BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Algeria-Sudafrica (3-1): i voti della partita (Coppa d'Africa 2015, gruppo C)

Pubblicazione:lunedì 19 gennaio 2015 - Ultimo aggiornamento:lunedì 19 gennaio 2015, 22.50

(dall'account Twitter ufficiale @CAF_Online) (dall'account Twitter ufficiale @CAF_Online)

Algeria

M'BOLHI 7: Tiene a galla i suoi nel momento più complicato, quando tutto sembra sgretolarsi. Deve molto, in verità, anche alle traverse di entrambe le porte difese nel corso dei 90' di gioco

MANDI 5: Saltato troppo spesso da Rantie e Vilakazi, causa tra l'altro anche il rigore poi sprecato dalla punta dei 'Bafana Bafana'

MEJDANI 5,5: Leggermente meno peggio degli altri. Non meglio, meno peggio. Non fosse per l'involontaria generosità delle punte in maglia gialla affonderebbe con i compagni di reparto a inizio ripresa

HALLICHE 5: La sua insufficienza sarebbe ancora più grave ma punire eccessivamente un giocatore che al 90° esce comunque con i suoi sul 3-1 sarebbe esagerato

GHOULAM 6,5: Non si mette in evidenza, fino al gol. Il suo mancino a trafiggere Keet è il colpo di grazia per il Sudafrica

BENTALEB 5,5: Gioca nel Tottenham, è abituato a palcoscenici importanti. Per questo, ci si aspetta molto (ma molto) di più da lui

LACEN 5: Anche il mediano del Getafe non difetta quanto a esperienza, come età e passato/presente nel calcio che conta. Non trova mai una giocata efficace nè protegge abbastanza la sua area

FEGHOULI 5,5: Qualche accelerazione e tante pause. Esce dal gioco a ripetizione e quando rientra non lascia il segno. Tutt'altro

BRAHIMI 5: E' probabilmente il più deludente in senso assoluto, se guardiamo alle potenzialità. Dovrebbe trascinare i compagni invece viene sopraffatto dalla fisicità dei centrali sudafricani

MAHREZ 5: Si distingue solo per un colpo di tacco, con palla già uscita oltre la linea laterale, all'altezza del centrocampo. E' il primo ad essere sostituito da Gourcuff

SLIMANI 6: Una bella giocata con il tacco ed il mancino che Keet si fa passare tra le mani ed il corpo. Punto.

 

(BELFODIL 5: Ricorda il Mario Jardel dell'Ancona, a fine carriera, con 20 kg in meno ma con la stessa lentezza esasperante)

(TAIDER 6: Entra in gioco proprio quando i suoi ribaltano, senza quasi accorgersene, la partita. Positivo)

(SOUDANI SV)

All.GOURCUFF 6: Sospiro di sollievo e primi 3 punti pesanti per il francese. Ma per vincere la Coppa d'Africa servirà tutt'altro tipo di prestazioni.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >