BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Snowboardcross/ Luca Matteotti campione del Mondo! Moioli bronzo (Mondiali Kreischberg 2015, venerdì 16 gennaio)

Mondiali snowboardcross Kreischberg 2015: Luca Matteotti medaglia d'oro nella gara maschile, Michela Moioli bronzo fra le donne. Grande giornata per l'Italia (venerdì 16 gennaio 2015)

InfophotoInfophoto

Ha vinto la medaglia d'oro ai Mondiali di snowboardcross che si sono disputati oggi a Kreischberg, in Austria. Una mattina trionfale per lo snowboard italiano: la nostra Nazionale di cross si conferma ai vertici mondiali e festeggia anche la medaglia di bronzo di Michela Moioli nella gara femminile. Precedenza però all'impresa di Luca Matteotti: il nuovo campione del Mondo ha vinto la finale davanti al canadese Kevin Hill, secondo e quindi medaglia d'argento, allo statunitense Nick Baumgartner, che ha conquistato il bronzo, e all'altro americano Nate Holland, costretto ad accontentarsi del quarto posto. In effetti tutti i turni della gara si sono disputato con run di quattro atleti e non sei come di consueto, decisione resa necessaria dalla poca neve che ha costretto gli organizzatori a ridurre la larghezza della pista. Dopo la delusione olimpica di Sochi 2014, quando gli azzurri si erano presentati con grandi ambizioni ma erano tornati a casa senza medaglie a causa di cadute e infortuni, è arrivato dunque il grande riscatto. Luca Matteotti, nato ad Aosta il 14 ottobre 1989, in carriera vantava già quattro titoli italiani e due vittorie in Coppa del Mondo (una individuale e una nel Team Event), dove in tutto è salito cinque volte sul podio. Esordio migliore non ci poteva essere in questa nuova stagione: essendo saltata la tappa di Coppa del Mondo prevista a dicembre per mancanza di neve, la gara iridata è infatti la prima della stagione. Per quanto riguarda gli altri azzurri, Tommaso Leoni si è fermato ai quarti mentre Emanuel Perathoner e Omar Visintin sono usciti già negli ottavi. Nella gara femminile invece la Moioli è arrivata alle spalle dell'americana Lindsey Jacobellis e la francese Nelly Moenne Leccoz, rispettivamente prima e seconda, ma ha preceduto la bulgara Alexandra Jekova, riuscendo così a salire sul terzo gradino del podio iridato.