BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Milan-Lazio: orario diretta tv, quote, ultime novità. I protagonisti (Coppa Italia 2015, quarti di finale)

Probabili formazioni Milan-Lazio: orario diretta tv, quote, ultime novità sulla partita valida per i quarti di finale di Coppa Italia, in programma martedì 27 gennaio 2015 alle ore 20:45

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Come al solito abbiamo scelto un giocatore per parte dalle formazioni per la partita di questa sera e lo abbiamo indicato tra i possibili protagonisti della sfida. Ecco allora la nostra selezione. La Lazio è la squadra alla quale ha segnato più gol in carriera, ma soprattutto quella di oggi è la grande occasione dell’attaccante toscano. Tenuto spesso e volentieri in panchina per favorire uno schema con finto centravanti, il Pazzo può ora svoltare la stagione sua e del Milan facendo capire che se utilizzato con continuità può fare la differenza. Certo è dura scalzare un Menez da 10 gol da un ruolo che sembra disegnato apposta per lui, ma il Milan di oggi ha bisogno di gol e certezze e Pazzini può portarle. Lo abbiamo già visto in corso d’opera sabato sera, quando ha sostituito De Vrij; stasera parte da titolare e Pioli che ha la difesa decimata fa grande affidamento su di lui. Un girovago che non si è mai fermato troppo nella stessa squadra, la Lazio gli chiede affidabilità e interventi per continuare la sua striscia di risultati e centrare la semifinale di Coppa Italia. 

Soltanto i biancocelesti hanno calciatori diffidati nella partita di questa sera. Il Milan non rischia a meno di un’espulsione, mentre nella squadra di Stefano Pioli i giocatori che hanno già ricevuto un’ammonizione sono Cana, Cavanda, Felipe Anderson e Onazi. Di fatto però nessuno di questi sarà in campo, non dall’inizio: Cavanda non dovrebbe nemmeno essere in panchina, Felipe Anderson è infortunato mentre Cana e Onazi non sono titolari. Qualora però dovessero ricevere un cartellino giallo salterebbero l’eventuale semifinale di andata; la Lazio la giocherebbe in ogni caso all’Olimpico, avendo una testa di serie peggiore rispetto a Inter e Napoli (le possibili avversarie).

I due allenatori Sefano Pioli e Filippo Inzaghi si sono sfidati anche ben prima di questa partita, e non soltanto nelle due gare stagionali già andate in scena tra Milan e Lazio. Nella stagione 2010-2011 il Milan di Inzaghi (in panchina all’andata, in tribuna al ritorno) vinse 3-1 e 2-1 contro il Chievo allenato da Pioli; l’anno seguente Bologna-Milan finì 2-2 (Inzaghi però non c’era) e Milan-Bologna 1-1, e anche qui SuperPippo era in tribuna (ricordiamo i rapporti burrascosi con Allegri) mentre i felsinei di Pioli prendevano 4 punti importanti per il loro ottimo campionato. C’è anche un doppio incrocio quando entrambi erano giocatori: Serie B 1993-1994, Inzaghi in prestito nel Verona e Pioli alla quarta di cinque stagioni nella Fiorentina. Al Franchi Fiorentina-Verona 2-0, al Bentegodi Verona-Fiorentina 0-0. I viola chiusero al primo posto con la promozione, il Verona fu decimo a quota 37 e si salvò con qualche difficoltà. 

Andiamo a dare uno sguardo ai ballottaggi ancora aperti per la sfida di Coppa Italia. Non sono tantissimi a dire il vero, perché entrambe le squadre contano giocatori indisponibili che accorciano le rotazioni e il fatto che si sia giocato tre giorni fa impone comunque dei cambi. Nel Milan per esempio è difficile vedere Suso dal primo minuto, così come Honda appena rientrato dalla Coppa d’Asia; qualora Inzaghi scegliesse uno dei due a rimanere fuori sarebbe Honda. A centrocampo possibile che giochi Poli in luogo di Montolivo, mentre sarà titolare il rientrante De Jong. Nella Lazio scelte ancora più ridotte all’osso; di fatto l’unica possibile alterazione della formazione riguarda la mediana, dove Onazi potrebbe giocare al posto di uno tra Ledesma e Lucas Biglia. Sembra invece certo che Mauri sarà la punta avanzata con Klose in panchina. 

Non sono pochi i giocatori che non prenderanno parte alla partita di Coppa Italia di questa sera. Nel Milan sono infatti indisponibili i soliti Cristian Zapata, Bonera e De Sciglio, ai quali si sono aggiunti il terzo poretire Agazzi, Bonaventura che si è infortunato nel corso della partita di campionato con la Lazio, El Shaarawy nuovamente bloccato da una frattura al metatarso (ma stavolta del piede destro) e Mexès che come sappiamo non è stato convocato per scelta tecnica dopo la follia di sabato sera. Nella Lazio se possibile le cose sono ancora peggiori: fuori Ciani e Braafheid che non hanno ancora recuperato, fuori De Vrij che si è arreso alla fascite plantare, fuori Gentiletti e Lulic come Felipe Anderson, mentre l'ultimo della lista è lo sfortunatissimo Filip Djordjevic che nella sfida dell'Olimpico si è procurato la frattura del malleolo tentando di calciare a rete l'assist di Candreva e ha terminato in anticipo la sua stagione (potrebbe tecnicamente rientrare per le ultime partite di campionato ma il recupero dovrà essere lampo ed è più probabile che lo rivedremo nella prossima stagione). 

I quarti di finale di Coppa Italia cominceranno martedì 27 gennaio 2015, con la partita in programma allo stadio Giuseppe Meazza di Milano. Milan e Lazio si affronteranno dalle ore 20:45: la vincente di questa sfida accederà alle semifinali di coppa dove affronterà una tra Inter e Napoli. Milan-Lazio di Coppa Italia sarà diretta dall'arbitro Gianluca Rocchi, che sarà assistito dai guardalinee Preti e Meli e dal quarto uomo Massa. Le due formazioni si sono appena affrontate nel week-end e la Lazio ha vinto per 3-1. Di seguito le le informazioni per seguire Milan-Lazio in diretta tv e le probabili formazioni della partita di Coppa Italia.

Di Coppa Italia sarà il piatto forte della programmazione serale RAI: la sfida di Coppa Italia verrà trasmessa in diretta tv su Rai 1: collegamento dallo studio alle ore 20:30 e telecronaca dalle 20:45. Sul sito www.rai.tv sarà disponibile il servizio di diretta streaming video gratuito per seguire Milan-Lazio in diretta. 

Le principali quote SNAI per la partita di Coppa Italia Milan-Lazio. Valutazioni in equilibrio: il segno 1 per la vittoria del Milan è dato a 2,60, il 2 per il successo esterno della Lazio poco oltre a 2,70. Il segno X per il pareggio al 90' (previsti supplementari ed eventualmente anche rigori) vale invece 3,25 la posta in palio. Under quotato 1,80, Over 1,90, Goal 1,70 e NoGoal 2,05.

Si va verso la conferma del modulo 4-3-3 anziché il passaggio ad un 4-2-3-1. Nella seduta di allenamento di ieri Inzaghi ha recuperato Nigel De Jong che dovrebbe tornare titolare davanti alla difesa. Ai suoi fianchi favoriti Poli e Muntari mentre Montolivo dovrebbe cominciare dalla panchina. In difesa probabile la coppia centrale Rami-Alex, perchè Mexes non è stato convocato (scelta tecnica e possibile punizione dopo la brutta espulsione rimediata all'Olimpico); i terzini invece saranno Abate a destra e Armero a sinistra, in porta Abbiati al posto di Diego Lopez. Nel tridente d'attacco troverà spazio Pazzini come punta centrale; ci sarà anche Jeremy Menez che comincerà largo a sinistra, con Cerci a completare il tridente dall'altra parte. L'ex Torino è favorito su Honda, appena rientrato dalla Coppa d'Asia ma in forma per giocare.

Stefano Pioli dovrebbe proporre il modulo 4-3-3 con l'albanese Berisha in porta; nella difesa a quattro Basta e Rdu saranno i terzini mentre nella coppia centrale potrebbe fare il suo esordio da titolare Mauricio, stopper brasiliano appena acquistato dallo Sporting Lisbona e impiegato anche nella sfida di sabato. Accanto a lui probabile l'impiego di Cana considerando l'indisponibilità di De Vrij, in alternativa Pioli potrebbe spostare Radu in posizione centrale ed inserire Pereirinha sulla sinistra. A centrocampo sarà difficile fare a meno di Parolo, reduce dalla doppietta in campionato; in cabina di regia Ledesma potrebbe sostituire Biglia mentre per la terza maglia si candida il giovane Danilo Cataldi, già utilizzato con successo nel week-end di campionato oltre che negli ottavi di coppa contro il Torino. Ederson e Alvaro Gonzalez saranno a disposizione ma a detta di Pioli non sono ancora pronti per giocare dall'inizio. In attacco ci sarà ancora Klose con Candreva e Keita favoriti sugli esterni. In panchina anche il diciottenne Simone Palombi, punta classe 1996 della squadra Primavera.