BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Milan-Sassuolo: tutte le notizie (Serie A 2014-2015, 17^ giornata)

Probabili formazioni Milan Sassuolo: tutte le notizie e le scelte dei due allenatori per la partita che si gioca a San Siro domani pomeriggio alle ore 15, 17^ giornata di Serie A 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Domani pomeriggio alle ore 15 si gioca Milan-Sassuolo, partita che vale per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Sfida che mette di fronte due squadre che hanno obiettivi diversi, ma che per il momento sono separate soltanto da 5 punti in classifica; anzi, se il Sassuolo non avesse sprecato tanto nei minuti di recupero delle ultime gare giocate oggi si troverebbe appaiato con i rossoneri. Anche così sta disputando un’ottima stagione; diamo allora uno sguardo alle probabili formazioni di Milan-Sassuolo. 

Alessio Cerci giocherà? Non giocherà? E la grande domanda della vigilia: tecnicamente l’ex Atletico Madrid è a disposizione, ma bisognerà vedere quello che Filippo Inzaghi deciderà in merito. Di sicuro l’allenatore del Milan è in emergenza: ha tre giocatori squalificati che sono Armero, Mexes e De Jong, ha perso Honda partito per la Coppa d’Asia e deve convivere con gli infortuni di Van Ginkel, Albertazzi e Mastour. La sosta ha comunque fatto bene: è tornato a disposizione De Sciglio che va subito titolare a sinistra, al centro è ballottaggio Alex-Rami mentre c’è anche Abate, che però dovrebbe andare in panchina facendo giocare Bonera. In porta ovviamente Diego Lopez; a centrocampo c’è Muntari, non convocato dal Ghana per la Coppa d’Africa (al pari di Essien) a giocare al posto di De Jong, con Poli e Montolivo che lo affiancano. In attacco Menez è confermato come punta centrale, sul centrodestra agirà Bonaventura e questo significa che dovrebbe esserci nuovamente spazio per El Shaarawy. In attesa di Cerci, che quantomeno potrebbe andare in panchina.

Anche il Sassuolo ha i suoi problemi: Di Francesco infatti deve rinunciare ai lungodegenti Pegolo e Manfredini, ai quali si è aggiunto Taider convocato per la Coppa d’Africa, e diventato fondamentale per gli equilibri del centrocampo neroverde. Al posto dell’algerino si apre il ballottaggio Biondini-Brighi e dovrebbe essere il primo a spuntarla, con Magnanelli e Missiroli ovviamente confermati a chiudere il reparto di mezzo. Il resto non cambia: sulle fasce difensive dovrebbero esserci Vrsaljko e Peluso, con il ritorno di Cannavaro a formare la coppia centrale insieme ad Acerbi e anche Consigli che rientra a difendere i pali mandando in panchina Pomini (era squalificato nell’ultima giornata). In attacco c’è il tridente giovane: Domenico Berardi e Nicola Sansone sono le frecce chiamate ad innescare il capocannoniere della squadra e cioè Simone Zaza, con l’esperienza di Floccari e Floro Flores a poter dare una mano dalla panchina nel secondo tempo, senza sottovalutare Pavoletti che è già riuscito a trovare il suo primo gol in Serie A (purtroppo inutile).