BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati/ Coppa d'Africa 2015 livescore in diretta e classifica aggiornata: vincono Senegal e Algeria (19 gennaio 2015)

Risultati Coppa d'Africa 2015, livescore in diretta e classifica aggiornata: oggi si gioca la prima giornata del gruppo C, le due partite in programma sono Ghana-Senegal e Algeria-Sudafrica

Foto Infophoto Foto Infophoto

RISULTATI COPPA D’AFRICA 2015: LIVESCORE IN DIRETTA E CLASSIFICA AGGIORNATA (PRIMA GIORNATA GIRONE C, 19 GENNAIO 2015) - Risultati Coppa d’Africa 2015: terminata anche Algeria-Sudafrica, il risultato finale è 3-1. Le Volpi del deserto si portano a 3 punti raggiungendo il Senegal in testa al gruppo C, il Sudafrica invece resta a 0 come il Ghana. Prossima giornata del raggruppamento venerdì 23 gennaio 2015: le partite saranno Ghana-Algeria e Senegal-Sudafrica. CLICCA QUI PER I RISULTATI DI COPPA D’AFRICA 2015 (PRIMA GIORNATA GIRONE C, 19 GENNAIO 2015)

RISULTATI COPPA D’AFRICA 2015: LIVESCORE IN DIRETTA E CLASSIFICA AGGIORNATA (PRIMA GIORNATA GIRONE C, 19 GENNAIO 2015) - Risultati Coppa d’Africa 2015: Algeria-Sudafrica 3-1. Tre gol nel giro di 16 minuti consegnano la vittoria alla nazionale algerina: dopo essere andata sotto per effetto della rete di Thuso Phala l'Algeria approfitta di un errore dal dischetto dei Bafana Bafana che avrebbe potuto chiudere i conti e ribalta tutto. Un autogol vale il pareggio, cinque minuti più tardi Faouzi Ghoulam realizza la rete del sorpasso con un'azione personale e una gran botta sul primo palo mentre al minuto 83 Islam Slimani fa 3-1 regalando con tutta probabilità i tre punti alla sua nazionale, che vola in testa al girone C insieme al Senegal. 

RISULTATI COPPA D’AFRICA 2015: LIVESCORE IN DIRETTA E CLASSIFICA AGGIORNATA (PRIMA GIORNATA GIRONE C, 19 GENNAIO 2015) - Risultati Coppa d’Africa 2015: Ghana-Senegal 1-2. Incredibile epilogo della partita del gruppo C: le Black Stars passano in vantaggio con un rigore di Andre Ayew ma si fanno riprendere da Pape Birame Diouf. Il Senegal ci crede, ha due ottime occasioni per portarsi in vantaggio (il dato dei tiri in porta, 11 contro 2, la dice lunga sulla reazione dei Leoni di Teranga) ma è soltanto al 93' minuto che Moussa Sow, entrato dalla panchina, chiude un triangolo in velocità con una conclusione da appena dentro l'area di rigore che Braimah cerca di intercettare con il piede senza riuscirvi. Dunque Senegal in testa al gruppo C: alle ore 20 Algeria-Sudafrica chiuderà la prima giornata. 

RISULTATI COPPA D’AFRICA 2015: LIVESCORE IN DIRETTA E CLASSIFICA AGGIORNATA (PRIMA GIORNATA GIRONE C, 19 GENNAIO 2015) - Risultati Coppa d’Africa 2015: al 55' minuto pareggio del Senegal grazie a Pape Birame Diouf. Bella azione dei Leoni della Teranga: cross lungo dalla sinistra, Diouf si getta sul pallone e con una conclusione volante manda sul palo, poi è fortunato perchè la palla rimane l' e per lui non è un problema spingere in rete di testa. Gelato il Ghana che accusa il colpo e nei minuti successivi si fa schiacciare nella propria trequarti rischiando in un paio di occasioni di subire addirittura un secondo gol. Il Senegal invece deve ora capitalizzare la sua superiorità nella ripresa per non dover rimpiangere questo pareggio in seguito. 

RISULTATI COPPA D’AFRICA 2015: LIVESCORE IN DIRETTA E CLASSIFICA AGGIORNATA (PRIMA GIORNATA GIRONE C, 19 GENNAIO 2015) - Risultati Coppa d’Africa 2015: al 14' minuto di gioco il Ghana si porta in vantaggio contro il Senegal. Atsu guadagna un calcio di rigore per fallo del portiere avversario Koundoul, dal dischetto realizza Andre Ayew. Bella partita nel primo tempo: il Senegal ha sfiorato il pareggio in almeno due occasioni, in particolare molto bello un colpo di testa di Mbodji da centro area che ha colpito la parte interna della traversa. Con questo risultato il Ghana si porterebbe al comando del girone C in attesa della partita di questa sera, Algeria-Sudafrica. 

RISULTATI COPPA D’AFRICA 2015: LIVESCORE IN DIRETTA E CLASSIFICA AGGIORNATA (PRIMA GIORNATA GIRONE C, 19 GENNAIO 2015) - Risultati Coppa d’Africa 2015: si gioca oggi un’altra giornata della prima fase, nello specifico siamo al primo turno del gruppo C. Due come sempre le partite in programma, entrambe nello stesso impianto: l’Estadio de Mongomo. Siamo nella provincia Wele-Nzas, nella parte continentale del Paese, alla frontiera con il Gabon; città importante perchè ha dato i natali all’attuale presidente della Guinea Equatoriale e al suo predecessore. Ecco allora le due sfide in programma oggi: alle ore 17 Ghana-Senegal, alle ore 20 Algeria-Sudafrica. Sulla carta il gruppo C dovrebbe essere il girone di ferro: le quattro nazionali hanno grande tradizione e sommano sei Coppe d’Africa, con il solo Senegal che non ha mai vinto. Tuttavia i dati vanno letti in profondità: ci dicono per esempio che l’ultima volta che una di queste quattro nazionali ha trionfato nel proprio Continente erano ancora gli anni Novanta (Sudafrica 1996) e quindi nell’inizio di questo millennio c’è stato un calo nelle prestazioni. A oggi forse è l’Algeria la squadra più competitiva: qualificatasi agli ottavi nel Mondiale giocato in estate, ha seriamente rischiato di eliminare la Germania futura campione. Gioca un calcio pratico e che si adatta alle esigenze. Tuttavia ha un nuovo allenatore (il francese Christian Gourcuff) e dunque l’addio di Halilodzic - andato al Trabzonspor - potrebbe farsi sentire. Il Ghana è sempre competitivo perchè riesce a trovare un buon ricambio generazionale per far fronte ai veterani che non possono più essere al 100% (Muntari ed Essien non sono stati convocati); nelle ultime due edizioni però è caduto in semifinale ed è giunto quarto. Per talento è secondo alla sola Costa d’Avorio ma da queste parti a volte contano altre componenti. Quelle che potrebbe avere il Sudafrica, che dopo il flop nel Mondiale organizzato nel 2010 (è stata la prima nazionale ospitante a venire eliminata al primo turno) sta cercando di rialzare la testa. Il Senegal tecnicamente avrebbe un attacco atomico ma soffre tanto negli altri reparti; sono lontani i tempi in cui con il compianto Bruno Metsu aveva raggiunto i quarti di finale al Mondiale del 2002, rischiando addirittura di trovarsi in semifinale).