BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Atalanta-Chievo (1-1): Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A 2014-2015 18^ giornata)

Le pagelle di Atalanta Chievo: i top e i flop della partita valida per la diciottesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Segnano Zappacosta e Lazarevic, due bellissimi gol

Foto InfophotoFoto Infophoto

Finisce 1-1: ancora una volta gli orobici si fanno riprendere in una situazione di vantaggio e ancora una volta il Chievo riesce a rimediare nei minuti finali prendendosi un punto importantissimo in chiave salvezza. Diamo allora uno sguardo ai migliori e ai peggiori della partita di ieri, i top e i flop a Bergamo secondo le pagelle redatte da IlSussidiario.net. Secondo gol consecutivo per l’ennesimo prodotto del settore giovanile dell’Atalanta: che fosse bravo si diceva già lo scorso anno ad Avellino, ma in Serie A ha mostrato che può avere una grande carriera. Corre e spinge per tutto il tempo, in difesa è ordinato e in più ha tiro da fuori: la fascia destra della Nazionale può essere sua a lungo, intanto vuole salvare l’Atalanta. Poi arriverà una big: è certo, si tratta solo di capire quando. L’Arrivo del cileno avrebbe dovuto portare peso specifico e pericolosità all’attacco dell’Atalanta - vero limite della squadra - ma la prima in coppia non ha dato i frutti sperati: Pinilla e Denis hanno latitato per quasi tutto il tempo, non riuscendo a fornire punti di riferimento adeguati e finendo per gironzolare là davanti o farsi chiudere dai difensori del Chievo. Hanno tempo per affinare l’intesa e contribuire alla salvezza, ma da loro ci si aspetta di più. La zona Cesarini si chiama così perchè Renato Cesarini era solito timbrare nel finale; e se un giorno si chiamasse zona Lazarevic? Per ora pochi episodi perchè sia così, ma ieri ha firmato il pareggio del Chievo all’ultimo minuto segnando (e che gol: punizione perfetta) a distanza di 13 mesi dall’ultima volta. Quando aveva consegnato il derby di Verona ai suoi con una rete nel recupero. Sarà un segno del destino, intanto Maran si gode il prezioso punto. Una delle rivelazioni del campionato nel Chievo, Maran gli ha dato subito fiducia schierandolo sulla sinistra. Ieri però il bosniaco ha toppato: si è trovato davanti un ispiratissimo Zappacosta e non è mai riuscito a prendergli le misure, non potendo alzare il baricentro e anzi dovendo continuamente confidare sull’aiuto dei compagni per arginare l’Atalanta. Può starci la giornata storta, deve mostrare subito di potersi riprendere senza problemi.

© Riproduzione Riservata.