BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video/ Fiorentina-Palermo (4-3): i gol di Pasqual, Basanta, Quaison (doppietta), Cuadrado, Joaquin e Belotti (11 gennaio 2015, 18^ giornata)

Video Fiorentina Palermo, i gol e gli highlights della partita valida per la diciottesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca oggi pomeriggio, domenica 11 gennaio 2015

José Basanta, 30 anni, esulta dopo il gol del momentaneo 2-0 (INFOPHOTO)José Basanta, 30 anni, esulta dopo il gol del momentaneo 2-0 (INFOPHOTO)

Ma il Palermo non si arrende e all'81' minuto accorcia ancora una volta le distanze. L'arbitro Mazzoleni concede un calcio di rigore ai rosanero per calcio di Basanta ai danni di Belotti nell'area della Fiorentina. Dal dischetto va lo stesso Andrea Belotti: conclusione bassa di destro a spiazzare il portiere Tatarusanu, quarto gol in Serie A per l'attaccante classe 1993.

E' il 74' minuto quando la Fiorentina prende nuovamente il volo accumulando altri due gol di vantaggio. Merito dello spagnolo Joaquin, che converge dal lato sinistro ed effettua un grandissimo tiro di destro, palla che gira e si insacca all'incrocio dei pali, assolutamente nulla da fare per il portiere Sorrentino. Un gol alla Del Piero per Joaquin che realizza la sua prima rete in questo campionato.

La Fiorentina supera lo shock e torna in vantaggio al 64' minuto. Azione paziente della squadra viola che manovra al limite dell'area rosanero: Borja Valero passa a sinistra per Pasqual, cross basso in mezzo all'area piccola e Juan Cuadrado anticipa tutti trovando la deviazione vincente da posizione ravvicinata. Quinto gol in questo campionato per il colombiano che esulta con una capriola all'indietro.

In pochi minuti il Palermo riesce a rimontare i due gol di svantaggio. Robin Quaison si ripete al minuto numero 61. Pizarro effettua un passaggio all'indietro a metà strada tra l'ultimo difensore Basanta e il portiere Tatarusanu: entrambi tentennano e Quaison ne approfitta, avventandosi sul pallone e mandandolo di nuovo in rete ancora con l'interno destro. Doppietta per il giovane centrocampista di origini ghanesi.

Al 59' minuto di gioco il Palermo riesce ad accorciare le distanze. Fuga in contropiede di Andrea Belotti, il giovane attaccante scatta sulla fascia sinistra e vede al centro l'accorrente Robin Quaison: passaggio perfetto e bravo anche il giovane svedese, che a tu per tu con il portiere Tatarusanu segna con un tiro d'interno destro. Primo gol in Serie A per Quaison, classe 1993 prelevato in estate dall'AIK Solna.

La Fiorentina raddoppia in apertura di ripresa: dopo il primo gol in campionato di Pasqual arriva il primo gol in Serie A per José Basanta. Azione confusa che parte da un calcio d’angolo: il pallone arriva in mezzo dove Tomovic prova la sponda ma riesce solo a colpire con traiettoria che si impenna, Marcos Alonso in contrasto con un avversario tocca il pallone verso Mario Gomez che viene travolto dall’uscita di Sorrentino, Basanta è il più pronto a intervenire e tocca in porta per quello che può essere il gol buono per chiudere i conti e sancire il sorpasso in classifica della Fiorentina ai danni del Palermo.

La Fiorentina si porta in vantaggio al 20’ minuto grazie al primo gol stagionale di Manuel Pasqual, rilanciato oggi titolare per le squalifiche di Savic e Gonzalo Rodriguez che hanno obbligato Montella ad arretrare Marcos Alonso. Azione che si sviluppa sulla destra: Mati Fernandez ha campo per affondare, entra in area e alza la testa servendo arretrato Cuadrado. Il colombiano tenta di controllare o girare con il tacco ma non trova il pallone, alle sue spalle però c’è Pasqual che esplode il sinistro e batte l’incolpevole Sorrentino. Per Pasqual nono gol con la maglia della Fiorentina.

È valida per la diciottesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 e si gioca oggi pomeriggio alle ore 15 allo stadio Artemio Franchi. L’ultimo precedente risale alla trentasettesima giornata della stagione 2012-2013; partita che per la Fiorentina significava un’ultima possibilità di mettere le mani sul terzo posto (che invece sarebbe sfuggito con polemica) mentre per il Palermo era l’estrema e piccolissima opportunità di salvezza. Anche i rosanero erano rimasti delusi; la beffa era derivata dal fatto che a mettere dentro il gol che aveva sancito la retrocessione dei rosanero in Serie B dopo nove anni era stato Luca Toni, il grande ex e il principale protagonista della promozione 2004, che l’anno seguente aveva portato il Palermo in Europa. Cross basso di Cuadrado dalla destra, deviazione vincente dell’attaccante modenese; alla fine della partita Fabrizio Miccoli era andato in lacrime sotto la curva siciliana a scusarsi personalmente per non essere riuscito a evitare la retrocessione. La Serie B per il Palermo è però durata solo un anno: adesso i rosanero inseguono addirittura l’Europa, e hanno un punto in più della Fiorentina. Riuscirà a proseguire la sua striscia di imbattibilità che dura da nove giornate? Tra poco lo scopriremo insieme.