BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Chievo-Torino (0-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 17a giornata)

Alberto Paloschi (Infophoto) Alberto Paloschi (Infophoto)

LE PAGELLE DI CHIEVO-TORINO: I VOTI DEI GRANATA

PADELLI 6,5: Viene schierato a sorpresa al posto di Gillet, fermato dalla febbre e stupisce ancora una volta chi si fosse dimenticato che nella splendida cavalcata europea dell’anno scorso in porta c’era lui. Le sue parate incidono in maniera determinante sul risultato finale.

MAKSIMOVIC 6: Solita buona prestazione del giovane difensore granata che scava una diga insieme ai suoi compagni di reparto davanti agli attaccanti gialloblu.

GLIK 6: Buona prova nonostante fatica spesso a tenere a bada Paloschi.

GASTON SILVA 6,5: Ottimo esordio in serie A del giovane uruguayano che non sbaglia praticamente nulla e si fa trovare sempre pronto e attento.

MOLINARO 5,5: Spinge poco rispetto al solito sulla sua fascia e i suoi cross in area sono da rivedere.

DAL 78’ BRUNO PERES: S.V.

VIVES 5,5: Prestazione convincente in fase difensiva, mentre in quella offensiva il suo apporto è praticamente nullo.

DALL’87 BENASSI: S.V.

GAZZI 6: Combatte tanto a centrocampo e spesso arretra sulla linea dei difensori per dare una mano ai suoi compagni. Nel finale è stanchissimo e commette un paio di errori, che per sua fortuna il Chievo non riesce a sfruttare.

FARNERUD 6: Gioca una buona gara in entrambe le due fasi. E’ il più motivato in mezzo al campo e non si tira mai indietro negli interventi.

DARMIAN 5,5: Prestazione poco convincente del terzino della Nazionale. Non riesce a giocare come vorrebbe e commette troppi errori banali in mezzo al campo che non ci aspetta da uno come lui.

QUAGLIARELLA 6: E’ il più pericoloso in fase offensiva e svaria su tutto il fronte d’attacco per tutto il primo tempo alla ricerca di palloni buoni. Nella ripresa dopo un inizio convincente cala d'intensità e si vede molto meno.

J. MARTINEZ 5: Riceve solo palloni alti e non riesce ad esprimersi. L’intesa con Quagliarella non c’è ancora  e la sua prestazione ne risente.

All. VENTURA 5: La sua squadra non riesce ancora a esprimersi a causa di troppi errori individuali in fase d’attacco e una preoccupante mancanza d’intesa fra gli interpreti in campo.  

(Paolo Zaza)

© Riproduzione Riservata.