BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Australian Open 2015/ Bolelli-Fognini - Rojer-Tecau, Berdych-Murray: info streaming video e diretta tv, i risultati (tennis, 29 gennaio 2015)

Pubblicazione:

(dall'account facebook.com/AustralianOpen)  (dall'account facebook.com/AustralianOpen)

AUSTRALIAN OPEN 2015: INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, I RISULTATI DELLE PARTITE (GIOVEDI 29 GENNAIO 2015) - Agli Australian Open 2015 è arrivato il tempo delle semifinali maschili e femminili. Oggi si apre con le due femminili e ce ne sarà una maschile, ma soprattutto l’ultimo pezzo di Italia presente al Melbourne Park affronta la semifinale del doppio che sarebbe un risultato decisamente importante (e, va detto, inaspettato alla vigilia). Come al solito il canale di riferimento per seguire i match degli Australian Open è Eurosport, che seguiranno gli incontri principali ormai tutti destinati alla Rod Laver Arena, quindi senza il rischio che si vada in contemporanea: lo trovate al numero 384 del telecomando, ma anche al 210 se accedete dal pacchetto Sky. Jacopo Lo Monaco guiderà la squadra di telecronisti (tra i quali anche Lorenzo Cazzaniga e Barbara Rossi) e per tutti gli abbonati a Sky ci sarà la possibilità della diretta streaming video attraverso l’applicazione Sky Go, mentre per gli altri è disponibile in abbonamento il portale Eurosport Player. Per tutte le informazioni sugli Australian Open 2015 potrete inoltre consultare le pagine Facebook e Twitter del torneo: facebook.com/AustralianOpen e @AustralianOpen; oppure quelle dei due circuiti di tennis che sono rispettivamente facebook.com/ATPWorldTour e @ATPWorldTour per il maschile, facebook.com/WTA e @WTA per il femminile. Vanno in scena oggi i primi due match - per ogni tabellone - dei quarti di finale del singolare. Partiamo dall’Italia: Simone Bolelli-Fabio Fognini è la coppia che può regalarci un titolo agli Australian Open dopo i due consecutivi di Errani-Vinci, quest’anno eliminate presto. La loro semifinale va in scena alle 11 locali sul campo centrale; in Italia sarà la una di notte. Avversari Jean-Julien Rojer, olandese, e Horia Tecau, rumeno; sono le teste di serie numero 2 ma certamente battibili dai nostri due giocatori, che si sono affinati in Coppa Davis e ora ci provano sul serio Dall’altra parte del tabellone la grande speranza è che Ivan Dodig e Marcelo Melo, che hanno anche giocato le ATP Finals di Londra, escano prima della finale; a Herbert-Mahut il compito di vincere una semifinale difficile, ma soprattutto la speranza è che Fabio e Simone ci regalino l’impresa. Poi sarà tempo di semifinali singolari: due derby nel femminile, apre Ekaterina Makarova-Maria Sharapova. C’è sicuramente un motivo se il bilancio dei precedenti è 5-0 per la numero 2 del mondo, ma va anche detto che la Makarova non era mai stata così forte nel singolare (mentre è ottima doppista) e quindi più di una chance ce l’ha sicuramente, pure se la sua connazionale rimane favorita e vuole tornare a vincere in Australia come ha fatto nel 2008. A seguire il derby a stelle e strisce Serena Williams-Madison Keys: 33 anni contro 19, 18 Slam contro un titolo WTA, la numero 1 del mondo contro una teenager che non era mai andata al di là del primo turno. Se credete nelle favole puntate sulla Keys: quando eliminò Serena ai quarti nel 2013, Sloane Stephens doveva ancora compiere 20 anni. Infine, non prima delle 9:30 della mattina italiana, la prima semifinale maschile: Tomas Berdych-Andy Murray. Il ceco è avanti 6-4 nei precedenti e ha vinto gli ultimi due incroci, ma mentalmente gli manca forse quella scintilla che gli fa superare l’ultimo e più duro ostacolo. Murray ce l’ha e più volte l’ha dimostrato; i problemi fisici lo hanno allontanato dalla miglior condizione e classifica ma in questi giorni il campo ci ha detto che ha nelle corde la vittoria del terzo Slam in carriera. Dall’altra parte aspettano Djokovic e Wawrinka… (Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.