BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Sampdoria-Empoli (risultato finale 1-0): decide l'ex Eder (oggi domenica 11 gennaio 2015, Serie A)

Diretta Sampdoria Empoli: risultato finale 1-0. L'ex Eder risolve con uno splendido destro a giro e riavvicina i blucerchiati alla zona Champions League, inguaiando di nuovo i toscani

Foto Infophoto Foto Infophoto

Diretta Sampdoria-Empoli: risultato finale 1-0. E' proprio Eder a risolvere la partita in favore dei blucerchiati: il grande ex, che aveva realizzato 27 gol in una singola stagione di Serie B esplodendo come realizzatore con la maglia degli azzurri, con un destro a giro indirizzato all'incrocio dei pali alla sinistra di Sepe ha regalato tre punti a una Sampdoria che sale a quota 30 punti portandosi a -1 dalla Lazio terza in classifica e agganciando il Napoli, che giocherà il posticipo contro la Juventus. L'Empoli resta invece a 18 e trema di nuovo: superato dall'Atalanta, vede il Cagliari salire a -3. La zona retrocessione si avvicina e ora i pareggi consecutivi centrati dalla squadra di Sarri potrebbero pesare in negativo. Anche oggi i toscani non hanno particolarmente demeritato ma non sono riusciti a convertire in rete la mole di gioco creata.

Diretta Sampdoria-Empoli: al 49' minuto di gioco, il quarto della ripresa, la Sampdoria passa in vantaggio. Grande combinazione tra i due attaccanti: Eder per Bergessio che al limite chiude il triangolo di tacco, Eder riprende palla e supera il poriere empolese Sepe con un gran destro a giro. Quinto gol in campionato per il brasiliano. Da segnalare che poco prima dell'intervallo l'Empoli ha effettuato la sua prima sostituzione: fuori Verdi, oggi sottotono, dentro il pariruolo Piotr Zielinski. Dopo il gol della Sampdoria il secondo cambio di Maurizio Sarri: esce Maccarone, entra il georgiano Mchedlidze. 

Diretta Sampdoria-Empoli: sono sempre i blucerchiati ad avere i palloni migliori in questo primo tempo, ma le occasioni concrete latitano. Ne ha avuta una Eder ma Sepe è stato attento; pochi minuti fa invece buona incursione di Bergessio (che sta giocando titolare al posto di Okaka, solo in panchina) che però cicca la conclusione, il pallone incoccia su Duncan che aveva tagliato in area di rigore e si perde sul fondo. L'Empoli comunque non sta soffrendo troppo; lascia l'iniziativa agli avversari ma è sempre pronto a ripartire in contropiede.

Diretta Sampdoria-Empoli: è la formazione blucerchiata a fare la partita nei primi minuti di gioco, anche se l'Empoli si sta difendendo senza troppi patemi. Al quarto d'ora una buona chance per la Sampdoria: tentativo di Obiang da fuori area, bravo il portiere empolese Sepe ad allungarsi per deviare in corner. Più alto il ritmo Samp, l'Empoli non si scompone. 

Sono state comunicate le formazioni ufficiali di Sampdoria-Empoli, diretta dall’arbitro Tommasi. Eccole. 2 Viviano; 86 Cacciatore, 28 Gastaldello, 5 A. Romagnoli, 19 Regini; 22 L. Rizzo, 17 Palombo, 14 Obiang; 21 Soriano; 9 Okaka, 23 Eder.Allenatore: Sinisa MihajlovicA disposizione: 33 Romero, 1 Da Costa, 44 Fornasier, 26 Silvestre, 10 Krsticic, 6 Duncan, 32 Marchionni, 8 Correa, 27 L. Djordjevic, 18 Bergessio, 77 Wszolek, 7 Fedato.  33 Sepe; 23 Hysaj, 24 Rugani, 19 Barba, 21 Mario Rui; 11 Croce, 6 Valdifiori, 88 Matias Vecino; 18 Verdi; 20 Pucciarelli, 7 Maccarone.Allenatore: Maurizio SarriA disposizione: 28 Carboni, 28 Bassi, 2 Laurini, 22 Bianchetti, 5 D. Moro, 8 Signorelli, 13 Diego Laxalt, 27 Zielinski, 9 Mchelidze, 10 Tavano, 95 Rovini

La sfida delle 15.00 al Luigi Ferraris mette a confronto Sampdoria ed Empoli, due squadre in salute ma in condizioni di classifica totalmente differenti. I blucerchiati vogliono riagguantare il terzo posto in classifica mentre i toscani hanno messo nel mirino altri punti preziosi per avvicinarsi alla salvezza. I blucerchiati sono chiamati a riscattare il ko subito a Roma contro la Lazio, Mihajlovic si affida alla sete di vittoria dei suoi e alla fantasia di Eder in chiave offensiva. L'Empoli dovrà quindi prestare molta attenzione ma soprattutto dovrà cercare di sorprendere la solida retroguardia blucerchiate con giocate in velocità. Ci attende una sfida divertente e aperta ad ogni risultato, la Sampdoria in casa è un avversario molto temibile ma anche la compagine toscana sa farsi rispettare: Tavano e Maccarone sono pronti a mettersi sulle spalle il reparto di attacco. Attenzione però alle conclusioni da fuori area da parte di Palombo, il centrocampista della Sampdoria si rivela spesso molto insidioso dalla distanza e può essere uno dei giocatori chiave della gara.

 Diretta Sampdoria-Empoli: si affrontano al Luigi Ferrarus i blucerchiati di Sinisa Mihajlovic e l'Empoli di Maurizio Sarri. I padroni di casa si trovano al sesto posto in classifica a quota 27 punti frutto di 6 vittorie, 9 pareggi e 2 sconfitte mentre i toscani occupano il tredicesimo posto in graduatoria con 18 punti dovuti a 3 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte. La squadra di casa ha possesso palla di 23'54'' mente l'Empoli 24'33''. I biancoblu sono più pericolosi in chiave offensiva con una media di 4,8 conclusioni a partita contro 4,6 dei liguri. La formazione di Sarri si fa preferire sotto il profilo dei passaggi riusciti con il 65,3% contro il 62% dei blucerchiati. Vantaggio empolese anche sotto il profilo della supremazia territoriale con 9'46'' mentre 8'53'' per il club blucerchiato. Passiamo ora al gioco creato: i ragazzi allenati da Mihajlovic hanno un valore medio per gara di palle giocate pari 498,6 mentre 593,7 per l'Empoli. La Sampdoria è una compagine più compatta e di maggior qualità rispetto all'Empoli ma dovrà prestare attenzione a non subire eccessivamente la verve propositiva a cui la squadra di Sarri ha abituato in questa prima parte di campionato. 

Diretta Sampdoria-Empoli: si gioca alle ore 15.00 la partita della diciottesima giornata di Serie A allo stadio Luigi Ferraris di Marassi, a Genova, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per i sei incontri del pomeriggio di questa domenica 11 gennaio 2015 per la penultima del girone d'andata, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sulla partita fra i padroni di casa blucerchiati e la squadra toscana. Entrambe finora hanno fatto più di quanto ci si aspettava: chi proseguirà a stupire? 

Si gioca allo stadio Luigi Ferraris, oggi pomeriggio alle ore 15, Sampdoria-Empoli. Partita diretta dall’arbitro Dino Tommasi della sezione di Bassano di Grappa, è valida per la diciottesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Sfida tra due squadre che hanno obiettivi diversi ma che, potremmo dirlo, stanno facendo allo stesso modo meglio di quanto ci si aspettasse; la Sampdoria ha 27 punti ed è quinta in classifica, continuando a sognare un posto in Europa League. L’Empoli ha 18 punti e deve pensare a salvarsi, ma non ha l’ansia di dover per forza vincere visto che mantiene sei lunghezze di vantaggio sulla terzultima posizione. Dunque, due formazioni che possiamo definire tranquille, ma che non per questo entreranno in campo rilassate; entrambe vogliono vincere anche perchè arrivano da risultati non eccezionali. Negli ultimi sei precedenti giocati in Serie A la Sampdoria è clamorosamente in vantaggio: i dati ci dicono che ha vinto cinque partite e in queste cinque vittorie ha mantenuto inviolata la propria porta, segnando 13 gol (tre volte è finita 3-0, due volte 2-0). L’Empoli ha invece una vittoria, alla prima giornata della stagione 2006-2007: 1-2. Ci sono anche quattro incroci recenti in Serie B, e qui l’Empoli si è parzialmente riscattato: è finita 1-1 nel febbraio 2000, poi due vittorie consecutive dei toscani nel 2001-2002 e 2002-2003 (0-2 e 0-1), infine la Sampdoria ha vinto 1-0 nel 2011-2012, anno della promozione in Serie A. Massimo Maccarone e Nicola Pozzi sono due attaccanti che hanno vestito entrambe le maglie, così come il difensore Stefano Lucchini e il portiere Matteo Sereni, prodotto del vivaio della Sampdoria e protagonista di un’ottima stagione a Empoli (dove era andato in prestito); ma i grandi doppi ex sono in particolare due. Luciano Spalletti ha Empoli ha chiuso la carriera da calciatore e poi ha allenato i toscani tra il 1994 e il 1998, con tanto di doppia promozione dalla Serie C1 alla Serie A. Non è stato così fortunato alla Sampdoria, dove è stato esonerato e richiamato ed è retrocesso. Poi Vincenzo Montella: uno dei tanti a passare per il prolifico settore giovanile dell’Empoli, con cui ha giocato cinque stagioni in prima squadra esplodendo all’ultima stagione (17 gol in C1). Con la Sampdoria tre anni da 61 gol in 98 partite (ma anche un’amara retrocessione), con ritorno otto anni più tardi per una parentesi da 5 gol in 18 apparizioni. La Sampdoria ha interrotto la sua serie positiva di risultati perdendo male a Roma contro la Lazio; lo 0-3 incassato ha rappresentato soltanto la seconda sconfitta in campionato per la squadra di Sinisa Mihajlovic, che ironicamente è caduto contro le due ex squadre che per lui hanno rappresentato di più (l’altra era stata l’Inter). Il campionato della Sampdoria rimane comunque eccezionale, perchè la squadra è in quota Champions League e in casa sta tenendo un rendimento eccezionale non avendo ancora perso (4 vittorie e 4 pareggi). La difesa è una delle migliori del campionato: ha subito appena 17 reti, anche se nelle ultime cinque giornate i blucerchiati hanno sempre incassato e il totale parla di 8 gol subiti, cioè uno in meno di quanti ne erano stati subiti nelle 12 giornate precedenti. La partenza di Manolo Gabbiadini rischia di farsi sentire in fase offensiva; il possibile arrivo di Luis Muriel potrebbe aprire a un nuovo modulo con due punte, che si era già visto all’Olimpico contro la Lazio. L’Empoli è una delle squadre che pareggia di più in campionato: il segno X è uscito 9 volte, le vittorie sono appena 3 e le sconfitte 5. In particolare i toscani hanno pareggiato le ultime cinque: Atalanta, Napoli, Torino, Fiorentina e Verona. Maurizio Sarri può dirsi soddisfatto: il suo Empoli tiene testa anche alle grandi e non va sotto contro nessuno, ma deve migliorare il bilancio offensivo (17 gol segnati), riuscire a far entrare in ritmo Ciccio Tavano e soprattutto migliorare la tenuta fisica nel secondo tempo, perchè non è un caso che nei finali di partita l’Empoli subisca o non riesca a produrre lo sforzo extra per portare a casa le vittorie. Ci aspetta una bella partita, tra due squadre che con filosofie diverse hanno comunque mostrato di saper giocare a calcio; a noi non resta che metterci comodi, dare la parola al campo e vedere come andrà a finire a Marassi, perchè la diretta di Sampdoria-Empoli, valida per la diciottesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Sampdoria-Empoli è garantita dai canali del satellite; in particolare dovete andare su Sky Calcio 4 (numero 254). Tutti gli abbonati alla piattaforma satellitare potranno avvalersi della diretta streaming gratuita, semplicemente attivando l’applicazione Sky Go su PC, tablet o smartphone. Tutti coloro che volessero rimanere informati sulle partite che si giocano sugli altri campi possono avvalersi dei programmi di Diretta Gol che vanno in onda rispettivamente su Sky SuperCalcio (numero 205) e Premium Calcio (numero 370) e mostrano gli highlights in tempo reale delle gare delle ore 15. Infine avrete anche gli aggiornamenti forniti dalle pagine ufficiali che trovate sui social network, in particolare Facebook e Twitter; troverete aggiornamenti costanti sulle sorti della partita. La Lega Calcio mette a disposizione il suo account facebook.com/legaseriea, poi ci sono i canali delle due squadre. Per la Sampdoria ci sono gli indirizzi facebook.com/sampdoria e @sampdoria, per l’Empoli invece facebook.com/empolifcofficialpage e @EmpoliCalcio.