BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Croazia-Bulgaria (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: vincono i croati! (oggi 10 ottobre 2015 qualificazioni Euro2016 girone H)

Diretta Croazia-Bulgaria, info streaming video e tv: le quote e il risultato live della partita che si gioca a Zagabria, valida per il girone H delle qualificazioni agli Europei 2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

Non si aspettava altro che il fischio finale dell'arbitro per consegnare agli annali il 3-0 con il quale la Croazia ha liquidato la Bulgaria. Di Perisic, Rakitic e Kalinic i gol che hanno deciso l'incontro, con la Bulgaria che di fatto non si è mai resa pericolosa dalle parti di Subasic. I giocatori croati hanno amministrato il vantaggio in assoluta tranquillità, senza mai rischiare nulla e anzi avendo diverse occasioni per arrotondare ulteriormente il punteggio. Grazie a questi tre punti, la Croazia (a quota 17 punti) resta ancora in corsa per l'accesso diretto alla fase finale di Euro 2016, con il secondo posto della Norvegia distante soli 2 punti. Ora i croati confideranno nell'Italia, che nell'ultima giornata dovrà affrontare proprio la Norvegia.  

Siamo arrivati al minuto numero trentacinque del secondo tempo tra Croazia e Bulgaria: la nazionale di casa sta vincendo agevolmente 3 a 0 e controlla la partita con grande facilità. I giocatori bulgari non attaccano nemmeno con molta convinzione, facilitando così il lavoro di gestione della gara da parte degli avversari che, quando possono, attaccano per cercare il terzo gol. Possesso palla quasi dittatoriale per la Croazia che ormai ha letteralmente il match in pugno e fa quello che vuole all'interno del rettangolo di gioco, la Bulgaria è sulle gambe e fatica sempre più a tenere il campo. Alla fine arriva anche il gol di Kalinic - che il centravanti della Fiorentina cercava ossessivamente da diversi minuti - per la terza rete croata.  

Al ventesimo del secondo tempo, il punteggio della partita tra Croazia e Bulgaria rimane sempre sul 2 a 0 in favore della nazionale di casa. Nikola Kalinic potrebbe segnare di testa il gol del 3 a 0, ma si fa respingere il pallone dal portiere Mitrev, subito dopo è sempre Kalinic che va al tiro, senza però inquadrare lo specchio della porta. Il centravanti della Fiorentina vuole entrare a tutti i costi nell'elenco dei marcatori e contribuire così al successo della sua nazionale. Continua il dominio della Croazia sulla Bulgaria, nonostante il doppio vantaggio, la nazionale allenata dal ct Cacic continua a cercare il gol del 3 a 0 per chiudere così ogni discorso.  

È iniziato a Zagabria, sotto la pioggia, il secondo tempo della partita tra Croazia e Bulgaria: al quinto della ripresa il punteggio è sempre di 2 a 0 in favore della nazionale di casa. Il ct della Bulgaria ha operato un paio di sostituzioni nel tentativo di cambiare le carte in tavola, mentre nelle fila della Croazia Badelj ha preso il posto di Modric, non in perfette condizioni fisiche. La Bulgaria prova ad accorciare le distanze su calcio di punizione, ma invano, con Vida che spazza via il pallone dalla propria area di rigore.  

Alla fine del primo tempo, la Croazia è avanti 2 a 0 sulla Bulgaria. Poco prima dell'intervallo, la nazionale croata trova finalmente il gol del raddoppio con Rakitic che riesce così a gonfiare la rete, imitando il suo compagno Perisic che aveva sbloccato il match subito dopo il fischio d'inizio. La Croazia non sta rubando nulla e anzi meriterebbe di vincere con un divario ancora più ampio. Bulgaria praticamente inesistente in questa prima frazione di gioco, solamente un tiro contro i cinque degli avversari che hanno invece attaccato con molta più insistenza.  

Al minuto 35 del primo tempo non cambia la situazione dell'incontro tra Croazia e Bulgaria, il punteggio è sempre di 1 a 0 in favore della nazionale di casa. La Bulgaria continua a soffrire il gioco della nazionale croata, che attua un pressing asfissiante nei confronti dei giocatori bulgari, i quali però ogni tanto riescono a guadagnare qualche calcio d'angolo e ad affacciarsi così dalle parti di Subasic. In ogni caso, la Croazia è quasi sempre nella metà campo della Bulgaria e pronta a cercare il momento giusto per segnare il gol del raddoppio che ipotecherebbe la vittoria. La partita è condizionata anche dalla forte pioggia che sta cadendo su Zagabria.  

Quando siamo giunti al ventesimo minuto del primo tempo, il punteggio tra Croazia e Bulgaria rimane 1 a 0 in favore dei padroni di casa, che però stanno dominando sul piano del gioco. La Bulgaria prova a riportarsi in avanti per non farsi schiacciare dagli avversari, ma è sempre la Croazia ad andare vicina al raddoppio prima con Vida e poi con Rakitic, ma entrambi non inquadrano lo specchio della porta. Allo stesso Vida, poi, viene annullato un gol per fuorigioco sugli sviluppi di un calcio di punizione.  

È iniziata a Zagabria la partita tra Croazia e Bulgaria, valida per le qualificazioni a Euro 2016: dopo 5 minuti di gioco è il punteggio è di 1 a 0 in favore della nazionale croata. Ivan Perisic porta i padroni di casa in vantaggio dopo appena 90 secondi, quinto gol nelle ultime otto partite per il centravanti dell'Inter. La Croazia non poteva cominciare meglio di così, attaccando a spron battuto alla ricerca della vittoria e per rimanere in corsa per un posto alla fase finale di Euro 2016. Ricordiamo inoltre che si gioca a porte chiuse per via della squalifica che la Croazia deve scontare per la svastica in campo durante la partita con l'Italia.  

Tutto è pronto per il fischio d'inizio della partita delle qualificazioni europee fra Croazia e Bulgaria, andiamo allora a vedere quali sono le due formazioni ufficiali scelte dagli allenatori di queste Nazionali del girone H. CROAZIA (4-2-3-1): 23 Subasic; 11 Srna, 5 Corluka, 21 Vida, 22 Pivaric; 10 Modric, 20 Kovacic; 4 Perisic, 7 Rakitic, 8 Pjaca; 16 Kalinic. Allenatore: Cacic. BULGARIA (4-4-2): 1 Mitrev; 2 Popov, 4 Terziev, 3 Aleksandrov, 20 Milanov; 22 Nedelev, 16 Slavchev, 23 Zlatinski, 19 Tonev; 10 Popov, 8 Rangelov. Allenatore: Petev. 

È una partita fondamentale per i padroni di casa nella corsa alla qualificazione per Euro 2016 provando ad evitare i playoff. In vista di questo delicato incontro, diamo uno sguardo ai precedenti che in totale sono otto, con ben cinque vittorie della Croazia a fronte di due pareggi e un solo successo bulgaro. Limitandosi ai confronti ufficiali ci sono cinque precedenti, il più recente dei quali ovviamente quello dell'andata di questo girone a Sofia, espugnata dai croati grazie all'autorete di Bodurov. Nelle qualificazioni ad Euro 2004 ci fu una vittoria per parte, per la Croazia a Zagabria (1-0) e per la Bulgaria a Sofia (2-0), unico successo per i bulgari, mentre nel girone in vista dei Mondiali 2006 ci fu un pareggio per 2-2 in casa della Croazia, che però andò a vincere in Bulgaria con un pregevole 1-3.

Partita molto delicata, quella tra Croazia-Bulgaria che si gioca alle ore 20.45 ed è diretta dall'arbitro portoghese Artur Dias. La Croazia è terza nel gruppo e non ha che la vittoria come risultato utile per evitare il playoff e qualificarsi direttamente alla fase finale. Negli ultimi tre turni di qualificazione, la Croazia ha perso decisamente il passo rispetto a Italia e Norvegia, con due pareggi proprio con gli azzurri e l'Azerbaijan e una sconfitta contro la Norvegia, che l'ha così scavalcata al secondo posto.

A complicare ulteriormente il cammino della nazionale croata ci ha pensato il punto di penalizzazione inflitto dalla UEFA per il disegno della svastica sul campo durante il match con l'Italia. Ma anche la Bulgaria è stata piuttosto altalenante nelle ultime tre giornate, con una vittoria ai danni di malta, e due sconfitte maturate contro Norvegia e Italia, che al momento guidano la classifica del gruppo H.

La Croazia è alla prima partita con Ante Cacic come Commissario Tecnico, dopo l'esonero di Niko Kovac: si affiderà a Subasic tra i pali, con una difesa a quattro formata da Corluka, Srna, Sida e Vrsaljko; centrocampo molto interessante con Perisic, Rakitic, Modric e Brozovic, con due alternative di assoluto livello come Pranjic e Badelj che possono entrambe a partita in corso e fare la differenza; in attacco, ad affiancare Mario Mandzukic, sarà uno tra Nikola Kalinic e Andrej Kramaric, con il centravanti della Fiorentina favorito nel ballottaggio grazie allo splendido periodo che sta attraversando in maglia viola, con Ivica Olic indisponibile per squalifica.

Nelle fila della Bulgaria, il ct Ivaylo Petev avrà a disposizione Mitrev in porta; Bodurov, Manolev, Minev e Aleksandrov in difesa; Popov, Milanov e Nedelev a centrocampo; in attacco, spazio al tridente composto da Tonev, Hristov e Rangelov. Bulgaria che, però, dovrà fare a meno di diversi elementi preziosi quali Bojinov, Mitsanski, Galabinov, Iliev e Dyakov, la cui assenza potrebbe pesare non poco nell'economia dell'incontro, considerando soprattutto l'alto tasso tecnico degli avversari, assolutamente di livello. Per la Croazia sarà dunque importante vincere per ipotecare quanto meno l'accesso agli spareggi che decideranno quali saranno le ultime quattro squadre alle altre venti che faranno parte della fase finale di Euro 2016; per la Bulgaria, la vittoria è l'unico risultato che le consentirebbe di rimanere ancora in lizza, altrimenti ogni discorso relativo alla qualificazione finirebbe sabato e l'ultimo match in programma contro l'Azerbaijan diventerebbe completamente inutile.

Le quote relative a Croazia-Bulgaria ci danno un'indicazione piuttosto precisa su quali sono i pronostici della vigilia. Le agenzie di scommesse invitano a puntare forte sui padroni di casa, considerando che l'1 della Croazia è dato ad appena 1,33 su WilliamHill; già la quota dell'X si alza notevolmente, salendo fino a 5,20 nelle ricevitorie Eurobet; ancora più alta la quota del 2 della Bulgaria, fissata a 12,00 da PaddyPower. In effetti, considerando che i giocatori di talento che può annoverare la Croazia, e soprattutto le numerose defezioni che accusa la Bulgaria, sarebbe clamoroso se la nazionale del ct Cacic non riuscisse a battere gli avversari. Cambia, invece, il discorso per il numero di gol messi complessivamente a segno dalle due formazioni in campo: la quota relativa all'Under (non più di due gol) è fissata a 1,80 (WilliamHill), mentre quella dell'Over (almeno tre gol) viene data a 1,95 (SNAI), quindi è appena più alta; testimonianza che i bookmaker non vogliono dare indicazioni su quanto combineranno i reparti offensivi delle rispettive nazionali.

Croazia-Bulgaria, essendo una partita che fa parte dello stesso gruppo in cui milita l'Italia, sarà trasmessa in diretta tv da Sky, che ricordiamo ha i diritti televisivi di tutti i match di qualificazione a Euro 2016, riservandosi però di scegliere quali trasmettere effettivamente e quali, invece, no. Croazia-Bulgaria andrà dunque in onda su Sky Calcio 3 HD (canale 253 della piattaforma satellitare) a partire dalle ore 20 e 45 di sabato 10 ottobre. Il match sarà visibile anche su Sky Go, l'app che consente agli abbonati di guardare i propri programmi preferiti della pay-tv anche in diretta streaming video tramite i dispositivi mobili come pc, tablet e smartphone.

© Riproduzione Riservata.