BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Belenenses-Fiorentina (0-4): i voti della partita (Europa League 2015-2016, gruppo I)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

Belenenses

VENTURA 5: La sua respinta poco decisa sul tiro di Vecino consente a Bernardeschi di sbloccare il risultato e sul tiro deviato di Babacar che costituisce il 2 a 0 dei viola non dà l'impressione di essere molto reattivo. Nel finale non può nulla per evitare l'autogol di Tonel e il poker di Rossi

GERALDES 5,5: Soffre moltissimo il dinamismo di Bernardeschi. Tira un sospiro di sollievo quando il numero 10 viola viene sostituito.

TONEL 5: Arginare Babacar e Rossi non è impresa facile per nessuno: nel finale confeziona in scivolata l'autogol del provvisorio 0-3 gigliato per evitare che "Pepito" appoggi in rete il cross basso di Blaszczykowski.

BRANDAO 5,5: L'ex difensore del Siena è quello che fa la figura migliore nel reparto arretrato lusitano. Usa il fisico e l'esperienza per contrastare Babacar come può. 

FERREIRA 5,5: Rebic gli fa vedere per larghi tratti i sorci verdi. Non si propone mai in fase offensiva. Timido.

KUCA 6: Il giocatore più pericoloso del Belenenses è lui: in apertura di secondo tempo costringe Sepe alla grande parata. Peccato per le lunghe pause vissute durante il match. (dal 63' NUNES 5,5:  L'ex Latina non si fa praticamente notare dal momento del suo ingresso in campo. Al momento non costituisce un rimpianto per il calcio italiano.)

SOUSA 5,5: Sua la deviazione sul sinistro vincente di Babacar nel finale del primo tempo. Soffre la maggiore qualità del centrocampo viola.

PINTO 5: Colpevole di aver sbagliato il passaggio in verticale da cui scaturisce il gol del raddoppio dei viola. Dotato di una buona tecnica personale, non fa nulla per metterla in mostra.

MARTINS 5: Tanta corsa ma altrettanto nervosismo. Ci mette il cuore in campo, ma è spesso disordinato ed impreciso. (dal 78' CAEIRO s.v.)

STURGEON 5,5: Fa quel che può per rappresentare il trait d'union tra il centrocampo e l'attacco. Abbandona prematuramente il campo dopo un contrasto duro con Alonso. (dal 40' DARCIO 5,5: Dotato di una velocità indiscutibile, non riesce mai a sfruttarla del tutto. Ingabbiato dalla macchina perfetta viola, si rende protagonista di un rinvio che colpisce in pieno volto Tonel costringendo il compagno a richiedere l'intervento del personale medico).

LEAL 5: Non pervenuto: non è colpa sua se non ha praticamente un pallone a disposizione; certamente fa poco per procurarsi qualche occasione.

ALL. SA PINTO 5: Subisce 4 schiaffi dall'ex compagno di Nazionale Sousa: al di là di un organico non paragonabile a quello viola ha ancora parecchia strada da fare per raggiungere il livello del connazionale.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >