BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Parma-Cagliari (2-1): i voti della partita (Coppa Italia 2014-2015, ottavi di finale)

Antonio Cassano, 32 anni (INFOPHOTO) Antonio Cassano, 32 anni (INFOPHOTO)

Cagliari

Appare ancora troppo insicuro nelle uscite alte. Si rifà salvando un gol praticamente già fatto su Rispoli nella ripresa.

Ale.GONZALEZ 6: Buon esordio per il nuovo acquisto dei sardi. Affonda poche volte in attacco, ma gioca una discreta partita in difesa.

La difesa del Cagliari stasera ha ballato più volte sugli attacchi avversari. Lui non perde la testa e mantiene alta la concentrazione. Fatica, ma se la cava bene.

Non convince più di tanto nella posizione di difensore centrale. Sbaglia poco in fase di impostazione, ma soffre oltre il previsto la velocità dei giocatori del Parma.

DAL 79’ CAPUANO: S.V.

E’ un po’ troppo falloso nel primo tempo, ma gioca una partita sufficiente in entrambe le fasi. 

Prestazione convincente del giovane playmaker del Cagliari. Gioca una partita intensa senza mollare un attimo la presa. E’ ancora un po’ ingenuo in fase difensiva, ma ha tutto il tempo per crescere ed imporsi.

Gioca un buon primo tempo. Nella ripresa si vede poco e tocca pochi palloni. 

Non incide più di tanto nel primo tempo, ma sembra il più attivo fra i centrocampisti sardi e ha voglia di mettere in mostra le sue qualità.

DAL 46’ DONSAH 6: Entra e porta in campo quell’aggressività che era mancata nel primo tempo al Cagliari. 

Riceve pochissimi palloni sui piedi e corre spesso a vuoto. Non ha grandi colpe, ma la sua prestazione complessiva è insufficiente. 

DAL 56’ SAU 6: Riesce a sbloccare l’attacco del Cagliari, ma si mangia un occasione clamorosa sull’1-1 che alla fine peserà sul risultato.

Gioca una discreta partita, ma nel primo tempo non riceve un pallone buono. Nella ripresa si fa notare con il tacco sopraffino con cui parte l’azione del gol di Sau.

E’ il più pericoloso nel Cagliari. Con la sua velocità e fantasia mette in seria difficolta la squadra di Donadoni. Fa tutto bene ma si perde spesso nei momenti decisivi.

All.ZOLA 5: Ha provato a fare troppi esperimenti in una partita e l’arretramento di Conti in difesa non ha convinto più di tanto. 

 

(Paolo Zaza)

© Riproduzione Riservata.