BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Napoli-Juventus (risultato finale 1-3)/ Video highlights, gol e statistiche (11 gennaio 2015, Serie A 18^ giornata)

Video Napoli Juventus: i gol e gli highlights, le statistiche della partita dello stadio San Paolo, posticipo della diciottesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. 11 gennaio 2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

VIDEO NAPOLI-JUVENTUS (RISULTATO FINALE 1-3 ): I GOL E GLI HIGHLIGHTS, LE STATISTICHE DELAL PARTITA (SERIE A 2014-2015, 18^ GIORNATA) - Napoli-Juventus è stata una partita ricca di gol ed emozioni, terminata 3a1 in favore dei bianconeri. Risultato meritato da parte della compagine bianconera, magnifiche le reti realizzate da Pogba e Vidal per la vecchia signora: i due calciatori hanno dato prova di grande qualità tecnica.Andiamo ora ad analizzarne i dati più significativi della partita. STATISTICHE - Partiamo dal gioco creato; equilibrio nel possesso palla, leggero vantaggio bianconero con il 52% contro il 48% dei partenopei. Sono 18, invece, i tiri totali di cui 7 nello specchio della porta: 2 da parte del Napoli, 5 per la Juventus. I bianconeri hanno giocato 399 palloni, fraseggio intenso anche per il Napoli con 356 passaggi effettuati. Precisione di esecuzione pari all'82% per gli azzurri e all'81% per la Juventus. Passiamo ora ai calci d'angolo, 9  sono stati battuti dagli uomini di Benitez e soltanto 2 dai piemontesi. Ammontano a 4, invece, le segnalazioni totali del fuorigioco. Gara combattuta ma complessivamente corretta, nonostante i 26 falli fischiati dall'arbitro Tagliavento. Sono stati ben 6 i cartellini gialli estratti dal direttore di gara, di cui uno inflitto a Zapata per simulazione. Annullato un gol al Napoli nella ripresa per una spinta in area di Koulibaly su Caceres.

DICHIARAZIONI - La Juventus batte il Napoli, gioisce il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri intervenuto a Mediaset nel post gara: "Nel primo tempo abbiamo sofferto solo nell’occasione in cui de Guzman ha calciato oltre la traversa, nella ripresa c’è stato il ritorno del Napoli ma abbiamo gestito bene la gara. Di fronte avevamo un’ottima squadra. A Doha abbiamo perso ai rigori, non abbiamo perso sul campo. Bisogna leggere le gare in un certo modo. Dobbiamo ancora lavorare, stasera abbiamo vinto a Napoli ma per lo scudetto è ancora dura. Con la Roma sarà sfida fino all’ultima giornata. In una gara possono esserci alcuni errori, contro Inter e Sampdoria siamo stati abbastanza penalizzati ma nessuno ha protestato. Tagliavento è stato molto bravo, è normale che sbagliano anche gli arbitri come i presidenti, gli allenatori e i calciatori”. Ecco invece quanto dichiarato dall'allenatore del Napoli Rafa Benitez: "Tutti sappiamo che la Juve è fortissima, nessun dubbio. Ma quando si gioca contro i bianconeri ho imparato una frase: 'Ci può stare...'. Mi hanno insegnato questo. In effetti è difficile da vedere Chiellini che ha anche una fasciatura in testa. La Juve è una squadra fortissima, ma dobbiamo almeno poterci lamentare. Stiamo parlando di una punizione data che non era nemmeno da punire. E invece è arrivato un giallo per un nostro giocatore difficile. Poi c'è un gol annullato a noi nel quale è Buffon che va contro Koulibaly. Ho diritto di essere arrabbiato visto come è andata la partita. Non dimentichiamo il retropassaggio, non sanzionato dall'arbitro. La Juve è fortissima, ma non mi piace perdere così".

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI NAPOLI-JUVENTUS (1-3): I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 18^GIORNATA)