BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Palermo-Cagliari (5-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 17a giornata)

Pagelle Palermo-Cagliari: i voti della partita di Serie A valida per la diciassettesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Barbera: i giudizi per il Fantacalcio

Gianfranco Zola debutta sulla panchina del Cagliari (Infophoto) Gianfranco Zola debutta sulla panchina del Cagliari (Infophoto)

Il Cagliari non si riprende nemmeno con l'arrivo di Zola e a Palermo viene steso dai rosanero di Iachini per 5 reti a 0. Dopo cinque minuti aggressivi degli ospiti, al 6' Morganella porta in vantaggio i suoi con un gran tiro approfittando della respinta corta di Avelar disturbato da Rigoni. Il raddoppio arriva grazie al colpo di testa di Munoz sugli sviluppi della punizione di Lazaar dalla sinistra al 10'. Sorrentino tuttavia non è spettatore non pagante e al 14' si deve superare per fermare la deviazione sottoporta di Rossettini ma la strada del Palermo inizia ad essere in discesa al 26' quando Conti viene espulso per doppio giallo (2 ammonizioni in 8 minuti). Non c'è più storia e al 33' Dybala sfugge alle maglie avversarie e viene steso dal portiere Colombi: cartellino giallo e rigore trasformato dall'attaccante rosanero. Solo Longo sembra lottare, avendo anche sfiorato la rete nel primo tempo con una grande azione non chiusa da Farias. La ripresa comincia su ritmi piuttosto blandi, con gli uomini di Iachini a controllare la situazione senza preoccupazioni e sono inutili gli inserimenti di Dessena e Joao Pedro per i sardi. Al 72' Dybala, smarcato sottoporta da un gran passaggio di Vazquez, firma la sua doppietta e all'85' arriva anche il 5 a 0 finale di Barreto, goal cercato con caparbietà dal capitano palermitano. Ennesimo risultato utile per i padroni di casa e altra delusione in casa cagliaritana, in cui nemmeno il cambio di allenatore sembra poter risollevare la situazione per ora. Bella goleada del Palermo, in grado di neutralizzare sapientemente il Cagliari. Resiste ad un inizio aggressivo degli ospiti per colpire di soppiatto e non fermarsi più. Prestazione maiuscola. Mancano molte cose a questa squadra, su tutte l'adeguata cattiveria agonistica e l'abilità sotto porta. Espulsione apparentemente giusta, così come il giallo per la simulazione di Farias.

Primo tempo Palermo-Cagliari: Nemmeno la cura Zola sembra funzionare per il Cagliari che a Palermo dopo i primi 45 minuti si trova sotto per 3 reti a 0 e con un uomo in meno contro i rosanero di Iachini. Gli ospiti tuttavia sembravano abbastanza quadrati aggredendo l'avversario ma appena i padroni di casa alla prima azione passano con Morganella al 6' approfittando di una respinta corta di un difensore in area. Il raddoppio arriva già al 10' grazie al colpo di testa di Munoz sul cross di Lazaar dalla sinistra. Al 14' Sorretino si deve superare sulla deviazione sottoporta di Rossettini ma nel Cagliari capitan Conti si fa ammonire due volte nel giro di 8 minuti e al 26' è costretto a raggiungere prematuramente gli spogliatoi. Il tracollo arriva al 33' quando il portiere Colombi stende Dybala: giallo e rigore che lo stesso Dybala trasforma per il 3 a 0. Solo Longo sembra non arrendersi per gli ospiti, sfiorando anche il goal dopo aver strappato palla a Maresca, anche se il Palermo potrebbe chiudere i giochi nel finale con Vazquez che manca incredibilmente lo specchio di un soffio. Una scheggia imprendibile, specie se lanciato in profondità. Si conquista il rigore e lo trasforma. Pecca di superficialità nel giocare la palla. Una volta in superiorità numerica però se lo può anche concedere.  Combatte bene e lavora per la squadra costruendo un'azione davvero pericolosa. Si fa espellere ingenuamente in 8 minuti. Non da lui soprattutto con la squadra sotto di due reti. (Alessandro Rinoldi)