BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Atalanta-Chievo (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 18^ giornata)

Maxi Moralez (Infophoto)Maxi Moralez (Infophoto)

Fa il suo, come il collega atalantino non può nulla sul gol che è troppo bello per essere letto in anticipo. Su tutte le altre occasioni è presente e sicuro

Un pò meglio nel primo tempo come terzino che nella ripresa come esterno del reparto a 5. Moralez lo mette in difficoltà ma in realtà il 'Frasquito' è più pericoloso quando si accentra rispetto a quando resta largo nella sua zona

Esce per far posto a Pellissier nel finale, ma non è una bocciatura, bensì scelta tattica. Fin li aveva sbagliato poco o niente

Cerca di proporsi anche nell'area avversaria, dando vita ad un duello rusticano con Stendardo. La sfida con Denis è stravinta

Mancino interessante, sia quando si tratta di crossare che quando è chiamato alla conclusione su calcio piazzato. Quando parte Zappacosta però patisce le pene dell'inferno

Solo un tempo, causa infortunio, nel quale gli capita comunque la migliore occasione dell'intero match. E' stoppato solo dal miracolo di Sportiello

Tanta corsa e qualche idea, in realtà troppo timida per meritarsi la sufficienza

Buono l'impatto fisico ed il duello tutta corsa con Carmona, con il quale al 90' fa match pari

E' l'elemento più intraprendente e pericoloso degli ospiti, tutte le principali azioni (che non sono molte) partono dai suoi piedi

Si batte come un leone e totalmente in solitaria, vista l'assenza di Meggiorini. Le giocate sono quelle presenti nel suo repertorio, senza essere arricchite stavolta dalla pericolosità ed efficacia che le renderebbe letali

Evita il 4 in pagella per il movimento a disturbare i centrali avversari, senza peraltro riscontrare risultati positivi. Sul lato offensivo (e sarebbe importante visto che parliamo di attaccanti) zero totale

( Partecipa nella ripresa all'anestesia di squadra del trio Pinilla-Denis-Bianchi, anche se il cambio di modulo provocato dalla sua entrata non porta a nulla di interessante sul lato della proposizione di gioco)

( Nel bene o nel male, visti i dubbi sul suo contatto con Bellini, entra nell'azione del pareggio)

( Entra e piazza il pallone all'incrocio dei pali, con una traiettoria semplicemente perfetta. Chapeau!)

All. MARAN 6: Non convince il passaggio al 5-3-2 di inizio secondo tempo, che paga con il gol di Zappacosta. Estrae dal cilindro Lavarevic, però, ancora in tempo utile. E' un merito innegabile

(Luca Brivio)

© Riproduzione Riservata.