BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Super-G maschile Kitzbuhel/ Video Dominik Paris vince sulla Streif! Combinata a Pinturault: risultati (Coppa del Mondo sci alpino, 23 gennaio 2015)

Super-G maschile Kitzbuhel risultati e classifica della gara di Coppa del Mondo di sci: Dominik Paris vince sulla Streif davanti a Mayer e Streitberger (venerdì 23 gennaio 2015)

Dominik Paris, 25 anni (INFOPHOTO) Dominik Paris, 25 anni (INFOPHOTO)

Ha vinto la combinata di Kitzbuehel. Dopo il superG vinto da Dominik Paris (nelle prossime pagine di questo articolo il video della sua vittoria), si è disputata una manche di slalom che ha esaltato lo sciatore francese, che ha chiuso la gara (superG + slalom) in 2'01"36 precedendo così Marcel Hirscher, secondo a 69/100, che porta comunque a casa 80 punti pesantissimi per la classifica generale, mentre Kjetil Jansrud si deve accontentare del nono posto. Terzo gradino del podio per il ceco Ondrej Bank, a 94/100 da Pinturault e soli tre centesimi meglio di Ivica Kostelic, che non riesce a salire sul podio. - 

Ha vinto il superG di Kitzbuehel. Adesso (ore 16.45) è il momento della manche di slalom per la supercombinata che completerà un'intensissima giornata di Coppa del Mondo - Dominik e Christof Innerhofer rinunciano in vista della discesa di domani - ma naturalmente negli occhi resta ancora l'impresa di stamattina. Ecco dunque il commento di Paris dopo la vittoria: "È stato fantastico: questa vittoria non vale quella in discesa di due stagioni fa, ma mai avrei pensato di riuscire a vincere in superG e soprattutto su questa pista. È un sogno. E non sono stato perfetto, nella parte alta ho sbagliato qualcosa che posso migliorare domani in discesa. Gli sci? Sì, so che qualcuno, vista la velocità di questo superG, ha utilizzato quelli da discesa, ma io non mi sono fidato, perché con quegli sci più lunghi se commetti un errore non riesci a correggerlo".

Ha vinto il superG di Kitzbuehel. Splendida impresa per Dominik sulla Streif, la pista più celebre del mondo: qui aveva vinto già due anni fa in discesa, ora concede il bis nella specialità in cui fino all'anno scorso in Coppa del Mondo non era mai nemmeno entrato nei primi dieci ed invece quest'anno è salito tre volte su quattro gare sul podio. Per l'altoatesino della Val d'Ultimo arriva dunque anche la meritata vittoria in una stagione fin qui già molto positiva, con tanti podi sia in discesa sia in super-G: mancava solo il sigillo più bello, che è arrivato sulla pista più celebre. Per Paris è la quarta vittoria in carriera: le prime tre erano arrivate in discesa a Bormio, appunto a Kitzbuhel e a Lake Louise. Lontani i tempi nei quali si giudicava Paris solo come uno scivolatore: non vinci il super-G sulla Streif se non hai grandi qualità tecniche. Tra l'altro, per l'Italia questa è la prima vittoria della storia in super-G a Kitzbuhel: dopo tre secondi posti finalmente arriva il piazzamento più prestigioso.

Ha vinto il superG di Kitzbuehel, prestigiosa gara della Coppa del Mondo di sci che si è disputata stamattina. : questo il tempo vincente dell'atleta italiano che ha preceduto sul podio gli austriaci Matthias Mayer, secondo a 6 centesimi di distanza (10'10''05) e Georg Streitberger (1'10''33), giunto terzo. Christof Innerhofer è giunto nono con il tempo di 1'10''82, sedicesimo l'altro italiano Werner Heel (1'11'15). Con i 100 punti guadagnati grazie a questa medaglia d'oro Paris sale a quota 523 nella generale della Coppa del Mondo, portandosi al quinto posto e al secondo nella graduatoria di specialità (285 punti). Il norvegese Kjetil Jansrud, leader di specialità e secondo in generale, ha concluso il superG in settima posizione con il tempo di 1'10''77.

In diretta streaming da Kitzbuhel, quando sono già scesi tutti i migliori nel super-G maschile al comando troviamo il nostro Dominik Paris, che potrebbe dunque vincere per la seconda volta in carriera sulla mitica Streif dopo la discesa del 2013. Ottima prestazione per Dominik, che ha chiuso la sua gara in 1'09"99, soli 6/100 meglio dell'austriaco Matthias Mayer, poi l'altro austriaco Georg Streitberger a 34/100. Per ora nono Christof Innerhofer

In diretta streaming alle ore 11.30 il super-G maschile di Kitzbuhel per la Coppa del Mondo di sci. Il lungo weekend nella località più celebre del Circo Bianco comincia dunque con questa gara valida sia di per sé sia come prima parte della combinata che si completerà nel pomeriggio (ore 16.45) con una manche di slalom. Comunque, ecco i numeri di partenza dei sette migliori specialisti per il super-G di questa mattina: 16 Dominik Paris, 17 Patrick Kueng (Svi), 18 Otmar Striedinger (Aut), 19 Hannes Reichelt (Aut), 20 Matthias Mayer (Aut), 21 Kjetil Jansrud (Nor), 22 Didier Defago (Svi). Questi invece i pettorali di partenza degli altri azzurri al via: 11 Christof Innerhofer, 25 Werner Heel, 28 Matteo Marsaglia, 38 Mattia Casse, 58 Silvano Varettoni, 61 Siegmar Klotz.

In diretta streaming ecco il super-G maschile di Kitzbuhel. La Coppa del Mondo 2014-2015 apre quindi oggi il weekend più atteso, quello nella località austriaca che ospita le gare più celebri, in particolare la discesa di domani e lo slalom di domenica. Intanto si comincia oggi, venerdì 23 gennaio 2015, con una giornata particolare: alle ore 11.30 sulla leggendaria pista Streif si disputa il super-G, che sarà valido come gara a sè ma anche come prima parte di una supercombinata che si completerà poi alle ore 16.45 con una singola manche di slalom sulla pista Ganslern. In pratica, questo significa che oggi si disputeranno ben due gare di Coppa e quindi in palio ci sarà un totale di 200 punti. Ecco tutte le informazioni utili per gli appassionati che vorranno seguire le gare in tv o via web: la diretta tv sarà su Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e sul canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium, i due punti di riferimento per tutti gli appassionati di sci. La Rai si affida a una coppia ormai consolidata: telecronaca di Davide Labate e commento tecnico di Paolo De Chiesa. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari del super-G e poi della supercombinata, ci saranno anche le possibilità fornite dallo streaming video, gratuito sul sito Internet ufficiale della Rai (www.rai.tv), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose a Kitzbuhel (www.fis-ski.com). Ci attende dunque una giornata molto intensa: in primo piano il quarto appuntamento stagionale con il super-G, la specialità che richiede di abbinare grande velocità e altrettanto grandi capacità tecniche, visto che le curve sono senza dubbio più impegnative rispetto a quelle che si affrontano in una discesa libera. Il favorito numero 1 per questo super-G è inevitabilmente il norvegese Kjetil Jansrud, campione olimpico della specialità, vincitore a Lake Louise e in Val Gardena e secondo a Beaver Creek nei primi tre super-G di questa stagione, anche se tutti si sono disputati prima di Natale. Per lui sarà anche un'occasione d'oro (specie se poi sfrutterà bene anche la supercombinata) per avvicinare Marcel Hirscher nella classifica generale di Coppa. Tra i grandi rivali di Jansrud sono attesi in particolar modo gli austriaci padroni di casa e i nostri azzurri. In casa Austria riflettori puntati su Hannes Reichelt, vincitore negli Usa dell'unico super-G finora sfuggito a Jansrud ma anche domenica scorsa della discesa di Wengen, e su Matthias Mayer, ma anche l'Italia avrà ottime carte da giocare. Con il dubbio sempre legato alle condizioni di Christof Innerhofer e purtroppo l'assenza di Peter Fill per l'infortunio riportato in Svizzera, ecco che il migliore italiano potrebbe essere ancora una volta Dominik Paris, in questa stagione finalmente competitivo ai massimi livelli anche in super-G con un secondo, un terzo e un quinto posto nelle tre gare disputate. Per quanto riguarda invece la supercombinata, riflettori puntati su sciatori completi quali Ted Ligety, Alexis Pinturault, i croati Ivica Kostelic e Natko Zrncic-Dim e naturalmente Carlo Janka, che ha vinto la supercombinata di Wengen e che si candida oggi ad essere grande protagonista in entrambe le gare in programma. (Mauro Mantegazza)