BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Empoli-Inter (risultato finale 0-0)/ Video highlights, gol e statistiche (17 gennaio 2015, Serie A 19^ giornata)

Video Empoli Inter, risultato finale 0-0: gli highlights e le statistiche della partita dello stadio Castellani, valida per la diciannovesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Rileggere Empoli-Inter con la consueta lampadina accesa dalle statistiche "del post" è quasi imbarazzante per la squadra di Mancini. Tutti, ma davvero tutti, i parziali – sia di squadra che individuali – sono a favore degli uomini di Sarri, tranne uno. Quello dei falli fatti. Se il possesso palla è abbastanza sorprendente, solo 54 a 46% per Valdifiori e compagni, i tiri verso lo specchio sono da spalle al muro: 5 in porta su 17 occasioni create per l'Empoli, 1 (quello di Hernanes nel primo tempo) su 8 occasioni create per l'Inter. Oltre alla supremazia territoriale esattamente doppia in favore dei padroni di casa, ci sono poi gli angoli – 10 a 3 – a testimoniare il tipo di partita, trascorsa per la maggior parte negli ultimi 30 metri davanti ad Handanovic. Ed il dato sulla pericolosità, 45% per l'Empoli e solo il 24% per l'Inter, è da sottolineatura con la matita rossa. Tra i singoli molto bene Tonelli, re dei palloni recuperati ed autore di un match molto positivo assieme al compagno Rugani. Il solito Valdifiori, che sta cercando di insidiare la prima posizione assoluta in Serie A che appartiene a Pjanic, è sul gradino più alto per quanto riguarda i passaggi riusciti, 56. Pucciarelli, infine, il migliore quanto a tiri verso la porta: come detto sulla metà di questi tentativi, senza Handanovic, avrebbe trovato il gol decisivo.

Spazio alle interviste del post partita. Maurizo Sarri è giustamente arrabbiato, al 90': "Questa prestazione doveva essere premiata con i tre punti, dopo una gara del genere i complimenti non si accettano di buon grado. Vincendo oggi avremmo avuto una grande iniezione di fiducia ma ci dobbiamo accontentare di un solo punto – ha detto il tecnico, come riporta il 'Corriere dello Sport' sul suo sito – Quando una squadra è in salute deve segnare, mi auguro che presto si possa risolvere questo blocco. Saponara? È un ragazzo sensibile che può faticare in certi ambienti all'inizio, Probabilmente non ha mai trovato un momento positivo al Milan e sono convinto che qui possa esprimersi al meglio e far divertire il pubblico ". Abbacchiato, altrettanto giustamente, Roberto Mancini: "E' un passo indietro rispetto al Genoa perchè abbiamo creato troppo poco per poterla vincere. L'Empoli ha giocato molto bene, ha fatto la partita che volevamo e dovevamo fare noi. Ma non cambiano le valutazioni: dobbiamo continuare a lavorare. La rincorsa al terzo posto proseguirà, ci proveremo per tutto il girone di ritorno. Se pensiamo di venire qui e vincere solo perchè siamo l'Inter sbagliamo, bisogna fare di più. Mercato? Siamo a metà, ci sono ancora vari giorni, vedremo cosa succederà...".