BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Milan-Sassuolo (1-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 17a giornata)

Pagelle Milan-Sassuolo: i voti della partita di Serie A valida per la diciassettesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori a San Siro: i giudizi per il Fantacalcio

Jeremy Menez con Filippo Inzaghi (Infophoto) Jeremy Menez con Filippo Inzaghi (Infophoto)

Il Sassuolo supera il Milan a San Siro grazie ai gol di Sansone e Zaza, sicuramente migliore in campo. Nel Milan si salva solo Poli, giusto per il momentaneo vantaggio; male Rami, Essien e De Sciglio. Fra gli emiliani delude Cannavaro. La sua direzione di gara non convince. I rossoneri si lamentano per un mani in area non sanzionato. Alcuni cartellini gialli sono troppo fiscali; in altre circostanze decide di non ammonire quando invece avrebbe dovuto.

Nella scorsa stagione il Sassuolo è stato lo spauracchio del Milan. Nella partita d'andata, quando i rossoneri furono clamorosamente sconfitti per 4-2 al Mapei Stadium, gli emiliani 'causarono' l'esonero di Allegri mentre al ritorno, nell'ultima giornata della stagione 2013-2014,il Diavolo ottenne sì una vittoria ma inutile per centrare le competizioni europee. Insomma, il Sassuolo non evoca felici ricordi ai tifosi milanisti. Oggi a San Siro il Milan ospita proprio la squadra di Di Francesco e lo fa dopo aver effettuato la prima, importante, operazione di calciomercato della sessione invernale. Il nuovo arrivato Alessio Cerci si sistema in panchina in attesa del momento giusto. D'altronde con un El Shaarawy in forma super, un Menez imprescindibile per il tridente del Milan e un Bonaventura tuttofare, per Inzaghi, al momento, è stato impossibile modificare il trio offensivo del Diavolo. Veniamo subito alle formazioni ufficiali con entrambe le squadre che schierano uno speculare 4-3-3. I padroni di casa scendono in campo con Diego Lopez in porta quindi Rami terzino a destra, De Sciglio a sinistra con Alex e Zapata centrali. In mezzo al campo, insieme a Montolivo, troviamo Essien e Poli; davanti, spazio ai magnifici tre Bonaventura, Menez, ancora falso nueve, ed El Shaarawy. Risponde il Sassuolo con Consigli tra i pali quindi Gazzola, Cannavaro, Acerbi e Peluso. In mediana Biondini, Magnanelli e Missiroli; in attacco: Berardi, Zaza e Sansone. L'inizio del Milan è molto convincente: i rossoneri pressano alto in fase di non possesso e cercano subito la profondità una volta recuperato il pallone. Al 2' Menez si fa notare con un tiro sbilenco dal limite mentre al 9' Poli (6,5) porta il Diavolo in vantaggio: Bonaventura (5,5) mette in mezzo un traversone teso dalla destra, El Shaarawy (5,5) a centro area viene anticipato da Gazzola (5,5) e l'azione sembra sfumare. Da dietro arriva però Poli e il suo inserimento viene premiato: il centrocampista anticipa tutto e batte facilmente Consigli (6) per il gol dell'1-0. Il Sassuolo non è lucido e perde troppi palloni pericolosi come quando al 21' Cannavaro (5,5) si fa beffare da Menez (5). Il francese lancia El Shaarawy sulla sinistra; il Faraone arriva al limite dell'area e serve il taglio di Poli. Passaggio lungo di pochissimo. Il Milan inizia a commettere qualche errore di troppo intorno alla mezzora. Essien (4,5) al 24' regala un passaggio a Berardi il quale serve in area Zaza (6); l'attaccante sponda per Sansone (7) che viene però anticipato in extremis da Alex (6,5). Che rischio per i rossoneri. Il Sassuolo riesce a pareggiare al 28' grazie a Sansone; sul lancio di Missiroli (6,5), Rami (4,5) è in ritardo l'attaccante non ha problemi a battere Diego Lopez (6).  Primo tempo che termina sull1-1. Primo tempo equamente diviso a metà; l'inizio è tutto del Milan, nell'ultima parte gioca meglio il Sassuolo. Buoni i primi 15' ;dopo un inspiegabile black out. La squadra di Inzaghi soffre soprattutto sulla destra. Segna il gol del momentaneo 1-0, lotta e combatte senza mai tirarsi indietro. D'accordo, è al rientro ma il terzino non indovina un passaggio. Tra Rami ed Essien, è lui a sfigurare maggiormente. La squadra di Di Franesco dopo un inizio in sordina sale in cattedra e ottiene il meritato pareggio.  Sigla il gol del pareggio e fa quello che vuole sulla fascia sinistra.   Non appare reattivo in occasione del gol rossonero. Perde altri palloni banali.

ARBITRO (Di Bello) 5 - Ammonisce Alex dimostrandosi troppo severo. Non concede, nella stessa azione, il vantaggio al Sassuolo. La sua direzione non ha convinto in pieno.