BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Slalom femminile Zagabria/ Mikaela Shiffrin domina: seconda vittoria consecutiva. Costazza ottava (Coppa del Mondo sci alpino, 4 gennaio 2015)

Slalom femminile Zagabria: Mikaela Shiffrin domina la prova in Croazia, vince la seconda gara consecutiva ed è seconda nella classifica di specialità e in quella generale di Coppa del Mondo

Mikaela Shiffrin (Infophoto)Mikaela Shiffrin (Infophoto)

Lo slalom femminile di Zagabria si è appena concluso con un verdetto inappellabile: Mikaela Shiffrin è definitivamente tornata. La diciannovenne americana demolisce la concorrenza e si prende la seconda vittoria consecutiva (dopo quella di Innsbruck), la terza stagionale (c’è anche quella nel gigante di apertura a Levi) e la dodicesima in carriera. Nessun calcolo: aveva rifilato 80 centesimi a Kathrin Zettel nella prima manche, gliene affibbia 88 nella seconda spazzando via tutto e tutti, basti pensare che la terza classificata, una straordinaria Nina Loeseth, si prende un distacco di 2 secondi e 79 centesimi. Il vuoto dietro la Shiffrin, che se trovasse la giusta continuità anche in gigante potrebbe davvero giocarsi la Coppa del Mondo generale. Intanto diventa seconda, superando e staccando Anna Fenninger; i suoi punti sono 545 che sono 232 meno di quelli accumulati da Tina Maze, che sta attraversando un periodo di mini crisi (non vince dal gigante di Are) e oggi si è dovuta accontentare del quinto posto, utile comunque a prendersi altri punti che pesano eccome. La seconda manche è stata una gara a eliminazione: è finita fuori la nostra Manuela Moelgg, ma soprattutto tra le big non sono riuscite a vedere il traguardo Michaela Kirchgasser, Sarka Strachova e Maria Pietilae-Holmner, che sognava il secondo posto nella classifica di specialità e invece si fa superare da Shiffrin e Zettel, ritrovandosi quinta. Frida Hansdotter invece grazie al quarto posto odierno difende per un solo punto la leadership nella coppetta; ma è oltremodo evidente che se la Shiffrin è quella delle ultime due gare la svedese dovrà prima o poi alzare bandiera bianca e accontentarsi di una stagione comunque straordinaria (è quinta nella classifica generale). Le italiane hanno fatto tutto sommato bene: Chiara Costazza ha recuperato una posizione (finisce ottava) e con una seconda manche in linea con la prima avrebbe potuto chiudere almeno nelle prime sei. Discorso diverso per Federica Brignone e Irene Curtoni: la loro seconda manche è stata decisamente brillante, ma il distacco subito nella prima le ha spinte inevitabilmente dietro, ovvero al quattordicesimo e quindicesimo posto. Il prossimo appuntamento è a Bad Kleinkirchheim, in Austria: discesa e Super-G. Teoricamente la Fenninger e Lindsey Vonn dovrebbero incrementare i loro punti e Tina Maze potrebbe scavare un solco quasi decisivo, ma staremo a vedere quello che accadrà.

Si è conclusa la prima manche dello slalom femminile di Zagabria, il quinto della stagione e la quattordicesima prova stagionale della Coppa del Mondo 2015. Verdetto chiaro al momento: Mikaela Shiffrin, che aveva sofferto nelle prime gare di specialità, è tornata più forte che mai e comanda la classifica parziale con 80 centesimi di vantaggio su Kathrin Zettel. Il tempo dell'americana è 56''88; sulla neve croata la diciannovenne sembra senza rivali se è vero che la terza della prima manche, la sempre più concreta Sarka Strachova, accusa un ritardo già superiore al secondo. Quarta la sorprendente norvegese Nina Loeseth, che riesce a stare davanti a Tina Maze; certo difficilmente la Shiffrin riuscirà a inserirsi nella lotta alla Coppa generale, ma se la slovena dovesse fallire le prime quattro-cinque posizioni l'americana (che quasi certamente scavalcherà Anna Fenninger) potrà recuperare altri punti e mettere se non altro un po' di pressione alla dominatrice della stagione. In sesta posizione c'è Maria Pietilae-Holmner, che può superare la Maze nella classifica di specialità; ottava Frida Hansdotter la cui leadership è a questo punto seriamente a rischio, le sta davanti anche Michaela Kirchgasser. In nona posizione troviamo invece la nostra Chiara Costazza; buon piazzamento per lei che può sperare di migliorare ulteriormente e comunque finire nelle dieci per la seconda volta in questa stagione. E' invece 19esima Manuela Moelgg, ventunesima Federica Brignone. Tra le sciatrici che non hanno terminato la prima manche figurano anche Nicole Hosp (la vincitrice del secondo slalom stagionale, quello di Aspen) e Eva-Maria Brem, nona in classifica generale e leader nella graduatoria di gigante. 

In diretta streaming, sta per prendere il via la prima manche dello slalom femminile valido per la Coppa del Mondo di sci alpino 2015. Siamo a Zagabria, in Croazia; sarà Tina Maze, leader della classifica generale, a scendere con il pettorale numero 1, mentre l'attuale detentrice della coppetta di specialità Mikaela Shiffrin avrà il numero 7 e Frida Hansdotter, al momento in testa alla graduatoria dello slalom, avrà il numero 5. Questo è il quinto slalom della stagione: nessuna ha ancora vinto due volte. A Levi trionfò la Maze, ad Aspen fu Nicole Hosp ad arrivare davanti a tutti, ad Are si impose la sciatrice di casa Maria Pietilae-Holmner mentre nell'ultima gara, a Kuehtai in Tirol, finalmente la Shiffrin è riuscita a salire sul gradino più alto del podio migliorando anche la sua classifica, che ora la vede in terza posizione con 4 punti da recuperare alla Pietllae-Holmner e 25 alla Hansdotter. Oggi dunque potrebbe avvenire il sorpasso, ma l'americana, che può anche scavalcare Anna Fenninger e prendersi il secondo posto nella classifica generale, deve guardarsi da avversarie toste; sicuramente Tina Maze e le due svedesi, poi Kathrin Zettel (terza in Finlandia e in Colorado) e anche Sarka Strachova, la ventinovenne ceca in grande crescita (è stata seconda in Austria). Sapremo tutto tra poco, almeno la prima parte del mistero. Per quanto riguarda le italiane, confidiamo in Chiara Costazza che ha come miglior risultato stagionale il sesto posto di Are; la sciatrice di Cavalese ha il pettorale numero 16. 

In diretta streaming ecco lo slalom femminile di Zagabria, una nuova gara valida per la Coppa del Mondo 2014-2015. Il Circo Bianco riparte dopo Capodanno facendo tappa in Croazia per una gara che è entrata nel calendario ai tempi di Janica Kostelic che, insieme al fratello Ivica, ha imposto il suo Paese al centro dell'attenzione del mondo dello sci. Dunque oggi, domenica 4 gennaio 2015, si disputa uno slalom: la partenza della prima manche avrà luogo alle ore 10.00, mentre la seconda manche prenderà il via alle ore 12.45. Ecco tutte le informazioni utili per gli appassionati che vorranno seguire la gara in tv o via web: la diretta tv sarà su Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky, telecronaca di Enrico Cattaneo) e sul canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium, che ormai da molti anni sono i canali di riferimento per lo sci. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari dello slalom speciale di Zagabria, ci saranno anche le possibilità fornite dallo streaming video, gratuito sul sito Internet ufficiale della Rai (www.rai.tv), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Croazia (www.fis-ski.com). Curiosamente, si riparte con la stessa gara che lunedì chiuse il 2014 sciistico a Kuhtai (uomini compresi) e si tratta della quinta prova stagionale fra i pali stretti: in Austria vinse Mikaela Shiffrin, che finalmente ha colto la prima vittoria stagionale nella disciplina che aveva dominato nei due anni precedenti, conquistando il Mondiale 2013, l'Olimpiade 2014 e le due Coppe di specialità. In precedenza, a Levi a metà novembre vinse Tina Maze, la regina della prima parte della stagione che punta a consolidare la propria leadership nella classifica generale della Coppa del Mondo; a fine novembre ad Aspen si impose l'austriaca Nicole Hosp mentre ad Are a metà dicembre fa ha fatta festa la padrona di casa Maria Pietilae-Holmner. Non c'è dunque una dominatrice chiara e il pronostico è apertissimo: ad esempio bisogna citare l'altra austriaca Kathrin Zettel e l'altra svedese Frida Hansdotter – prima nella classifica di specialità grazie alla sua costanza di rendimento –, ma naturalmente adesso l'attesa è tutta per capire se Mikaela Shiffrin tornerà a dominare in modo stabile e continuativo lo slalom femminile. Quanto alle azzurre, la disciplina continua a regalarci ben poche soddisfazioni. Qualche sprazzo è arrivato sia da Chiara Costazza, sia da Manuela Moelgg, sia da Irene Curtoni, ma è ancora troppo poco. Speriamo che oggi dalla Croazia possano arrivare belle notizie... (Mauro Mantegazza) 

© Riproduzione Riservata.