo aveva sostituito la scorsa settimana. Sulla corsia destra giocherà Skjelbred, a sinistra invece agirà Konradsen. Coppia d’attacco formata da Joshua King (gioca nel Blackburn), un esterno d’attacco che si può adattare a giocare come seconda punta, e Mohamed Elyounoussi, giovane (classe ’94) di cui si parla molto bene e che nel 2014 ha segnato 10 gol in 22 partite con la maglia del Molde. Per ora ha solo tre presenze in nazionale. Parte dalla panchina Morten Gamst Perersen, una vita in Premier League.

QUI ITALIA - Antonio Conte ha solo un paio di dubbi per la sua formazione. Di fatto sarà la stessa che ha battuto l’Olanda; il regno del salentino è cominciato sotto il segno delle certezze, senza far ruotare troppo gli uomini. Per di più il primo test è andato molto bene e non c’è bisogno di cambiare: Immobile-Zaza per esempio resta la coppia d’attacco titolare, anche perchè lì davanti c’è bisogno di affinare l’intesa al meglio. De Rossi resta il perno in mediana, anche perchè Pirlo è infortunato e Verratti parte un gradino sotto; di fianco a lui il primo dubbio perchè, se sul centrosinistra sembra andare verso la conferma Giaccherini, sul centrodestra (squalificato Marchisio) corsa a due Florenzi-Parolo con il primo che sembrerebbe essere favorito. Altro ballottaggio sulla fascia destra: Darmian assicura più copertura rispetto a Candreva che, pur piacendo molto al CT, rimane un esterno offensivo più adatto ad un tridente. A sinistra giocherà ancora De Sciglio, in porta si rivede Buffon; indisponibile Chiellini, che è tornato in Italia.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LE PROBABILI FORMAZIONI ALLA VIGILIA DI NORVEGIA-ITALIA (QUALIFICAZIONI EUROPEI 2016, GRUPPO H)



  PAG. SUCC. >