BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Parma-Fiorentina (1-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 17a giornata)

Pagelle Parma-Fiorentina: i voti della partita di Serie A valida per la diciassettesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Franchi: i giudizi per il Fantacalcio

Vincenzo Montella (Infophoto) Vincenzo Montella (Infophoto)

La Fiorentina non riparte con il piede giusto nel 2015 e regala al Parma i primi 3 punti dell'anno: gli uomini di Donadoni, aggrappati all'unica vera occasione creata per oltre 80 minuti, resistono quasi miracolosamente e ringraziano gli avversari per errori imperdonabili prodotti in serie. Decide la contesa il colpo di testa di Costa dopo poco più di 10 minuti, con la Viola che termina il match in 9 uomini e manca quello che sarebbe stato – in caso di vittoria – l'aggancio al 4° posto. Una sufficienza piena non tanto per la prestazione quanto per la resistenza stoica nei momenti più duri e soprattutto per un ritorno al successo che mancava dal 1 novembre. Il nuovo corso societario, in attesa di assumere contorni più chiari, almeno porta fortuna   Spreca 3 occasioni quasi inspiegabili vista l'indubbia superiorità dei singoli e poi manca in particolare nel secondo tempo, quando dovrebbe emergere alla distanza dopo aver messo alle corde il Parma   I 2 cartellini rossi nel finale ci stanno e dei 3 episodi in area di rigore del Parma punisce il più evidente. Prestazione che non influisce sul risultato, quindi bene

Il Parma chiude in vantaggio per 1-0 un primo tempo (voto 6) non divertente ma comunque ricco di occasioni, soprattutto da parte viola. E' proprio la squadra di Montella (voto 6) a dover fare mea culpa: il doppio errore di un Gomez (voto 4) in versione-incubo è ai limiti dell'imperdonabile. Prima un 1 contro 1 con Mirante (voto 7) concluso con un rasoterra a 3 km all'ora e poi il destro centrale dagli 11 metri, parato dal portiere dei ducali, gridano vendetta. Per il resto poco o nulla per quanto riguarda i padroni di casa, miracolati visto che raramente sono usciti dalla propria area, nemmeno dalla propria metà campo. Cassano (voto 6) riesce a conquistarsi qualche fallo e far ammonire i centrali viola; Palladino (voto 5,5) produce solo una bella azione personale con cross per Cassani (voto 5,5), che conclude alto. Tra i viola Cuadrado (voto 6) non impressiona ma si conquista comunque un rigore e cerca di combinare con Joaquin (voto 6), presenta ma non pericoloso al limite, al pari dei compagni. Nonostante il vantaggio ed una seconda buona occasione con Cassani la partita non può ritenersi sufficiente. L'1-0 è ai limiti del miracoloso visto il baricentro spostato all'interno dei propri 16 metri finali. Blocca almeno 5 o 6 tiri in porta e respinge il calcio di rigore di Gomez. Protagonista pressochè unico tra i suoi. Prendiamo il giovane oriundo ma il voto è condiviso con tutti gli altri centrocampisti, totalmente assenti soprattutto in fase di ripartenza. Non raggiunge la sufficienza, che pur sarebbe stiracchiata anche con il parziale sull'1-1, solo "a causa" di Mario Gomez. Ma non è la solita squadra spumeggiante di Montella. Tanti i viola appena sufficienti, non è una partita da bocciare totalmente. Manca però per lui come per tutti i compagni la pericolosità e cattiveria con la quale la Fiorentina spazzerebbe via un Parma molto spaurito. Dispiace per un (ex?) grande centravanti di livello internazionale, ma è ai limiti dell'imbarazzante