BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Milano-Torino 2015: vincitore Diego Rosa! Classifica, streaming video e tv (oggi giovedì 1 ottobre)

Diretta Milano-Torino 2015 streaming video Raisport.tv, vincitore Diego Rosa davanti a Majka e Aru nella classica di ciclismo con arrivo a Superga (oggi giovedì 1 ottobre)

Fabio Aru è molto atteso oggi (da Facebook) Fabio Aru è molto atteso oggi (da Facebook)

Ha vinto la Milano-Torino 2015. Per il corridore piemontese della Astana un gesto atletico straordinario sull'ultima salita verso la Basilica di Superga, splendido scenario per l'arrivo di questa classica. Una grande soddisfazione proprio nella sua regione per la prima vittoria da professionista, che impreziosisce la carriera di questo ex biker ora passato alla strada e gregario di Fabio Aru al Giro. Oggi invece è successo un po' l'inverso: l'Astana ha fatto la corsa, ma la stoccata decisiva è arrivata da Rosa, inseguito vanamente dal polacco Rafal Majka (Tinkoff-Saxo) che si è piazzato al secondo posto, staccato però di molti secondi dal vincitore, poi al terzo posto Aru in scia a Majka. Un applauso anche per Davide Villella, che è stato il primo ad attaccareanche se poi si è dovuto accontentare del decimo posto.

La Milano-Torino 2015 è ormai al gran finale. Mancano infatti esattamente 20 km all'arrivo e come prevedibile è stata annullata la fuga da lontano dei cinque attaccanti. Siamo sulle rampe della salita verso la Basilica di Superga, che andrà poi affrontata una seconda volta per arrivare al traguardo e la situazione è molto fluida, con squadroni quali Astana, Movistar e Sky molto attivi in testa al gruppo. Non si segnalano però al momento scatti da parte dei big.

La Milano-Torino 2015 è sempre più nel vivo. Mancano circa 60 km all'arrivo e c'è sempre davanti la fuga, anche se va rettificata la composizione. Infatti uno dei fuggitivi non è Valerio Conti bensì Samuele Conti (Southeast), che è in avanscoperta insieme ad Alessandro Malaguti (NIPPO-Fantini), Luca Chirico (Bardiani-CSF), Daniel Teklehaymanot (MTN-Qhubeka) e Nicolas Lefrancois (Team Novo Nordisk). Il vantaggio è ancora piuttosto consistente e si attesta attorno ai 4'45": non sarà facile arrivare al traguardo - anche perché di mezzo ci sono due ascese verso Superga - ma qualche piccola speranza c'è.

La Milano-Torino 2015 è in corso. Quando sono stati percorsi circa 40 km, è in corso una fuga con cinque attaccanti, di cui tre italiani: Alessandro Malaguti (NIPPO-Fantini), Luca Chirico (Bardiani-CSF) e Valerio Conti (Lampre-Merida), oltre a Daniel Teklehaymanot (MTN-Qhubeka) e Nicolas Lefrancois (Team Novo Nordisk). Il loro vantaggio nei confronti del gruppo è di circa 5 minuti, ma adesso la Astana di Fabio Aru sta cominciando a tirare: per i fuggitivi le possibilità di arrivare con successo al traguardo sono estremamente scarse.

Il grande ciclismo continua ad essere protagonista questa settimana. Oggi infatti si corre la Milano-Torino, edizione numero 96 della classica in assoluto più antica del ciclismo italiano e forse del mondo. Era addirittura il 1876 quando alcuni coraggiosi pionieri della bicicletta andarono dal capoluogo lombardo a quello piemontese, anche se poi per la seconda edizione si dovette aspettare il 1894 e anche in seguito ci sono state altre interruzioni, l'ultima delle quali dal 2008 al 2011.

Andiamo adesso a conoscere meglio il percorso, che misurerà 185 km. La partenza è in programma alle ore 12.00 da San Giuliano Milanese, per la precisione dalla frazione Sesto Ulteriano, poi si pedalerà verso il Piemonte e soprattutto verso il Colle di Superga, dove da qualche anno è collocato il traguardo di questa classica. Quest'anno su un percorso quasi identico e col medesimo arrivo si è disputato anche il Campionato Italiano a fine giugno: oggi però non sarà in gara Vincenzo Nibali dopo la vittoria di ieri alla Tre Valli Varesine e il capitano dell'Astana sarà dunque Fabio Aru, che sarà inevitabilmente uno dei nomi di spicco della corsa insieme a Domenico Pozzovivo, Franco Pellizotti, Damiano Cunego e il giovane Davide Formolo per quanto riguarda gli italiani, ma è ottima anche la partecipazione straniera: dal compagno di squadra di Aru, Mikel Landa, al francese Thibaut Pinot fino all'australiano Richie Porte e all'irlandese Daniel Martin che domenica difenderà il Lombardia vinto l'anno scorso. L'attenzione è dunque tutta per la salita verso la Basilica di Superga, da affrontare due volte (arrivo in cima al secondo passaggio): 4,9 km di salita con pendenza media del 9,1% e punte fino al 14%. Al via 20 squadre di cui 12 del World Tour, per un totale di 160 corridori.

Oggi tutti gli appassionati si potranno godere la Milano-Torino 2015 in diretta tv a partire dalle ore 15.00 su Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando o 5057 della piattaforma Sky), se non avrete modo di scendere per le strade a seguire la corsa dal vivo. In alternativa ci sarà anche la diretta streaming video, che sarà accessibile gratuitamente per tutti tramite il sito Internet ufficiale della Rai all'indirizzo www.rai.tv. (Mauro Mantegazza)

© Riproduzione Riservata.